Connect with us

Flash News

Ancora problemi per Zhang: il presidente dell’Inter finisce nel mirino dei creditori

Pubblicato

:

Secondo un ordinanza del giudice di Hong Kong, il presidente Zhang dovrebbe ripagare oltre 250 milioni ad alcuni creditori,  come confermato a Wall Street China dall’avvocato Kang Jian, che nella causa rappresenta quest’ultimi.

“Abbiamo appreso che i beni personali e di valore detenuti direttamente da Zhang Kangyang (il nome reale del presidente dell’Inter) sono molto rari e l’esecuzione successiva non sarà molto semplice e diretta”.

I creditori, appellatosi al tribunale di Milano, avrebbero l’obiettivo di annullare una delibera del Consiglio di Amministrazione dell’Inter.

Nella delibera con cui l’assemblea degli azionisti nerazzurri ha approvato il nuovo CdA il 26 ottobre 2018 (in cui Zhang è stato nominato presidente), si legge infatti che “ai neonominati Consiglieri (tra i quali appunto Zhang, ndr) non spetta alcun emolumenti ai sensi dell’art. 2389 primo comma del codice civile per la carica di amministratori della Società, dando atto che i nuovi Consiglieri hanno già preventivamente manifestato il proprio consenso a non ricevere alcun compenso in relazione alla carica (fatta eccezione per quanti di essi già intrattengano con la Società un rapporto di lavoro dipendente, i quali già ricevono una remunerazione ai sensi del rispettivo contratto di lavoro)”.

I creditori vorrebbero invece che l’Inter pagasse un emolumento (una retribuzione) a Zhang, che andrebbe però nelle tasche di quest’ultimi.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calciomercato

Inter, discorsi aperti per il rinnovo di Dzeko: sarà addio di Gagliardini

Pubblicato

:

Inter

Arrivano notizie importanti da casa Inter. Secondo la Gazzetta dello Sport, i nerazzurri stanno fruendo della pausa Mondiale in Qatar per organizzare il futuro. Colpi in entrata ed in uscita, occhi sul calciomercato ma anche all’interno del proprio organico: Marotta e colleghi infatti sono al lavoro per valutare se rinnovare alcuni contratti vicini al termine della scadenza.

SITUAZIONE RINNOVI

Edin Dzeko, arrivato ad Appiano Gentile nell’estate 2021, è uno di quelli passati al vaglio dall’ex dirigente della Juventus: il contratto dell’attaccante bosniaco scadrà il prossimo 30 giugno 2023 e, come riporta la Rosea, i contatti tra le parti riguardo ad un prolungamento saranno approfonditi in futuro. L’accordo potrebbe essere trovato sulla base di un ingaggio da tre milioni di euro in aggiunta ad eventuali bonus.

Non solo Dzeko, probabili anche i rinnovi anche di due pedine fondamentali all’interno dello spogliatoio: Danilo D’Ambrosio e Alex Cordaz sono infatti vicini al rinnovo di contratto. Destino diverso per Roberto Gagliardini, indirizzato a dire addio al mondo nerazzurro. Samir Handanovic invece possiede carta bianca e sarà lui stesso a decidere il proprio futuro.

Continua a leggere

Flash News

Il rammarico di Shomurodov: “Dobbiamo lavorare per segnare di più”

Pubblicato

:

Shomurodov

Alle ore 11:30 italiane, la Roma è scesa in campo per la seconda amichevole in questa tournée giapponese contro un’altra formazione di J League,  lo Yokohama Marinos. Lo scontro è terminato per 3-3 e tra i marcatori in casa giallorossa figura anche l’attaccante uzbeko Eldor Shomurodov  che ha parlato nel post partita  ai microfoni di DAZN:

Abbiamo giocato contro un ottima squadra, ma abbiamo avuto tante occasioni da gol che non abbiamo sfruttato. È stata una partita aperta, con tanto spazio. Per noi è più facile giocare quando abbiamo più spazi perché riusciamo a sfruttarli, anche se potevo segnare di più. Concludo ringraziando tutti i tifosi della Roma che sono venuti fin qui “.

Continua a leggere

Flash News

Bologna, Bonifazi e Cambiaso fuori servizio alla ripresa

Pubblicato

:

Cambiaso

Il Bologna di Thiago Motta ha ripreso oggi gli allenamenti dopo le vacanze stabilite per la prima parte della sosta per i Mondiali. In data odierna è quindi iniziata quella che – di fatto – è una seconda preparazione, dopo quella estiva. Questa servirà a trovare la migliore condizione possibile per i primi giorni di gennaio, quando la Serie A riaprirà i battenti ed entrerà nel vivo.

Alla prima sessione di allenamento sul campo dei rossoblù, diretta dal tecnico italo-brasiliano, sono mancati parziamente Kevin Bonifazi e Andrea Cambiaso. I due, secondo quanto riportato dal comunicato ufficiale del Bologna, hanno svolto lavoro differenziato sul campo alla mattina, in palestra al pomeriggio ma sempre separati dal resto del gruppo. Motta spera che possano recuperare al più presto.

Continua a leggere

Flash News

Canelo se la prende con Messi, ma Fabregas difende Leo: i dettagli

Pubblicato

:

Messi

Si sa, i Mondiali portano il calcio sotto la lente d’ingrandimento globale e di frequente molti personaggi appartenenti ad altri mondi si ritrovano a commentare partite, gol, squadre e giocatori. Ciò fa parte dello spettacolo ed è anche divertente, ma spesso e volentieri si possono pure creare equivoci. È il caso della querelle CaneloMessi, che sta tenendo banco sui social nella giornata di oggi. Ma ricostruiamo la vicenda.

FURIA CIECA CANELO

Il famoso pugile Canelo Alvarez, messicano, sembra non aver mandato giù bene la sconfitta patita dalla sua nazionale contro l’Argentina. Per scatenare la sua furia, infatti, è bastato un filmato dei festeggiamenti dell’Albiceleste in spogliatoio dopo la partita, in cui Alvarez ha notato Messi spostare – nel tentativo di togliersi uno scarpino – una maglia del Messico sul pavimento, probabilmente scambiata con un avversario dopo il triplice fischio.

Il boxeur si è scagliato contro la Pulce su Twitter: “Avete visto Messi calpestare la nostra maglia?“, il primo tweet; seguito da altre accuse e minacce: “Prego Dio di non incontrarlo! Così come io rispetto l’Argentina lui deve rispettare il Messico“.

TUTTO UN MALINTESO

Chiaramente, dal video si evince che Messi stava festeggiando e non prestava molta attenzione alla maglia regalatagli, per giunta non l’unico oggetto sul pavimento dello spogliatoio. Ci ha comunque pensato un ex compagno e amico dell’argentino a spiegare la situazione a Canelo: Cesc Fabregas. Ecco la sua risposta di cui – in seguito – riportiamo la traduzione:

Non conosci la persona, nè ti intendi di come funziona uno spogliatoio di calcio o di ciò che succede dopo una partita. TUTTE le magliette, incluse quelle che usiamo noi stessi, vengono messe a terra e poi si lavano. A maggior ragione dopo una vittoria importante“.

 

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969