Connect with us

La nostra prima pagina

Cremonese-Udinese 0-0, le pagelle: i portieri sono i grandi protagonisti!

Pubblicato

:

Silvestri

Triplice fischio al Zini! È appena terminata la sfida tra Cremonese e Udinese, match valevole per la dodicesima giornata di Serie A. Dopo un inizio di gara totalmente a vantaggio dei bianconeri, verso la fine della prima frazione di gioco è emersa la squadra di Alvini. I grigiorossi hanno preso le misure e, al termine dei primi 45 minuti di gioco, sono riusciti a contenere l’Udinese e a lasciare il risultato in sostanziale equilibrio. Nel secondo tempo il canovaccio non è cambiato: si sono susseguite diverse occasioni da gol da entrambe le parti, ma nessuna di queste ha sbloccato il match. Al termine dei 90 minuti, il risultato è 0-0. Le due squadre, dunque, si divideranno la posta in gioco.

LE PAGELLE DELLA CREMONESE

Carnesecchi 7: Sempre molto attento il giovane portiere grigiorosso. Riesce a controllare le conclusioni avversarie senza troppi problemi.

Bianchetti 6: Esattamente come i suoi compagni di reparto, viene spesso messo in difficoltà dagli uomini di Sottil, ma resiste bene.

Locoshvili 5.5: Soffre molto il duello con gli attaccanti avversari, andando spesso a vuoto. Qualche guizzo anche in zona offensiva, soprattutto nel corso della seconda frazione di gioco. (Dall’85’ Vasquez s.v.)

Aiwu 6: Sempre attento quando chiamato in causa, nonostante gli attaccanti bianconeri fossero dei clienti scomodi.

Sernicola 6: Contrasta le azioni offensive avversarie. In leggera difficoltà nel corso dei primi minuti di gioco, in ripresa, invece, nei minuti successivi.

Meité 4: Completamente assente nel corso del match. Tocca pochissimi palloni e, in zona d’attacco, non si fa notare praticamente mai. (Dal 66′ Escalante 5.5: Match senza acuti per il centrocampista argentino. Prova il tiro in diverse occasioni, ma senza successo.)

Ascacibar 5.5: Fa girare bene la palla, innescando numerose volte i propri compagni in fase offensiva. Tuttavia, vanno evidenziati diversi errori in fase di disimpegno.

Valeri 6.5: Uno dei più insidiosi tra i calciatori grigiorossi. Le sue accelerazioni sulla fascia sono pericolose, esattamente come i suoi cross verso l’area di rigore bianconera. (Dal 66′ Quagliata 6.5: Prova subito a farsi vedere in zona d’attacco. Il cursore è autore di una serie di cross molto insidiosi nell’area di rigore.)

Pickel 5: Prova a farsi vedere qualche volta in zona d’attacco, ma senza lasciare il segno.

Okereke 6: Non riesce ad incidere il centravanti nigeriano. Prova svariate volte la conclusione, ma senza successo. (Dall’85’ Ciofani s.v.)

Dessers 5: La sua partita dura poco più di 20 minuti. Nel corso della sua breve permanenza in campo, viene innescato pochissimo dai suoi compagni e non riesce ad incidere come vorrebbe. (Dal 24′ Buonaiuto 7: Entra in campo e si fa subito notare. Prova più volte la conclusione, rendendosi protagonista di un’ottima prestazione. Tra i migliori per quanto riguarda la Cremonese,)

LE PAGELLE DELL’UDINESE

Silvestri 7.5: Impiegato poco nel corso dei 90 minuti. Al 49′, però, salva il risultato con una clamorosa parata su un tiro insidiosissimo di Buonaiuto.

Pérez 6: Match di ordinaria amministrazione per il centrale argentino. Apre importanti spazi con le sue sventagliate e fa girare bene la palla.

Bijol 6: Sempre molto attento di fase difensiva. Chiude le linee di passaggio degli avversari e quando chiamato in causa non si fa trovare impreparato.

Ebosse 6,5: Si rende molto utile in fase di non possesso, ma anche le sue accelerazioni sulla fascia si rivelano molto insidiose.

Pereyra 6,5: Molto pericoloso in fase offensiva. Impegna Carnesecchi dopo soli 3 minuti. Svaria per tutta la zona offensiva e si rende più volte insidioso con i suoi inserimenti alle spalle dei difensori avversari. (Dal 76′ Makengo 5.5: Prova a farsi vedere dalle parti di Carnesecchi, ma senza incidere concretamente sulle sorti del match.)

Lovric 6: È il fulcro del gioco bianconero. Fa girare bene palla e innesca i propri compagni di squadra. Si inserisce in area nel corso del primo tempo, ma senza impensierire la retroguardia avversaria. (Dal 53′ Samardžić 6.5: Si rende autore di una buona prestazione, liberandosi per il tiro svariate volte.)

Walace 6,5: È autore di una buona prestazione in fase di interdizione, soprattutto svolgendo il ruolo di collante tra difesa e attacco. Chiude le linee di passaggio degli avversari e fa girare bene la palla, innescando i propri compagni. Diversi errori tecnici, soprattutto nelle battute finali del match.

Arslan 6: Fa girare bene palla, facendosi spesso vedere anche dalle parti di Carnesecchi con qualche conclusione. (Dal 66′ Ehizibue 6: Fa una discreta prestazione in fase difensiva, nonostante non sia stato impensierito più di tanto dalle azioni avversarie.)

Udogie 7: Si impossessa della fascia sinistra e si rende pericoloso con i suoi scatti. Molto bravo negli inserimenti all’interno dell’area di rigore avversaria. Ottimo contributo anche in fase difensiva.

Success 55: Fa sponde e gioca spesso spalle alla porta, aprendo importanti spazi per i propri compagni di squadra. Tuttavia, non è mai realmente pericoloso per i difensori avversari. (Dal 76′ Beto 5.5: Scende in campo in un momento tutt’altro che semplice per la sua squadra: fa qualche sponda, ma non incide più di tanto)

Deulofeu 6: Come sempre accende la miccia delle principali azioni offensive dell’Udinese. Svaria su tutta la linea offensiva, rendendosi sempre insidioso con le sue giocate. Conclude spesso verso la porta, ma non riesce ad essere decisivo come vorrebbe.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Rigore con stile di Hakimi, la profezia di Conte all’Inter è stata annullata

Pubblicato

:

Conte

Achraf Hakimi ha smentito con grande stile Antonio Conte segnando il rigore decisivo con un “cucchiaio”, regalando il passaggio del turno ai quarti di finale della Coppa del Mondo al suo Marocco. Con la rete che ha eliminato la Spagna dal Mondiale, l’esterno del PSG ha cancellato la profezia del suo ex allenatore ai tempi dell’Inter.

PROFEZIA CANCELLATA

Nell’aprile del 2021, dopo che l’Inter batté il Verona con una rete di Darmian, in una sfida che praticamente stava per consegnare lo scudetto ai nerazzurriConte si lasciò andare a una presa in giro verso il marocchino nel post partita, ecco come commentò: “Da lontano Hakimi tira bene, ma l’importante è che non tiri i calci di rigore. I rigori non li tirerà mai, devono morire tutti gli altri prima di farlo tirare a lui. É veramente una pippa peggio di me quando giocavo”.

Una frase che dopo il rigore di oggi pomeriggio suona strano e chissà se dopo questo Mondiale, Antonio Conte si sarà ricreduto su di lui.

Continua a leggere

Flash News

Luis Enrique dopo la sconfitta: “Prossima settimana parleremo del futuro”

Pubblicato

:

Luis Enrique

Dopo la clamorosa sconfitta ai calci di rigori c0ntro il Marocco, la Spagna è stata eliminata da Qatar 2022. Il commissario tecnico delle furie rosse, Luis Enrique, ha commentato così in conferenza stampa tutta la propria amarezza. Ecco le sue parole:

Noi siamo la Spagna e la rappresentiamo, quindi dobbiamo complimentarci con il Marocco. Sono stati migliori di noi nella lotteria dei rigori. Il calcio è uno sport meraviglioso, però poco chiaro visto che una squadra può vincere senza attaccare. Abbiamo dominato completamente, però i rigori ci sono stati fatali. Sono molto orgoglioso dei nostri giocatori, gli faccio i complimenti. Ho scelto i primi tre tiratori, gli altri li hanno decisi loro. Bono è un portiere spettacolare e oggi è stato superbo. Abbiamo dato il 100% e dovremo aspettare un’altra opportunità. Mi dispiace tantissimo per i tifosi, ci abbiamo provato”.

L’ex allenatore di Roma e Barcellona si è espresso anche sul suo futuro: “Questo non è il momento di parlarne. Ora voglio solo andare a casa e vedere le mie persone. La prossima settimana parleremo del futuro, devo assimilare questa sconfitta“.

Continua a leggere

Flash News

Avellino-Andria a porte chiuse: ricorso respinto

Pubblicato

:

ricorso respinto

La Corte D’Appello Nazionale ha respinto il ricorso dell’Us Avellino. Il match contro l’Andria si giocherà a porte chiuse.

Nulla da fare per i tifosi biancoverdi; la gara, in programma domenica alle 17:30, si disputerà in assenza di pubblico. Un fattore non da poco, come dichiarato da bTito nel post partita contro la Turris. L’Avellino ha già giocato senza l’apporto dei propri tifosi nel corso di questa stagione: in quell’occasione il Giugliano vinse 0-1 al Partenio Lombardi.

Continua a leggere

Flash News

Ferran Torres non ci sta: “Abbiamo giocato contro dodici persone”

Pubblicato

:

Arsenal

Parole pesanti di un arrabbiato Ferran Torres al termine della sconfitta ai calci di rigore contro il Marocco.

“Sono triste per la sconfitta, non la meritavamo. Non abbiamo concretizzato quanto fatto, ma sono orgoglioso della squadra, dal primo all’allenatore. Frustrato? Non mi piace parlare di queste cose, ma ci sono stati momenti in cui abbiamo giocato contro dodici persone. Ora proseguiamo a lavorare, i rigori sono una lotteria. Ci eravamo allenati, ma non ci ha aiutato. Il calcio ci deve qualcosa. È una sconfitta che ci fa male, ora proveremo a convincere Busquets e i veterani a continuare. Siamo con il mister fino alla morte“.

La frustrazione pervade la Nazionale spagnola che per il secondo Mondiale di fila abbandona la competizione alla lotteria dei calci di rigore, questa volta non segnandone neanche uno.

 

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969