Connect with us
Crespo e Stankovic, dai successi in campo alle gioie in panchina

Flash News

Crespo e Stankovic, dai successi in campo alle gioie in panchina

Pubblicato

:

Hernan Crespo e Dejan Stankovic, entrambi ex Inter, stanno replicando i loro successi ottenuti sul campo anche in panchina. Rispettivamente allenatori di San Paolo e Stella Rossa, le due ex glorie nerazzurre si stanno dimostrando campioni anche da mister tanto da ottenere importanti record.

HERNAN CRESPO

L’ex attaccante argentino è diventato l’allenatore del San Paolo da appena due mesi, ma è già diventato l’allenatore del club paulista ad avere la miglior partenza nel XXI secolo.

Le statistiche parlano chiaro: 10 partite, 8 vittorie, un pareggio ed una sola sconfitta. Hernan Crespo ha letteralmente rivoluzionato la squadra. Il “Tricolor Paulista”, che non vince un titolo dal 2012, ha ritrovato la speranza dopo l’arrivo del tecnico 45enne. Crespo ha meritatamente guadagnato fiducia di tifosi, stampa e dirigenza attraverso le magnifiche prestazioni ed le 25 reti segnate e le solo 6 subite ne sono la dimostrazione.

DEJAN STANKOVIC

L’allenatore serbo, invece, a casa sua, Belgrado, sta letteralmente dominando. La Stella Rossa si è laureata campione di Serbia per la quarta volta di fila e la seconda da quando in panchina siede Stankovic. Dopo 34 partite giocate la squadra biancorossa ha ottenuto ben 32 vittorie e 2 pareggi che fanno 98 punti totali conquistati.

Fonte: profilo IG stankovic

Adesso oltre al campionato, l’ex centrocampista ha messo nel mirino diversi record. Infatti, secondo le proiezioni, la Stella Rossa potrebbe arrivare addirittura a 110 punti, risultato che sarebbe davvero stupefacente. Qualora, invece, dovessero arrivare 4 sconfitte, il Partizan, secondo in classifica, potrebbe solamente agguantare la capolista, che resterebbe avanti grazie alla classifica avulsa.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Sirigu e Brekalo si presentano alla Fiorentina: la conferenza stampa

Pubblicato

:

Salvatore Sirigu e Josip Brekalo si presentano ai tifosi della Fiorentina dopo i loro acquisti nella sessione di calciomercato invernale.

SIRIGU: “QUI PER IL VALORE DEL CLUB”

I MOTIVI DELLA SCELTA“È spuntata questa possibilità, ci abbiamo riflettuto ed è sembrata la miglior cosa per il momento. Lascio Napoli con dispiacere, ma significa anche quale valore abbia la Fiorentina“.

IMPRESSIONI SUL CLUBUna squadra forte, in allenamento ho trovato tanto agonismo in tutti gli effettivi e questo non è semplice. Qualcosa da migliorare c’è sicuramente ma ho visto grande voglia e determinazione per allenarsi bene e preparare al meglio le partite”.

OBIETTIVO CONFERENCE LEAGUE“La competizione può essere esaltante, si è visto con la Roma, dobbiamo assolutamente pensare di dare il 100%“. Ma bisogna affrontare al meglio tutte le competizioni”.

FEELING CON I NUOVI COMPAGNITanti compagni già li conoscevo per la nazionale, con Mandragora ho giocato assieme a Torino. E poi anche se da avversari negli anni c’è sempre stato rispetto e qualche chiacchiera c’è stata”

BREKALO: “LA FILOSOFIA DEL CLUB MI RISPECCHIA MOLTO”

RITORNO IN ITALIA“Non era semplice, al Wolfsburg è arrivato un allenatore che mi conosceva già da prima. Mi mancava un ultimo anno di contratto e mi aspettavo di giocare e andare al Mondiale, ma non mi è riuscito. Dopo 2-3 mesi ho capito che la situazione non era bella, volevo cambiare e tornare in Italia. Dopo il Torino, la Fiorentina era il miglior step“.

SENTIMENTI E MOTIVAZIONISono in una buona forma fisica. Certo, non giocando da 2-3 mesi non posso essere al massimo ma non ho mai avuto infortuni e mi sono sempre allenato. Quando arriverà il mio momento sarò pronto. Giocando in un grande club come la Fiorentina è normale avere concorrenza, ma giochiamo talmente tante partite che sicuramente toccherà a me”.

RUOLO PREFERITOHo sempre giocato con il 4-3-3, anche se l’anno scorso a Torino con Juric si giocava con due punte e un trequartista. Io comunque ho sempre agito sul lato sinistro, seppure abbia giocato pure a destra e mi trovi bene in ogni posizione davanti. Prima entrerò nel sistema prima potrò fare grandi partite”.

Continua a leggere

Flash News

Moggi a bordocampo per Juventus Napoli primavera: la Procura federale indaga

Pubblicato

:

Moggi

La presenza di Moggi a bordocampo nella partita tra Juventus e Napoli primavera è stata tutto fuorchè lecita. L’ex dirigente della Juventus, radiato da tutte le federazioni Italiane dopo Calciopoli, non può presentarsi all’interno dei territori delle squadre appartenenti alla Federcalcio italiana.

Di conseguenza, la sua presenza a una partita anche delle giovanili non è possibile. Perciò la procura, guidata dal procuratore capo Giuseppe Chinè, ha intenzione di andare fino in fondo alla faccenda per giudicare di chi è la colpa di questa violazione delle regole.

Nei giorni scorsi Chinè ha contattato il direttore del settore giovanile della Juventus, Gianluca Pessotto, per stabilire le responsabilità dell’accaduto.

Continua a leggere

Flash News

Emergenza infortuni PSG: out oltre Mbappè anche Neymar e Ramos

Pubblicato

:

In vista della sfida tra PSG e Tolosa, i parigini dovranno fare a meno di due del trio d’attacco stellare a disposizione dei francesi.

La 22esima giornata di Ligue 1 vedrà in scena al Parco dei Principi di Parigi la sfida tra PSG e Tolosa. I padroni di casa dovranno però fare a meno oltre della già nota assenza Kylian Mbappe anche di Neymar e Sergio Ramos come riporta il comunicato ufficiale del club: 

A causa di un fastidio all’adduttore, Neymar continuerà le cure e gli allenamenti individuali. Riprenderà le sessioni collettive all’inizio della prossima settimana.
Vittima di una contrattura all’adduttore, Sergio Ramos riprenderà gli allenamenti collettivi con il gruppo all’inizio della prossima settimana“.

A non far dormire sogni tranquilli a staff e tifosi del PSG sono comunque le condizioni di Mbappe, che dovrà saltare l’andata di Champions con il Bayern Monaco.

Continua a leggere

Bundesliga

Guardiola su Cancelo: “Voleva giocare, non so cosa succederà la prossima stagione”

Pubblicato

:

Il tecnico dei Citizens Josep Guardiola ha parlato in conferenza stampa anche del trasferimento di Joao Cancelo al Bayern e dei motivi del suo addio.

Queste le sue parole a riguardo, riportate da Fabrizio Romano:

VOLEVA GIOCARECancelo vuole sempre giocare, deve giocare per essere felice. Vuole fare ogni partita e spero che al Bayern lo possa fare”

INCOGNITA PROSSIMA STAGIONENon so cosa possa succedere la prossima stagione con lui, posso solo parlare della sua etica del lavoro, della sua passione e delle sue competenze”.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969