Connect with us
Cristiano Ronaldo è a un passo dall'addio alla Juve. Tutti i dettagli.

Flash News

LIVE | Cristiano Ronaldo è a un passo dall’addio alla Juventus. Tutti i dettagli.

Pubblicato

:

Sembrava impossibile spostare un colosso del calcio come Cristiano Ronaldo in un’altra squadra a pochi giorni dalla fine del mercato. Eppure gli sviluppi procedono spediti. Il Manchester City può veramente sperare di rendere un citizen il fuoriclasse di Funchal, opponendolo a quella metà Red Devil, che lo consacrò nel calcio che fu. Scopri tutti i dettagli di questa faccenda attimo dopo attimo.

14:35: Incontro Raiola-Juventus per lavorare al ritorno in bianconero di Moise Kean. Secondo quanto riportato da Romeo Agresti, l’incontro è avvenuto alla Continassa.

14:57: As riporta della notizia di un accordo tra Cristiano Ronaldo e il Manchester City. Manca ancora quello con la Juventus, la quale potrebbe anche non vedere un euro, optando per una contropartita tecnica tra Sterling e Gabriel Jesus.

15:21: I primi dettagli della stretta di mano virtuale tra le due parti arrivano da Alfredo Pedullà, che parla di un biennale da 18-20 milioni all’anno.

15:44: Lo stesso giornalista de La Gazzetta dello Sport svela di contatti serrati tra il management del City e Jorge Mendes. Il procuratore lusitano sta esortando gli inglesi a proporre un’offerta ufficiale ai bianconeri: per evitare minusvalenze “sanguinose” la Juventus chiede tra i 28-30 milioni di euro. In tutta risposta i citizens confidano che l’esborso da proporre non superi i 25 milioni.

17:31: Romeo Agresti ha appena tweettato la notizia dell’atterramento di Jorge Mendes a Parigi.

20:05: ai microfoni di BeIN Sports, il proprietario del PSG, Nasser Al-Khelaïfi, smentisce la voce che avrebbe voluto Jorge Mendes a Parigi per intrattenere un colloquio con i dirigenti del club parigino.

21:37: Sportitalia riporta che la Juventus avrebbe contattato Mauro Icardi. Il centravanti argentino starebbe seriamente di prendere in considerazione l’idea di vestire bianconero. Darà una risposta definitiva alla corte di Madama entro le prossime 24-48 ore. In caso di riscontro negativo, spazio alle alternative, con Aubameyang e Lacazette in pole.

23:03: Cristiano Ronaldo ha chiesto ufficialmente alla Juventus di essere ceduto. La decisione è stata comunicata anche ad Allegri. Domani dovrebbe salutare i compagni.

23:08: Stando a quanto riportato da Alfredo Pedullà, è in corso una conference call tra l’entourage di Cristiano Ronaldo e alcuni dirigenti del Manchester City.

 

23:28: Gianluca Di Marzio raffredda la pista legata a Mauro Icardi. L’argentino potrebbe decidere di rimanere a Parigi, soprattutto se Mbappé dovesse andare al Real Madrid. Deve cercare un’alternativa la Juventus, vogliosa di risolvere il proprio rapporto con Ronaldo per anticipare il processo di ringiovanimento. Oltre al nome di Kean, è forte l’interesse per Scamacca, la cui volontà, però, sarebbe quella di giocare in una squadra che gli possa garantire molto spazio.

VENERDÌ 27 AGOSTO 2021

10:51: Sul suo profilo Twitter, Gianluca Di Marzio ha comunicato che Cristiano ha lasciato la Continassa dopo aver salutato i suoi compagni. Niente allenamento per lui oggi.

Immagine di copertina presa pxfuel con diritti Google Creative Commons

 

Flash News

Lautaro scatenato: la statistica di Serie A sui gol negli ultimi 65 anni

Pubblicato

:

Lautaro Martinez Inter

Lautaro Martinez è incontenibile. L’attaccante e capitano dell’Inter sta vivendo una stagione da sogno, sia dal punto di vista di crescita personale, di collaborazione e sacrificio per la squadra, da buon capitano, sia per quanto concerne la fase realizzativa. Sono 25 i gol realizzati in tutte le competizioni, 5 i passaggi vincenti per i compagni.

LA STATISTICA E LA CLASSIFICA

Con le due reti messe a segno nella vittoria per 0-4 contro il Lecce al Via del MareLautaro è salito a quota 22 gol in Serie A su 23 partite giocate nel 2023/2024. Numeri importanti che sono stati impreziositi da una specifica statistica. Come riportato da Opta, il capitano dei nerazzurri si accoda al quinto posto di una speciale classifica. Questa riguarda i giocatori che nel nostro campionato, in negli ultimi 65 anni, hanno realizzato più di 20 reti in 3 stagioni consecutive.

Al primo posto troviamo Gabriel Batistuta, poi Antonio Di Natale. A seguire Edison Cavani Cristiano Ronaldo. Nomi pesanti che hanno segnato la storia degli attaccanti del nostro massimo campionato. Di Natale è riuscito a segnare più di venti gol in quattro stagioni consecutive, sfiorando la quinta. Questi i numeri di “Totò”: 29, 28, 23, 23 e 17 nelle stagioni tra 2009 e 2014.

Continua a leggere

Flash News

Condò stregato da Leao: “Prestazione degna di Mbappè e Vinicius”

Pubblicato

:

Rafael Leao, calciatore del Milan - Serie A, Coppa Italia, Champions League, Europa League

Paolo Condò, giornalista a lungo collaboratore con La Gazzetta dello Sport, oggi opinionista televisivo per Sky Sport e firma per La Repubblica. Attraverso quest’ultima citata, Condò ha espresso la sua opinione in merito a Rafael Leao, in particolare lodando la prestazione del portoghese contro l’Atalanta. Il match contro i nerazzurri è terminato con un pareggio per 1-1.

IL PARAGONE CON MBAPPÈ E VINICIUS JR. – “La fine del lungo digiuno ispira al portoghese una prestazione di livello assoluto, degna degli Mbappé e dei Vinicius per intenderci, di quelle che ti fan dire: ‘se giocasse sempre così’. Ma non è sufficiente per avere ragione dell’Atalanta, che costruisce su un rigorino, quelli che Mourinho definisce ‘moderni’, una partita difensiva per lei insolita, ma ben fatta”.

Leao non segnava dall’1-0 contro l’Hellas Verona del 23 settembre 2023, un dato che fa riflettere su diverse tematiche in casa Milan. Nelle prime cinque giornate di campionato si contano 3 gol e 2 assist: le reti consecutive sono state messe a segno contro Roma, Inter Verona, poi il buio. Doppio assist con la Lazio alla settima giornata di campionato, pausa fino alla sedicesima contro il Monza, dove ha trovato un’altra assistenza e così via, a intermittenza. La rete contro la Dea è la sua quarta in campionato e nona stagionale: se vuole alzare l’asticella c’è bisogno di un cambio rotta, anche a livello di numeri.

Continua a leggere

Flash News

Scuffet commenta il pareggio del Cagliari: “Un punto che ci dà carica, morale e consapevolezza”

Pubblicato

:

Scuffet

Simone Scuffet, estremo difensore del Cagliari, ha parlato del pareggio in extremis contro il Napoli firmato Zito Luvumbo al sesto minuto di recupero. Un match che si chiude dunque sull’1-1, con la posta in palio smezzata tra le due contendenti. Le dichiarazioni di Scuffet ai canali ufficiali del club sardo analizzano l’approccio positivo al match.

ANALISI DELLA PARTITA – “Oggi abbiamo fatto un passo avanti in termini di prestazione, è stata ottima. Dopo il buon secondo tempo di Udine, l’approccio alla partita è stato molto positivo. Nella prima frazione abbiamo concesso molto poco, preso il gol siamo stati bravi a tenere aperto il match. Quando si va in svantaggio è importante restare in gara, in stagione abbiamo dimostrato più volte di poterla riprendere. Oggi abbiamo lottato sino alla fine e raggiunto un pari meritato”.

LA FORZA DEL GRUPPO – “Non ci sono titolari e riserve. Dobbiamo essere tutti consapevoli che ognuno può dare qualcosa per raggiungere l’obiettivo finale, ognuno può essere determinante: così come è importante la parata del portiere, altrettanto lo è la chiusura del difensore, un passaggio di un centrocampista, il gol dell’attaccante. Tutti dobbiamo dare il massimo, è un piacere lavorare con questi ragazzi: tutto questo deve essere per noi un fattore in più in vista del raggiungimento del nostro traguardo”.

MINA VALORE AGGIUNTO – “L’arrivo di Mina ci ha dato qualcosa in più in termini di esperienza, carattere e personalità. Dà una mano a tutti, aiuta anche me a gestire la squadra da dietro, dato che il ruolo del portiere è anche quello di suggerire determinati movimenti alla difesa. Yerry è abile in marcatura, anche oggi è stato bravo su Osimhen, gli ha concesso davvero poco. Ma tutti oggi abbiamo avuto l’atteggiamento giusto. Siamo un gruppo molto unito, calciatori, staff, tutte le persone che ruotano attorno alla squadra. In tutti noi c’è grande voglia di lavorare, soffrire, di arrivare sino in fondo insieme”.

UN MATTONE ALLA VOLTA – “È un punto molto importante, ci dà carica, morale e consapevolezza. Però dobbiamo avere a mente che questo pari smuove di poco la nostra classifica. Ci mancano tanti punti per raggiungere il nostro obiettivo: quanto fatto oggi ci deve dare dunque la spinta per portare a casa la vittoria nelle prossime gare, perché solo così potremmo avere uno slancio, fare quegli step in più”.

Continua a leggere

Flash News

Audero sulla prestazione dell’Inter: “Bravi a finalizzare, campo non perfetto”

Pubblicato

:

Emil Audero portiere Inter Serie A Coppa Italia Champions League

Emil Audero ha collezionato i suoi primi novanta minuti in Serie A tra i pali dell’Inter e lo ha fatto portando a casa un altro cleen sheet per la capolista. Nel post-partita della gara vinta per 0-4 contro il Lecce al Via del Mare, l’estremo difensore dei nerazzurri si è concesso a Inter Tv per analizzare il match. Di seguito le sue parole.

DIFFICILE PALLEGGIARE SU QUESTO CAMPO – “Devo dire che è stata una partita viva fino all’ultimo, loro portavano questa pressione aggressiva. Noi siamo stati bravi nonostante un campo non perfetto che non ciò permetteva di palleggiare nel miglior modo. Siamo stati bravi a finalizzar quando arrivavamo vicini alla loro porta“.

CONTRIBUTO SUL GOL DI FRATTESI – “È un’azione che proviamo spesso, sono felice se l’azione inizia da me e finisce con un gol. Sono soddisfatto dell’azione e del risultato”.

LAVORO DA SECONDA LINEA – “Quest’anno è un anno importante sotto tanti punti di vista, c’è la possibilità di allenarsi con dei giocatori di un livello superiore alla media, posso imparare e arricchire il mio bagaglio personale. Non è facile non trovare la continuità che in un portiere è importante, ma proprio per questo bisogna cercare di riproporre il lavoro nella quotidianità. Solo così uno può farsi trovare pronto quando viene chiamato. Oggi secondo me non c’erano le condizioni perfette dal punto di vista del manto erboso, capita spesso in questa stagione per il clima di trovare dei campi non perfetti”.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969