Connect with us
Portogallo, Santos su CR7: "Giocherà contro la Corea? Non lo so"

Flash News

Cristiano Ronaldo in dubbio per la Corea del Sud: l’annuncio di Fernando Santos

Pubblicato

:

Pronostico Slovacchia-Portogallo

Dopo l’ufficialità del Mondiale finito per Nuno Mendes, il Portogallo è in ansia per le condizioni di Cristiano Ronaldo. L’asso portoghese, infatti, è in dubbio per la gara contro la Corea del Sud, match valevole per la terza ed ultima giornata del girone H dei Mondiali. Ad annunciarlo è stato il ct del Portogallo, Fernando Santos: “Non so nemmeno se è al 50%. Vedremo se si allenerà normalmente“. 

Fernando Santos non ha, però, specificato quale sia il problema di Cristiano Ronaldo, sceso in campo da titolare nelle precedenti due partite di questo Mondiale. Il Portogallo è già sicuro del passaggio del turno e ha un buon margine in termini di differenza reti sul Ghana, impegnato contro l’Uruguay. La sensazione è che non verranno corsi rischi, in modo da avere CR7 per gli ottavi di finale.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash News

Clamoroso Lotito: avrebbe provato a far rigiocare Lazio-Milan

Pubblicato

:

Lotito

Quella che poteva sembrare una partita abbastanza tranquilla tra una Lazio ormai troppo staccata per raggiungere la zona Champions, e un Milan che ormai ha poco e nulla da dare al campionato (l’unico obiettivo stagionale rimasto ai rossoneri è di fatto l’Europa League), ha invece dato vita a un vero e proprio terremoto, sia in campo che nel post-gara. La direzione arbitrale di Marco Di Bello ha infatti mandato su tutte le furie l’intero popolo laziale, dopo che il direttore di gara brindisino ha sventolato ben 3 cartellini rossi all’indirizzo dei giocatori biancocelesti (PellegriniMarusic Guendouzi).

Mattatore assoluto per i rossoneri è stato Pulisic, che ha di fatto provocato la prima e la terza espulsione di una partita surriscaldatasi a livelli estremi, specialmente nei minuti finali. A far discutere inoltre, non è stata solo la gestione dei cartellini, ma anche un presunto rigore non concesso alla Lazio in seguito a un’uscita scomposta di Maignan ai danni di Castellanos.

Proprio quest’ultimo episodio costituirebbe la goccia capace di far traboccare il vaso del presidente dei capitoliniClaudio Lotito, che secondo quanto riporta il CdS avrebbe a lungo meditato sulla possibilità di far rigiocare Lazio-Milan. Infatti, giudicando come “errore tecnico” il mancato rigore per il contatto tra il portiere francese ed il centravanti argentino, Lotito si sarebbe consultato con il proprio legale per capire se fosse possibile utilizzare il già citato errore tecnico come base sufficiente per far annullare l’incontro. Non essendoci tuttavia le condizioni necessarie per far ciò, il patron biancoceleste starebbe dunque pensando di intraprendere una causa legale a carico di ignoti.

Continua a leggere

Flash News

Le ufficiali di Empoli-Cagliari e Frosinone-Lecce: Niang in panchina, la scelta su Krstovic

Pubblicato

:

Mbaye Niang, calciatore dell'Empoli - Serie A, Coppa Italia

Molto ricco il menù della 27ª giornata di Serie A. Sono Empoli-Cagliari e Frosinone-Lecce le due le partite in programma alle 15.00. Al Castellani Computer Gross Arena, la squadra di Nicola proverà a dare seguito al suo ottimo momento di forma (nessuna sconfitta nelle ultime sei giornate) mettendo ulteriore margine tra sé e la zona retrocessione che ora dista 5 punti. Il Cagliari di Ranieri, invece, ha disperato bisogno di fare risultato per abbandonare il penultimo posto della graduatoria.

Sfida molto importante in chiave salvezza anche quella tra Frosinone e Lecce. Dopo un ottimo avvio di stagione, i ciociari sono in crisi e hanno vinto solo una delle ultime tredici gare in campionato. Il terzultimo posto del Sassuolo dista ora appena tre punti e Di Francesco dovrà necessariamente trovare la chiave di volta per sconfiggere il Lecce, quattordicesimo in classifica.

Vediamo insieme le formazioni ufficiali delle gare.

LE FORMAZIONI UFFICIALI DI EMPOLI-CAGLIARI

EMPOLI (3-4-2-1): Caprile; Walukiewicz, Ismajli, Luperto; Gyasi, Marin, Maleh, Cacace; Cambiaghi, Kovalenko; Cerri. Allenatore: Nicola.

CAGLIARI (4-4-1-1): Scuffet; Nandez, Mina, Dossena, Augello; Jankto, Makoumbou, Deiola, Luvumbo; Gaetano; Lapadula. Allenatore: Ranieri.

LE FORMAZIONI UFFICIALI DI FROSINONE-LECCE

FROSINONE (4-3-3): Cerofolini; Zortea, Okoli, Romagnoli, Valeri; Mazzitelli, Gelli, Brescianini; Soulé, Cheddira, Harroui. Allenatore: Di Francesco.

LECCE (4-3-3): Falcone; Gendrey, Baschirotto, Pongracic, Gallo; Rafia, Ramadani, Kaba; Almqvist, Krstovic, Banda. Allenatore: D’Aversa.

 

Continua a leggere

Flash News

Gilardino alla vigilia di Inter-Genoa: “Loro squadra incredibile, servirà coraggio”

Pubblicato

:

Gilardino

Quantomeno sulla carta, quella di domani sera si preannuncia come la partita più difficile della stagione per il Genoa, di scena a San Siro contro un’Inter che marcia spedita a suon di goleade. All’andata tuttavia, tra le tante big cascate nei tranelli di Marassi in questa stagione, i nerazzurri non erano riusciti ad andare oltre l’1-1 contro la squadra di Gilardino, che in conferenza stampa non si è risparmiato dall’elogiare il proprio straordinario avversario.

LA CONFERENZA STAMPA DI GILARDINO

PIÙ PARTITE IN UNA – “Dobbiamo interpretare la gara con l’atteggiamento giusto. Ci saranno più partite all’interno dello stesso match, e dovremo giocarle consapevoli di avere davanti una delle squadre più forti d’Europa, ma senza dimenticare il percorso che stanno facendo i nostri ragazzi. Ci sarà da correre e faticare, ma dovremo essere in grado di esaltarci anche nei momenti di difficoltà. Fortunatamente abbiamo recuperato Vasquez, mentre Haps, Matturro e Ankeye.

INZAGHI – “L’Inter è una squadra incredibile non solo per gli interpreti che ha a disposizione, ma anche per l’identità precisa che Inzaghi è stato in grado di darle. Lo spirito e il sacrificio dei giocatori sono frutto di un lavoro dell’allenatore che va oltre il semplice aspetto tattico. Ad oggi non sembra avere punti deboli: se non c’è Acerbi gioca De Vrij, se non gioca Calhanoglu c’è Asllani, se Lautaro riposa hanno Sanchez. Contro di loro dovremo pensare ad avere coraggio e sofferenza quando dovremo difenderci, e grande personalità quando saremo in possesso del pallone”.

AMORE INTENSO – “Essere riusciti a creare un amore intenso tra squadra e tifosi è una delle cose che rende più orgogliosi me e i giocatori. Mi aspetto molto da loro in queste ultime partite di campionato, poichè c’è la volontà e la disponibilità di lavorare bene. Sono felice che tanti ragazzi stiano prolungando il proprio contratto, poichè significa che c’è la volontà da parte della società di trattenerli e lavorare per la loro crescita”.

RISERVE DI LUSSO – “Non è facile scegliere solo 11 giocatori con cui fare la formazione titolare. C’è gente come MalinovskyiStrootmanVitinha Spence che ultimamente sta giocando poco o nulla, ma che in allenamento vanno a duemila all’ora. Quando giocatori di questa esperienza hanno un atteggiamento come questo vuol dire che siamo al punto giusto, che ho elementi che possono entrare in campo e risultare decisivi. Dobbiamo mantenere questa mentalità e questa cultura del lavoro fino al 26 maggio”.

POLEMICHE ARBITRALI – “Abbiamo già arbitro, assistenti, quarto uomo, VAR, dobbiamo metterne altri? Siamo umani e facciamo errori, per cui non mi va di polemizzare; devo pensare alla mia squadra”.

Continua a leggere

Calciomercato

Camarda non firmerà con il Milan a marzo: il piano dei rossoneri e le big che osservano

Pubblicato

:

Milan camarda

Fino a neanche troppo tempo fa, la prima firma della carriera da professionista di Francesco Camarda sembrava ormai cosa fatta. Come già saprete, i calciatori non possono firmare contratti prima del compimento dei 16 anni, e non possono sottoscrivere accordi di durata maggiore ai 3 anni fino al raggiungimento della maggiore età. Il piano originario del Milan consisteva dunque nell’aspettare la fatidica data del 10 marzo (giorno del sedicesimo compleanno del giovane bomber) per fargli firmare subito un triennale, blindandolo dalle attenzioni delle big europee.

La fumata bianca tuttavia, come riporta La Gazzette dello Sport, è ancora lontana; si ipotizza infatti che Camarda non siglerà alcun accordo prima di quest’estate, anche per motivi strategici. Infatti, nel caso il ragazzo dovesse firmare il contratto al termine di questa stagione, rimarrebbe legato al Diavolo non più fino al termine della stagione 2025/26, bensì al 2026/27. Il Milan vuole dunque ridurre al minimo ogni rischio perdere il centravanti del futuro, tant’è che lo stesso Ibrahimovic sta lavorando per favorire la permanenza in rossonero del suo potenziale erede.

Non si possono però ignorare le attenzioni indesiderate di club quali Manchester City Borussia Dortmund; proprio i Citizens infatti, nel caso dovessero aggiudicarsi il suo cartellino, manderebbero Camarda in prestito al Palermo (uno dei tanti club del City Football Group), per poi riportarlo all’Etihad e farne il proprio nuovo mortifero numero 9.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969