Dove trovarci
Cristiano Ronaldo via

Calcio Internazionale

Cristiano Ronaldo via dalla Juventus: si cerca l’erede

Cristiano Ronaldo via dalla Juventus: si cerca l’erede

Le strade tra Cristiano Ronaldo e la Juventus si avvicinano sempre più alla separazione. E con Cristiano Ronaldo via, la Juventus è obbligata a cercare un erede del portoghese.

Il fuoriclasse di Madeira potrebbe lasciare Torino già in giornata per approdare al Manchester City, ad ora la destinazione più probabile. Ma attenzione anche all’opzione Parigi, con il PSG, che sta vivendo ore delicate nell’ottica della trattativa Real Madrid-Mbappé.

Molti i nomi fatti in queste ultime settimane come dopo Ronaldo. Tra suggestioni di mercato, idee concrete e profili molto diversi tra loro.

Con Cristiano Ronaldo in direzione Manchester City, i citizens dovranno a loro volta cedere una pedina. I profili più indiziati a una partenza sono quelli di Gabriel Jesus e di Raheem Sterling.

Il brasiliano ha dalla sua due vantaggi: essere un centravanti puro, con qualità fisiche e tecniche anche da seconda punta, e soprattutto la “tenera” anagrafe. L’inglese è una delle stelle indiscusse della squadra di Guardiola ed è un giocatore molto duttile, capace di giocare sia come attaccante centrale che come ala. Inoltre si adatta in maniera più naturale ai dettami tecnici e tattici di Pep. Tra questi due giocatori, il coach spagnolo ha spesso dimostrato di preferire l’utilizzo dell’inglese nel ruolo di falso 9. O di Agüero, fino alla scorsa stagione.

Il brasiliano classe 1997 è in pole nella lista dei desideri della Juventus, che preferirebbe un identikit più simile al suo: più giovane, più offensivo e più facile da rendere un simbolo bianconero nei prossimi anni.

Altri nomi sul taccuino del ds Cherubini sono quelli di Vlahović e Zapata. Due bomber puri, molto diversi da Gabriel Jesus e Sterling, ma anche con caratteristiche diverse fra loro.

Zapata è un centravanti di fisicità e potenza atletica al di sopra della norma. Caratteristiche che sono state la sua fortuna, nelle ultime stagioni di Serie A. Ma è un classe 1991; dunque va per i 31 anni e, con il passare del tempo, questa sua dominanza fisica potrebbe cedere il passo.

Vlahović, invece, è un classe 2000 agli albori della sua carriera. É più snello e longilineo del colombiano e ha un maggior killer instinct, che lo rende il prototipo perfetto del bomber letale sotto porta. Proprio quello che cerca la Juventus.

Anche i prezzi dei cartellini sono molto diversi: l’Atalanta chiede 30 milioni per Zapata. La mancanza di giorni sufficienti per sviluppare e concludere la trattativa, potrebbe chiudere tale pista. Anche perchè l’Atalanta necessiterebbe di un sostituto all’altezza. Diversamente, la Juventus potrebbe far leva sul desiderio di Vlahović di disputare la Champions League. Ma dovrebbe sborsare almeno il doppio del potenziale esborso per il 91 nerazzurro, per smuovere Commisso e la dirigenza viola.

Sullo sfondo resta un ultimo nome, probabilmente il più caldo e suggestivo. Mauro Icardi, attualmente al PSG, da sempre sogno proibito di Madama e costantemente accostato ai bianconeri, sin dai tempi dell’Inter. Con l’arrivo di Messi, lo spazio per il bomber argentino si è ridotto drasticamente e i parigini aprirebbero anche ad un prestito per alleggerire il monte stipendi.

Il tempo delle operazioni di mercato non è ancora finito per la Juventus. In ballo c’è l’addio della stella della squadra, che garantirebbe un grande ammortamento salariale: 31 milioni netti, 58 lordi. Risparmio importante, insomma. Tuttavia, non ce lo si potrà godere perchè la Vecchia Signora sarebbe ulteriormente obbligata ad operare in entrata. Per non restare corta né a livello numerico, né a livello qualitativo.

Immagine in evidenza presa da pixabay con diritti Google Creative Commons

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Calcio Internazionale