Connect with us
Curtis Jones, diamante del Merseyside

Calcio Internazionale

Curtis Jones, diamante del Merseyside

Pubblicato

:

Per ogni piccolo aspirante calciatore, l’idea di giocare per il club della propria città, rappresenta indubbiamente qualcosa di speciale. A Liverpool la maggior parte dei bambini sogna, di generazione in generazione, di poter indossare un giorno la casacca dei Reds, e di poter segnare un gol sotto la Kop. D’altronde sognare non costa nulla. Gli esempi poi non mancano; da Steven Gerrard a Trent Alexander-Arnold, passando per Robbie Fowler e Steve McManaman. Da due anni circa il destino ha portato l’ennesimo figlio di Liverpool a coronare il proprio sogno. Un ragazzo cresciuto con l’etichetta di erede del mitico Steve G, che sotto l’ala protettiva di Klopp sta dimostrando tutto il proprio potenziale. Il suo nome è Curtis Jones e noi ne siamo già innamorati.

TOXTEH BOY

Curtis Julian Jones nasce il 30 gennaio 2001 a Liverpool, e cresce a Toxteh, lo stesso quartiere di Robbie Fowler. Toxteh è un sobborgo a sud est della città dove non ci sono spazi adatti per poter giocare a pallone. Difatti Curtis tira i suoi primi calci ad un pallone tra le strade del quartiere e l’unico modo per avere due porte ed un campo è scavalcare una recinzione in modo da poter accedere al campetto accanto alla scuola elementare in fondo alla sua via. Curtis cresce così, dribblando motorini, pali della luce e sognando la casacca dei Reds insieme ai suoi amici. Ma, a differenza di molti suoi coetanei, Jones, già a 9 anni, è molto talentuoso e riesce ad entrare nell’Academy del Liverpool. Una volta entrato il percorso sarà tanto luminoso quanto lineare. Jones in tutte le categorie in cui gioca dimostra la propria classe. Ne sa qualcosa anche il Napoli, al quale Jones ha segnato una tripletta in Youth League in un roboante 7-0 per i Reds.

SOTTO IL SEGNO DI STEVE G

Il binomio tra la città di Liverpool e il mondo del calcio ha sempre celato qualcosa di magico e Jones ne ha la riprova. Una volta approdato nella selezione under-18 dei Reds, Curtis troverà niente meno che Steven Gerrard come allenatore. Una tappa estremamente importante per Jones che impressiona tutti dalle parti di Melwood, tanto da attirare le attenzioni di Jurgen Klopp, che lo chiama diverse volte ad allenarsi con la prima squadra. L’esordio assoluto con la maglia del Liverpool arriva il 7 gennaio 2019, nella gara di FA Cup persa dai Reds 2-1 contro il Wolverhampton.

COME NELLE FAVOLE

Ad un anno dal debutto, il 5 gennaio 2020, Jones vive la sua prima vera notte da sogno. Terzo turno di FA Cup, si gioca il derby di Liverpool tra i Reds e l’Everton di Carlo Ancelotti. Complici i numerosi impegni ravvicinati Jurgen Klopp decide di mandare in campo le seconde linee. Schieramento giovanissimo tra cui figura anche Curtis. Al minuto 71 Jones riceve palla da Origi al limite dell’area di rigore. Uno sguardo alla porta e destro a giro che tocca la traversa e si insacca all’incrocio dei pali. La Kop è in delirio. Un gol di una bellezza inaudita di un ragazzino che stenta a credere a quello che sta succedendo. Nei fatti Jones, oltre a decidere la partita, diventa il più giovane marcatore in un derby del Merseyside dai tempi di Robbie Fowler, correva l’anno 1994.
A distanza di un anno e mezzo da quella magica prima volta, Jones si sta gradualmente ritagliando il proprio spazio. Klopp ha deciso di non volerlo mandare in prestito, preferendo supervisionare in prima persona la crescita di questo incredibile prospetto.

DIAMANTE GREZZO

Nonostante il paragone con Gerrard sia quasi d’obbligo, Curtis Jones rappresenta a tutti gli effetti il prototipo del centrocampista moderno. Dinamico, molto efficace in entrambe le fasi, intelligente tatticamente. A soli 20 anni dimostra grande maturità abbinata ad una personalità fuori dal comune. In quest’aspetto ha dichiarato più volte come crescere a Toxteh lo abbia aiutato a forgiare il proprio carattere.
Oltre a ciò Jones è dotato di un’ottima tecnica di base ed una grande visione di gioco. Oltre a saper dribblare quasi tutti gli avversari che si trova davanti, spicca per le capacità nei giusti tempi d’inserimento e per le eccellenti doti balistiche. Inoltre Jones ha una buona gamba ed un ottima progressione palla al piede. Anche la gestione del pallone negli spazi stretti colpisce per un calciatore così giovane.
Fisicamente è cresciuto parecchio da quando fa parte, in pianta stabile, della prima squadra. La stazza non manca, essendo alto 185 cm, ma nonostante ciò risulta comunque molto agile. C’è ancora da lavorare, ad esempio per ciò che concerne la massa fisica, ma Jones, a soli 20 anni, sta dimostrando tutto il proprio valore.

PRESENTE E FUTURO

Nel corso dell’attuale stagione,  Curtis Jones sta continuando il proprio percorso di crescita. Klopp sta gestendo la crescita di questo diamante grezzo concedendogli sempre più minuti. Quest’anno Curtis ha collezionato nove presenze, siglando un gol e fornendo tre assist. Le presenze non sono ancora quelle di un titolare inamovibile, cosa normale in un club del livello del Liverpool. La cosa certa è però che l’ennesimo figlio di Liverpool ha avverato il proprio sogno e noi, insieme a lui, non vogliamo più svegliarci.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Luca Pellegrini entra nella lista della Lazio per la Conference League

Pubblicato

:

pellegrini

Il neo-acquisto della Lazio, Luca Pellegrini, entra a far parte della lista Uefa per la Conference League dei biancocelesti. A fargli posto è una bandiera del club, ovvero Stefan Radu. Segnale di fiducia da parte di Sarri verso l’ex Juventus, che è stato acquistato in prestito con diritto di riscatto fissato a 15 milioni dopo il prestito all’Eintracht Francoforte.

Di seguito la lista completa della Lazio:

Portieri: Provedel, Maximiano

Difensori: Romagnoli, Patric, Gila, Casale, Hysaj, Lazzari, Marusic, Pellegrini

Centrocampisti: Milinkovic, Cataldi, Luis Alberto, Vecino, Basic, Marcos Antonio

Attaccanti: Immobile, Felipe Anderson, Zaccagni, Romero, Pedro, Cancellieri

Continua a leggere

Calcio Internazionale

UFFICIALE – Martinelli rinnova con l’Arsenal

Pubblicato

:

Arsenal

Gabriel Martinelli questa mattina ha prolungato il proprio contratto con l’Arsenal. Il club inglese, tramite i propri canali social, ha annunciato l’accordo con il brasiliano per la permanenza a Londra dell’attaccante.

Il nuovo contratto di Martinelli avrà durata fino al 2027, segno di fiducia reciproca, specie vista la straordinaria stagione dell’Arsenal di Arteta che sta dominando in Premier League.

19 presenze in Premier e 7 reti, a cui devono aggiungersi anche 2 assist per il classe 2001, che si è conquistato sul campo la proposta di rinnovo con i Gunners. Si attende solo l’ufficialità dunque, che arriverà nei prossimi giorni.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Benzema sta per rinnovare con il Real Madrid: accordo ad un passo

Pubblicato

:

Benzema

Buona notizia per il Real Madrid. Secondo quanto riportato da Nicolò Schira, Karim Benzema, ultimo vincitore del Pallone d’Oro, sta per rinnovare con i Galacticos. Il francese estenderà il proprio contratto fino a giugno 2024: accordo ad un passo.

In seguito all’infortunio che l’ha costretto a saltare Qatar 2022, Benzema è tornato in campo a gran livelli. Infatti, dopo la sosta ha totalizzato sette reti in nove presenze. Ieri sera, nella sfida contro il Valencia, ha contribuito al successo del Real Madrid con due assist vincenti. Dunque, con ogni probabilità Benzema continuerà a vestire la camiseta blanca nella prossima stagione, per guidare il club verso nuovi e prestigiosi successi

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Ibrahimovic non farà parte della lista Uefa del Milan

Pubblicato

:

Milan

A concludere la giornata calcistica c’è la lista Uefa del Milan. I 25 giocatori che potranno essere convocati negli ottavi di Champions League contro il Tottenham, in realtà, non sono ancora stati annunciati in via ufficiali, ma iniziano a trapelare diverse indiscrezioni.

Quelle di Fabrizio Romano, in particolare, assomigliano a delle anticipazioni di quello che sarà. Sul suo profilo Twitter, infatti, il giornalista italiano afferma con sicurezza alcuni importanti assunti. In primo luogo non ci sarà Zlatan Ibrahimovic, che – a discapito delle tante voci di questi giorni – non verrà incluso da Pioli. Scelta di rilievo, poi, quella di lasciar fuori Serginho Dest, rimpiazzato da Malick Thiaw.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969