Connect with us
Dani Alves torna al Barcellona, ecco le sue prime dichiarazioni

Calcio Internazionale

Dani Alves è prontissimo per il suo ritorno al Barcellona

Pubblicato

:

Dopo cinque anni le strade del Barcellona e di Dani Alves si sono clamorosamente ritrovate. Il tutto per volere del neo allenatore dei blaugrana Xavi. Il tecnico, in un periodo così difficile come quello che la squadra sta passando, cercherà di fare totale affidamento sulla vecchia guardia, quella che con lui ha vinto tutto sotto la guida del maestro Pep Guardiola. E allora il pilastro Piquè sarà sempre al centro della difesa, Sergio Busquets proporrà le geometrie alla squadra e il ritorno di Alves ridarà peso specifico alla corsia laterale di destra. Il terzino brasiliano non ci ha pensato due volte. Lui che aveva da poco rescisso il suo contratto con il San Paolo e aspettava l’ultima grande chiamata da un top club. Ora la promessa di dare tutto fino a giugno 2022, poi si vedrà. L’ex Juventus e PSG ha ormai 38 anni, ma ha la stessa voglia di arare la fascia destra di dieci anni fa. Dopo aver superato brillantemente le visite mediche, ha rilasciato le prime dichiarazioni da giocatore del Barcellona. Mercoledì pomeriggio la presentazione alla stampa.

“E’ ORA DI TIRARE FUORI TUTTO IL BARCELLONISMO CHE OGNUNO TIENE DENTRO”

Dani Alves non riesce a nascondere tutta la sua gioia per questo ritorno di fiamma con la squadra che più di tutte lo ha reso uno dei calciatori più vincenti della storia:

“Sono ancora sotto shock perché è da tempo che cerco di tornare indietro. Tornare a lavorare con persone che mi conoscono, che sanno come sono, è un privilegio. Cercherò di salvare il Barça, che tutti noi amiamo molto. È evidente che siamo in un fase di ricostruzione, ma dobbiamo accelerare perché siamo al Barça e qui non c’è molto tempo per sbagliare”.

La parola che più tiene a sottolineare è proprio “sogno”. Il ritorno a casa in Spagna è a tutti gli effetti un sogno ad occhi aperti:

“Quando si dice che i sogni si avverano, è vero. Lavoro da troppo tempo sperando di tornare qui. Voglio aiutare il Barça ad essere la squadra più grande del mondo, come è sempre stata. Era inevitabile che sarei tornato al Barcellona prima o poi. La sorpresa è di essere qui come giocatore”.

Non manca neanche un appello ai tifosi, che certamente in questo momento sfidante stanno soffrendo tanto quanto i giocatori catalani. Alcune parole di Dani Alves sono anche per loro:

“Anche i tifosi sono il Barça. Non possono smettere di venire a sostenerci. Ora è il momento in cui abbiamo più bisogno di loro. Quando sono arrivato qui ​​nel 2008 c’era una situazione molto simile e loro ci hanno aiutato. È ora che anche loro tirino fuori tutto l’amore per questa squadra”.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Altri guai per Benzema: il francese esce contro il Valencia per infortunio

Pubblicato

:

Benzema

Sono minuti di grande preoccupazione in casa Real Madrid. In un match tutto sommato tranquillo, condotto per 2-0 contro il Valencia, si è infortunato Karim Benzema.

Il francese stava giocando sin lì strepitosamente, ed era riuscito a mettere a referto due preziosi assist per Asensio e Vinicius Jr. Al sessantesimo minuto di gioco, però, Benzema si è accasciato a terra per dei dolori muscolari. A quel punto, anche per precauzione, mister Ancelotti ha deciso di toglierlo dal campo in favore di Rodrygo. Seguiranno aggiornamenti nelle prossime ore.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Tegola infortuni in casa Porto: preoccupazioni in vista della sfida contro l’Inter

Pubblicato

:

Lazaar

Come riportato dal quotidiano portoghese Record, il Porto è alle prese con diversi guai muscolari.

Ai già infortunati Francisco Meixedo (portiere della squadra B del Porto, ma aggregato anche alla prima squadra e che si stima possa tornare per il 28 febbraio), il mediano Marko Grujic (soffre di un problema muscolare dal 24 gennaio), e l’ala sinistra Gabriel Veron (infortunatosi alla caviglia il 30 gennaio), si aggiungono anche due fari della squadra, ossia Otavio ed Eustaquio. 

Il primo ha accusato un problema alla coscia destra, durante l’ultima sfida contro il Maritimo, che gli ha fatto lasciare anzitempo il campo. Il secondo, invece, ha accusato un problema al legamento collaterale interno del ginocchio sinistro.

Questi infortuni preoccupano il mister della squadra Sérgio Conceição, sia per il proseguo del campionato, essendo il Porto secondo in classifica, e distante 8 punti dalla capolista Benfica, ma soprattutto anche in vista della sfida di andata degli ottavi di finale del 22 febbraio, contro l’Inter. 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Rui Costa sul trasferimento di Enzo Fernandez: “Non ha mostrato alcuna voglia di restare”

Pubblicato

:

Rui Costa

Il presidente del Benfica Rui Costa ha rilasciato un’intervista sul portale Bwin Portugal. L’argomento principale dell’intervista è stato il passaggio dell’ex centrocampista dei lusitani Enzo Fernandez al Chelsea.

Ha parlato in primis di come lui ha reagito al volere di Enzo Fernandez di trasferirsi. Rui Costa voleva evitare ciò, ma il ragazzo è stato inamovibile nella sua scelta:

“Si è fatto tutto perché non accadesse. Sono triste per aver perso il giocatore, ma ho la coscienza pulita di aver fatto il meglio per il Benfica. Enzo non ha mostrato alcuna voglia di restare. Temevamo che qualcuno superasse la clausola, abbiamo provato a offrirgli un aumento, ma la proposta che il Chelsea ha fatto ad Enzo per noi era irrealizzabile”.

Il numero 1 del Benfica ha poi proseguito:

 “Dal momento in cui ha capito che avrebbero pagato la clausola, Enzo è stato intransigente. Abbiamo insistito, ma non ha mostrato alcuna disponibilità a proseguire al Benfica. Ho proposto al Chelsea di farlo restare fino all’estate per poi averlo ad un prezzo inferiore. Il giocatore, anche così, non ha voluto continuare al Benfica. Ed è qui che tutto è cambiato. Un giocatore che, anche con la possibilità di non perdere un euro e con un contratto sicuro con il Chelsea, non vuole restare, non potrebbe mai continuare a giocare al Benfica. Enzo Fernandez non sarebbe più potuto entrare negli spogliatoi“.

Ancora triste per il trasferimento del classe 2001, ma Rui Costa ora pensa al futuro del club. Sia per le prestazioni in campo, che fuori, per la sua crescita:

“Speravo che volesse lottare con noi per il titolo. Quando ho capito che non voleva, non volevo nemmeno che indossasse di nuovo la maglia del Benfica. Al Benfica, e questo vale anche per le giovanili, ci sono solo giocatori orgogliosi di vestire la maglia del Benfica. L’impegno è non battersi il petto quando torna utile. L’impegno è ciò che abbiamo fatto ad Arouca”.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Vidal ma che combini? Prima fa infuriare i suoi tifosi, poi si scusa

Pubblicato

:

Vidal serie a getty

Ancora una volta, Arturo Vidal è finito nell’occhio del ciclone.

Nell’ultima partita giocata dal suo Flamengo – finora dominatore del Campionato Carioca – contro il Boavista, vinta per 1 – 0 dai rossoneri, il centrocampista ex Inter e Juve, si è reso protagonista fuori dal campo. Il cileno non ha giocato nemmeno un minuto della partita, e ha scaraventato verso il campo un suo scarpino a fine partita sfogando in questo modo la sua rabbia.

La reazione non è stata ben accolta dai tifosi del Mengão. A questo gesto poi si aggiunge anche una frase detta in una diretta Twitch, riguardante un suo possibile ritorno in Cile, che ha fatto arrabbiare ancor di più, i tifosi del Flamengo:

“Se arrivasse il Colo Colo e volesse lottare per vincere la Copa Libertadores, ci andrei“.

Vidal ha scritto sui propri social, quindi, un messaggio di scuse verso i propri tifosi:

“Prima di tutto voglio scusarmi per la mia reazione durante la partita di ieri, quando non sono entrato in campo; preciso che ho sempre voluto giocare, visto che l’ho fatto in tutta la mia carriera, e so che a volte il mio istinto vince”.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969