Connect with us
De Jong non si trasferirà al Bayern per un motivo davvero molto curioso

Flash News

De Jong non si trasferirà al Bayern Monaco per una motivazione davvero curiosa

Pubblicato

:

Barcellona

Una delle poche note liete di questa stagione del Barcellona si chiama Frenkie De Jong. Il centrocampista olandese, però, potrebbe essere ceduto in estate per consentire al club di respirare economicamente.

DOVE NON ANDRÀ DE JONG

Il giocatore del Barça, per stessa ammissione di suo padre, interessa ai cinque club più forti d’Europa. La cosa non ci risulta difficile da credere: De Jong, arrivato dall’Ajax nel 2019, sta dimostrando una classe rara ed un talento fuori dal comune, i catalani, però, ridotti all’osso economicamente, potrebbero decidere di cedere l’olandese in estate. Si, ma a chi? Ecco, questo non possiamo saperlo al momento, ma almeno sappiamo dirvi con precisione dove il giocatore non andrà. Sempre il papà, infatti, ha dichiarato che De Jong non si trasferirà né al Manchester United né al Bayern Monaco e la motivazione è davvero curiosa. Come dichiarato dall’uomo “Lì il tempo è sempre brutto, certo il calcio è importante, ma anche le condizioni atmosferiche lo sono.”

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash News

Parma-Cosenza, le formazioni ufficiali: Partipilo torna dal 1′

Pubblicato

:

Come sta andando il Parma in Serie B

Alle ore 20:30 di questa sera scenderanno in campo il Parma di Fabio Pecchia e il Cosenza di Fabio Caserta, match valido per la ventisettesima giornata del campionato di Serie B. I due tecnici hanno già ufficializzato le formazioni che scenderanno in campo dal primo minuto.

PARMA-COSENZA, LE FORMAZIONI UFFICIALI: PARTIPILO DAL 1′ MINUTO

Di seguito le formazioni ufficiali di Parma-Cosenza:

PARMA (4-2-3-1): Chichizola; Coulibaly, Osorio, Balogh, Di Chiara; Hernani, Cyprien; Man, Mihaila, Partipilo; Benedyczak. All. Pecchia

COSENZA (4-2-3-1): Micai; Gyamfi, Venturi, Camporese, Frabotta; Voca, Praeszelik; Marras, Antonucci, Calò; Tutino. All. Caserta

Da una parte troviamo i crociati, attuale capolista del campionato, dall’altra un Cosenza che vuole ottenere il prima possibile la permanenza in Serie B: questi match possono garantire solamente puro spettacolo.

Continua a leggere

Flash News

Corsi: “Nicola è una garanzia, spero di presentare il progetto stadio entro fine campionato”

Pubblicato

:

L’Empoli è ancora imbattuta da quando Davide Nicola è diventato il nuovo allenatore. Nell’ultima giornata di Serie A, gli azzurri hanno vinto lo scontro diretto in zona salvezza contro il Sassuolo al Mapei Stadium, conquistando tre punti d’oro. Il presidente dell’Empoli, Fabrizio Corsi, nella giornata di oggi è stato intervistato nell’edizione del Tirreno per parlare di Nicola e dello stadio.

LE DICHIARAZIONI DI FABRIZIO CORSI 

SITUAZIONE ATTUALE –Sicuramente eravamo in un momento di difficoltà, fino a un mese e mezzo fa. Ora abbiamo messo il capo fuori. Una vittoria così, in Serie A e in trasferta, si saluta con un entusiasmo forse un po’ eccessivo ma, avendo accumulato qualche mese di tensione, questi risultati ci ripagano un attimo rispetto alle sofferenze. Siamo in una situazione di equilibrio rispetto ai nostri avversari ma il più è da fare, tutte le squadre che lotteranno per la salvezza stanno piuttosto bene e sono in corsa, comprese quelle che ci precedevano di tanti punti”.

NICOLA – “In passato mi è sembrato che dopo vittorie importanti come Napoli e Firenze invece di aumentare i giri si siano abbassati. Questo è un fattore che ho misurato e bisogna combattere: in questo senso Nicola è una garanzia, è un martello nel trovare gli stimoli giusti per tenere i ragazzi al massimo. Anche per i giocatori che subentrano, come si è visto nelle ultime partite”.

NIANG “Vederlo andare in palestra senza che nessuno gli dica nulla per prepararsi agli allenamenti, oppure presentarsi alla squadra da persona seria e da leader tecnico, è una cosa che abbiamo apprezzato tutti. Soprattutto i compagni. Sta avendo un atteggiamento esemplare”.

STADIO –Stiamo approfondendo con i partner e definendo i preventivi per l’opera. A differenza di cinque o sei anni fa i costi sono lievitati, rischiamo di spendere il doppio. Noi e chi ci accompagnerà stiamo cercando di chiudere il cerchio, mi auguro nel giro di uno i due mesi. Spero che prima della fine del campionato si possa presentare il progetto. Poi l’amministrazione comunale avrà 60 giorni per valutarlo, ma abbiamo sempre avuto la loro disponibilità. Non sono loro a essere in ritardo ma noi ad aver avuto un paio di intoppi”.

 

Continua a leggere

Flash News

Il presidente Cerezo: “Ecco chi elimino tra Bilbao e Inter”

Pubblicato

:

Manchester City, arrivano le accuse di Cerezo

L’Atletico Madrid ha perso l’andata degli ottavi di Champions League contro l’Inter a San Siro con il risultato di 1-0. La stessa situazione si è presentata in Copa del Rey in quanto i Colchoneros sono usciti sconfitti con il medesimo parziale contro l’Atletico Bilbao. La squadra di Simeone ha bisogno di due grandi rimonte per proseguire in tutte le competizioni e portare avanti gli obiettivi stagionali. Il presidente del club, Enrique Cerezo, è intervenuto a Radio Marca per parlare delle due sfide.

LE DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE ENRIQUE CEREZO

COPA DEL REY –Sono convinto che la finale sarà il mio bel regalo di compleanno. Ci proveremo. Penso che possiamo riuscirci perché ci sono momenti in cui abbiamo raggiunto dei risultati, ma è anche vero che è una questione difficile e complicata. Quando le cose però sono difficili è quando ci vanno meglio”.Ine

GRIEZMANN –Non lo so, perché la verità è che è stata una sfortuna che abbia avuto questo infortunio alla caviglia. Credo che se lui considera di stare bene e ritiene di dover giocare, allora giocherà. Se non lo ritiene, dovremo sopportarlo e lasciare che sia lui a giocare con noi. Questo è il calcio. Griezmann è uno dei migliori giocatori d’Europa e siamo fortunati che giochi con noi. È un valore per la squadra, un tassello importante”.

CHAMPIONS –Certo, siamo sempre tra due acque… Non sappiamo se nuotare a destra o a sinistra, ma penso che alla fine tutto si risolverà. Vedremo se saremo fortunati e, visto che con gli infortuni non l’abbiamo avuta, vediamo se saremo fortunati con il recupero”.

ELIMINARE BILBAO O INTER –Guarda, la prima che elimino. Se elimino la primo, allora la primo. Prima eliminiamo qualcuno, meglio è. A questo non dobbiamo pensarci”. 

Continua a leggere

Flash News

Greenwood chiede alla RFEF di non indagare sulla frase di Bellingham

Pubblicato

:

Greenwood

GREENWOOD CHIEDE ALLA RFEF DI NON INDAGARE – Stellare è la parola che si potrebbe attribuire alla prima stagione di Jude Bellingham con la maglia del Real Madrid. L’invenzione di Carlo Ancelotti di schierarlo come trequartista è una vera e propria genialata, e l’inglese ha ricambiato con un bottino di 20 reti e 7 assist tra tutte le competizioni sinora. Insomma, La Liga sembra aver trovato un nuovo dominatore dopo gli addii degli extraterrestri Messi e Cristiano Ronaldo.

Eppure, Bellingham fa parlare di sé non solo per le prestazioni da antonomasia sfornate fino ad adesso. Infatti, è stato reso di dominio pubblico un breve video in cui viene ritratto mentre battibecca con Mason Greenwood, connazionale in forza al Getafe. Tutto nella norma, cose da campo come si dice in gergo. Sarebbe proprio così, se non fosse che il calciatore dei blancos abbia rivolto all’esterno inglese l’appellativo di “stupratore”L’accusa fa riferimento ai fatti che hanno coinvolto Greenwood circa due anni or sono, quando era un astro nascente del Manchester United. Infatti era stato accusato di tentato stupro, aggressione e coercizione nei confronti della sua attuale compagna e madre di sua figlia, l’influencer Harriet Robson. La donna aveva presentato una denuncia per violenza domestica e il Greenwood era stato arrestato. In seguito le accuse sono state ritirate e il caso è stato archiviato.

La RFEF ha aperto un’indagine, ma come riportato dal Sun, sembra che il giocatore del Getafe abbia chiesto alle autorità competenti di non procedere ulteriormente. Alla base di questa decisione ci sarebbe la voglia dell’ex United di dimenticare questo periodo buio della sua vita e andare avanti senza lasciare strascichi.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969