Connect with us

Calcio Internazionale

De Ketelaere, perchè il Milan vuole il “nuovo De Bruyne”

Pubblicato

:

Milan. arriva De Ketelaere

Le settimana che sta volgendo al termine è stata, forse, quella più calda per il calciomercato della Serie A. In questi giorni si sono concluse telenovele infinite come quelle di Dybala e Bremer e i top club del nostro campionato hanno registrato cambiamenti importanti. La Roma, come detto, ha messo le mani  sul giocatore più ambito della sessione estiva, mentre la Juve sostituisce De Ligt con il miglior difensore del torneo. Il Napoli saluta Koulibaly e l’Inter, nonostante gli obiettivi sfumati, si gode comunque il ritorno di Lukaku.

È in questo clima di totale imprevedibilità allora che il Milan, finora poco appariscente nella campagna acquisti, spinge per chiudere il colpo De Ketelaere. Ma chi è?

IDENTIKIT DI UN FANTASISTA

Si chiama Charles De Ketelaere, gioca nel Club Brugge ed è il giocatore che il Milan sta cercando per il proprio centrocampo. Mancino naturale, può giocare sia trequartista che ala destra, così come seconda punta dietro ad un attaccante di sostanza (alla Giroud, per intenderci). L’ultima stagione, in cui il classe 2001 ha messo a segno 18 gol e 10 assist, ha messo in luce le caratteristiche del belga: ottima visione, tempi di inserimento e un buon tiro. Ciò che ammalia, però, è la classe con cui il centrocampista si destreggia tra gli avversari.

Ad aver stregato Maldini e Massara infatti è stato il talento cristallino che il giocatore mette in mostra in ogni partita che disputa. Ne sappiamo qualcosa noi italiani, dato che l’unica volta che ha giocato contro gli azzurri (al suo esordio in nazionale maggiore, in Nations League) ha brillato e segnato. 192 centimetri di altezza, 79 chili di peso ed un viso pulito da giocatore con le idee chiare. Non sarà un caso che il Club Brugge, da quando ha promosso Charles in prima squadra, ha vinto tre campionati di fila. 

Come ben sappiamo però nel mondo calcistico, soprattutto dei giorni nostri, calciatori del genere sono difficili da strappare ai club possessori, i quali sapendo di avere un fuoriclasse tra le mani puntano a monetizzare il più possibile la cessione. È per questo che il board del Milan, nonostante abbia l’accordo con il giocatore, fatica a dare lo strappo finale alla trattativa.

LA QUALITÀ HA UN COSTO

Visto il percorso intrapreso da De Ketelaere all’interno del Club Brugge non c’è da sorprendersi davanti alle pretese dei nerazzurri. Il 2001 entra a far parte della società già da bambino e per tutta la durata delle giovanili è seguito con attenzione dai dirigenti del settore, i quali non permettono che il club perda un ragazzo così talentuoso. Il giocatore scala anno dopo anno le categorie del vivaio fino ad essere promosso, nella stagione 2019/20, in prima squadra. In questa De Ketelaere si mette subito in mostra, collezionando 27 presenze e centrando la vittoria del torneo.

Il club belga lo valuta 30 milioni, troppi per un 20enne. O forse no. Charles si appresta a disputare la propria quarta stagione tra i professionisti e può vantare ben 16 apparizioni in Champions League. Tante, se si pensa che rispetto alla rosa del Milan si posizionerebbe quarto nella classifica dei giocatori con più presenze nell’Europa che conta (davanti Ibra, Giroud e Florenzi).

UN PARAGONE PESANTE

Ad appesantire ulteriormente la valutazione del giocatore, che per tutti motivi detti presenta già un prezzo salato, c’è un pesante paragone. Il trequartista, che per fisico e stile di gioco potrebbe ricordare Kakà, è stato soprannominato “il nuovo De Bruyne”. Classe, tecnica e propensione al gol (oltre che alla nazionalità) accomunano i due giocatori, i quali già hanno avuto modo di condividere il reparto in diversi impegni in nazionale.

Fu proprio KDB, in quel Belgio-Italia di Nations League, a servire l’assist per il giovane esordiente. Per De Ketelaere, o CDK (rimanendo nel paragone con il fuoriclasse del City), il Brugge non fa sconti e non si muove dalla valutazione iniziale. Il Milan si è avvicinato alle richieste della società belga, avendo in pugno anche la volontà del giocatore di vestire rossonero e giocare alla Scala del calcio. 

Nei prossimi giorni sapremo se la squadra campione d’Italia, dopo aver accolto Origi, riuscirà a siglare il secondo colpo di mercato.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Harry Kane entra nella storia della Premier: il dato

Pubblicato

:

Nonostante la sconfitta (3-1) della sua squadra sul campo dell’Arsenal, Harry Kane non può dirsi totalmente insoddisfatto: con la rete siglata al 31′, su calcio di rigore, l’attaccante è entrato nella storia della Premier per un nuovo record. Kane è infatti diventato il primo giocatore nella storia della massima competizione inglese a mettere a segno 100 gol fuori casa. In tutto Kane ha segnato 190 gol, che lo consacrano come il terzo marcatore della Premier League di tutti i tempi: meglio di lui solo Shearer e Ronney, “alle sue spalle” Andy Cole e Sergio Aguero.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

West Ham, primo gol in Premier per Scamacca

Pubblicato

:

Scamacca

Dopo essersi sbloccato con un gol in Conference League, l’italiano Gianluca Scamacca ha trovato il suo primo gol anche in Premier League.

L’AZIONE DEL GOL DELL’ATTACCANTE

L’attaccante ha segnato la rete dell’1-0 nella gara disputata tra West Ham e Wolverhampton. Si tratta di un gol bellissimo per l’ex Sassuolo, nato in seguito a un’azione personale di Bowen che, dopo aver ricevuto il pallone proprio da Scamacca, tenta il tiro ma viene rimpallato. A quel punto la palla finisce sui piedi dell’italiano che dal limite dell’area la insacca all’incrocio. Il numero 7 è stato poi sostituito al 65′, con il pubblico che gli ha dedicato una standing ovation.

Continua a leggere

Bundesliga

Muller e Kimmich positivi al Covid-19: saltano la Champions

Pubblicato

:

Muller

In casa Bayern non c’è stato il tempo di festeggiare la grande vittoria per 4-0 contro il Bayer Leverkusen perché sono arrivate cattive notizie. Muller e Kimmich sono risultati positivi al Covid-19 e ora si trovano in isolamento ma salteranno sicuramente la partita di Champions League contro il Viktoria Plzen. I due dopo gli impegni con la Germania sono tornati in Baviera e hanno disputato la partita di ieri di Bundesliga.

Le due positività di Muller e Kimmich arrivano dopo il recupero di Neuer che era risultato positivo prima della sosta per le Nazionali, lasciando la titolarità a ter Stegen con la Germania.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Debutto scoppiettante per De Zerbi: contro il Liverpool termina 3-3

Pubblicato

:

De Zerbi

Il Brighton nella 9° giornata di campionato si conferma tra le sorprese più intriganti di questa Premier League. I Seagulls hanno strappato un ottimo pareggio ad Anfield contro il Liverpool. Il 3-3 finale è il risultato di una partita spettacolare e ad alti ritmi. La nota positiva è quindi l’ottimo debutto di Roberto De Zerbi sulla panchina del Brighton.

La squadra dell’ex tecnico dello Shakhtar si era portata sul 2-0 nel primo tempo con la doppietta del solito Trossard salvo poi farsi rimontare. A risollevare la situazione del Liverpool è stato Firmino che con due gol a pareggiato i conti prima dell’autogol di Webster che ha regalato il vantaggio alla squadra di Klopp. Nel finale è ancora Trossard, però, regalare il primo prestigioso punto a De Zerbi in Premier League.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969