Connect with us

Flash News

ADL a Radio KissKiss: “Per James? C’è tempo. E su Icardi…”

Pubblicato

:

Aurelio De Laurentiis, patron del Napoli, è intervenuto quest’oggi a Radio Kiss Kiss, dove si è concesso in una lunga intervista. Diversi gli spunti di riflessione proposti dal produttore cinematografico, sempre visionario nel proporre cambiamenti nel mondo del calcio.

Sulla proposta ventilata negli ultimi anni di una Super Champions:

“C’è davvero tanta ignoranza nell’ECA. Purtroppo sono pochi i club che nel corso degli anni hanno potuto partecipare e dire la loro sullo sviluppo del movimento calcistico. Andrea Angelli non ha intenzione di ascoltare le mie richieste, anzi, vorrebbe allargare l’attuale Champions League anche a società meno blasonate. In questo mondo serve gente nuova, fresca, e non persone ancorate al passato: li manderei tutti a casa!
Io proporrei due competizioni in cui i club vengono divisi per disponibilità economiche: al termine dei tornei le migliori quattro si scontrerebbero.”

Su come riavvicinare i ragazzi al calcio:

“Ormai i bambini sono totalmente riversi nel mondo dei videogames, abbandonando sempre più il calcio. Solo grandi partite stimolano interesse, per cui dobbiamo lavorare molto sul marketing. Vorrei introdurre la tecnica e la tattica calcistica nelle scuole elementari, permettendo la visione due ore a settimana di partite storiche. Il nostro Paese è stato rovinato, in questo senso, da politici che litigano su scuole private e pubbliche, quando dovrebbero interessarsi ad altro.”

Sulle possibilità di spostare la Serie A in giorni infrasettimanali:

“Se vogliamo preservare l’integrità del nostro calcio, allora dico di no. Sarebbe bello, invece, interrompere le partite ogni 10 minuti, sulla falsa riga del basket, con sostituzioni senza alcun limite.”

Sulla storia del Napoli:

“Il Napoli ha sempre avuto un tocco di internazionalità. Da Careca a Maradona, passando per Quagliarella, Lavezzi, Cavani e Higuain. Il Napoli ha vinto poco, è vero, ma il calcio attuale è tutt’altra cosa.”

Sullo Scudetto:

“Mi fanno tenerezza quei tifosi che mi urlano di voler vincere il campionato, l’appartenenza è un sentimento straordinario. Però il nostro obiettivo non è quello di vincere uno Scudetto e poi crollare economicamente. A differenza di altre società, le nostre finanze sono floride e abbiamo sempre rispettato le regole.”

Sulla telefonata in Colombia per James:

“James vuole il Napoli, è nel cuore di Ancelotti. Stiamo parlando con il Real, le cui richieste sono esagerate. Non abbiamo fretta, i colpi si fanno in due: c’è chi compra e chi vende, e nessuno vuole commettere errori.”

Sul presunto incontro con Wanda Nara per Icardi:

“È una stupidaggine colossale. Ho incontrato Wanda tre anni fa e non succederà nuovamente. In un altro momento storico chiesi Icardi: adesso non rientra nelle nostre priorità.”

Sull’eventualità di un arrivo del giovane macedone Elmas:

“Dobbiamo stare tre settimane a Dimaro, c’è tempo.”

(fonte immagine: profilo Instagram ufficiale SSC Napoli)

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Riecco Lukaku per l’Inter: il piano verso il Napoli

Pubblicato

:

Lukaku

Nella giornata di oggi, 10 dicembre 2022, Romelu Lukaku è tornato in Italia e a breve si aggregherà alla restante parte della squadra in ritiro a Malta. A differenze delle ultime volte, il numero 90 dell’Inter non si allenerà da solo, bensì con tutto il gruppo. Lo staff di Inzaghi ha steso un piano di lavoro incentrato su reattività, esplosività e forza.

La Gazzetta dello Sport riporta che l’obiettivo è quello di attivare a pieno regime la macchina da gol già per la sfida del 4 gennaio contro il Napoli dell’ex Spalletti. La speranza è quella di avere il centravanti di due stagioni fa, infermabile e spensierato, nonostante un Mondiale da dimenticare il prima possibile, affinché le scorie delle delusione non possano rovinare metà stagione.

Continua a leggere

Flash News

Livakovic e quel mancato passaggio alla Roma: il retroscena

Pubblicato

:

Taigo Pinto

Uno dei nomi che il Mondiale qatariota ha fatto scoprire a tutto il mondo è quello di Dominik Livakovic. Il portiere che ha eliminato GiapponeBrasile, con molteplici interventi nei 120 minuti e 4 rigori parati (tre ai nipponici e uno ai Verdeoro), 18 mesi fa sarebbe potuto sbarcare in Serie A. 

Infatti Nicolò Schira riporta che, il 27enne, attualmente in forza alla Dinamo Zagabria, era uno dei nomi caldi per la porta della Roma per il post-Pau Lopez. Addirittura era il favorito prima che José Mourinho esprimesse la propria preferenza verso il connazionale Rui Patricio e che il club croato avanzasse una richiesta di 12 milioni, giudicata troppo elevata da parte dei giallorossi. La situazione si ripeté anche con il Lille, orfano di Mike Maignan. Il supereroe croato, che vola senza maschera e mantello, diventerà presto uomo mercato e la valutazione sarà ben più alta di quanto fosse un anno e mezzo fa.

Continua a leggere

Bundesliga

McKennie in partenza, la Premier League e Borussia Dortmund interessati al texano

Pubblicato

:

La Juventus guarda al mercato in uscita, a causa anche delle ultime voci, riguardanti i problemi finanziari che affliggono il club. Il primo nome sulla lista è quello di Weston McKennie, reduce da un buon Mondiale. Il nome del texano intriga diverse squadre europee, pronte a spendere il prezzo richiesto, ovvero una cifra intorno ai 30 milioni.

L’interesse è soprattutto vivo in oltremanica, infatti, secondo quanto riportato dal Daily Mail, diversi team di Premier League, tra cui Aston Villa, Chelsea, Manchester United e Tottenham, guardano in casa dei Bianconeri con interesse verso il centrocampista. In particolare, i Red Devils e gli Spurs avevano tentato un approccio già in estate, ma la trattativa non andò a buon fine. L’altra opzione è quella di un ritorno in Germania, al Borussia Dortmund, la rivale di sempre della sua ex, lo Schalke 04.

Continua a leggere

Calciomercato

Hjulmand può salutare Lecce: su di lui l’Eintracht

Pubblicato

:

Hjulmand

Il capitano del Lecce, Morten Hjulmand si è rivelato una delle sorprese nella prima fetta di stagione. Il danese, classe 2003, ha collezionato tre assist in 15 partite, tra campionato e Coppa Italia, giocando davanti alla difesa.

Statistiche che lo hanno messo in vetrina. Infatti, come riporta l’esperto di calciomercato Nicolò Schira, su di lui è piombato l’Eintracht Francoforte. Un’opzione, secondo il giornalista, per lo più in vista della prossima estate. In particolare, il centrocampista è un punto fisso di Baroni e difficilmente il club giallorosso lo lascerà andare in questa sessione di mercato, con un obiettivo salvezza da raggiungere.

Non solo. Corvino e Trinchera sono al lavoro per rinforzare la squadra, cercando – appunto – un vice Hjulmand: si fanno i nomi di Benassi e di Zurkowski, entrambi alla Fiorentina, e utilizzati col contagocce da Italiano.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969