Connect with us

Flash News

De Siervo sicuro: “Al Bayt Stadium costruito da un’azienda italiana in tre anni”

Pubblicato

:

De Siervo

Intervenuto nel corso del programma La Politica nel Pallone su Rai Gr Parlamento, l’amministratore delegato della Lega Serie A Luigi De Siervo, si è soffermato nella fattispecie sul Mondiale in Qatar e sulle infrastrutture che accoglieranno la rassegna internazionale.

LE PAROLE DI LUIGI DE SIERVO

L’ad De Siervo ha iniziato parlato della Coppa del Mondo:

” La gara di apertura del Mondiale? A livello sportivo la gara è stata normale, in un occasione del genere ci aspettavamo una partenza con i fuochi d’artificio; invece, ci sono stati solo fuori dal campo. Era importante essere presenti al Mondiale per capire: questo, è un calcio che da un lato vive nel tentativo di mettere insieme nuovi pubblici, mentre dall’altro vede unicamente una sequela di questioni che si rendono necessari”.

Poi ha proseguito analizzando l’Al Bayt Stadium, palcoscenico del match inaugurale QatarEcuador:

“L’Al Bayt Stadium è straordinario con un significato preciso: la tenda beduina è molto suggestiva. Inoltre, è uno degli impianti maggiormente all’avanguardia del globo. Postilla: lo stadio è stato costruito da un’azienda italiana. Dunque, al nostro paese non manca niente, al netto della volontà politica: adesso, con il ministro Abodi sono sicuro che ha motivazioni e competenze per sbloccare un tema fondamentale, il quale non riuscirà ad ospitare un grande evento sportivo se prima non riuscirà a sbloccare le lungaggini burocratiche che attanagliano club e comuni”.

Quindi, qual è il messaggio che arriva dal Qatar?

“Il messaggio che arriva dal Qatar dice che si può fare. Questo stadio è stato edificato in tre anni da un’azienda italiana: le condizioni devono essere verificate, ma si può fare. Questa edizione del Mondiale non è replicabile come modalità: si gioca nell’arco di pochi chilometri, anzi credo che si vada sempre nella direzione di eventi itineranti come l’ultimo europeo che abbiamo vinto e celebrato”.

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Stati Uniti da record, sono i più giovani del Mondiale

Pubblicato

:

Uruguay

Gli Stati Uniti scendono in campo a breve per affrontare l’Olanda negli ottavi di finale di Qatar 2022. La squadra statunitense è quella con l’11 iniziale più giovane di tutta la competizione e oggi segna un nuovo record.

BABY PRODIGIO

Il giovane centrocampista degli Stati Uniti, Yunus Musah, che in Italia piace ad Inter e non solo, sta disputando un ottimo Mondiale fatto di quantità e qualità. Musah, titolare anche nel match valido per gli ottavi di finale contro l’Olanda, con questo gettone fa registrare un nuovo record per la selezione a stelle e strisce. Nella presenza contro l’Olanda, con i suoi 20 anni e 4 giorni, Musah diventa il più giovane calciatore statunitense a partire titolare in un match ad eliminazione diretta del Mondiale, record appartenuto fino ad ora ad una leggenda del calcio negli States: Landon Donovan fermo a 20, 3 mesi e 13 giorni.

 

Continua a leggere

Flash News

Lautaro scivola in panchina, Batistuta: “Non è necessario che giochi con Alvarez”

Pubblicato

:

Lautaro

Dopo il passo falso iniziale contro l’Arabia Saudita, l’Argentina si è ripresa e ha strappato il pass per gli ottavi di finale da prima nel girone. Tra le delusioni di queste prime tre gare c’è sicuramente Lautaro Martinez. Su di lui ha parlato uno dei più grandi bomber argentini: Gabriel Omar Batistuta.

BATISTUTA È CERTO: “NON È NECESSARIO”

Non sta andando come ci si aspettava il Mondiale di Lautaro Martinez, ancora a secco di gol e scavalcato nelle gerarchie da Julian Alvarez. Il centravanti dell’Inter si è mostrato spesso nervoso e poco coinvolto nel gioco della squadra di Scaloni. Su di lui pesa la prima gara, dove per due volte si è visto annullare il gol per fuorigioco millimetrico. La sconfitta dell’Argentina ha, inoltre, spinto il ct ha varare qualche cambio. Dopo la staffetta nel match contro il Messico, Julian Alvarez si è preso il posto da titolare contro la Polonia e, probabilmente, contro l’Australia. Di Lautaro ha parlato a Tyc Sport l’ex attaccante dell’albiceleste Gabriel Omar Batistuta:
Penso che non ci sia lo spazio per farli giocare insieme e anche che non sia necessario. Non vedo la necessità da parte dell’Argentina di giocare con due numeri 9. Non tutte le squadre hanno giocatori di questa qualità lì davanti e questo mi fa ben sperare per il torneo. Non credo comunque che possano giocare insieme a meno che non sia successo qualcosa di strano e tu debba segnare 3-4 gol tutti insieme“.

Continua a leggere

Flash News

Preoccupano le condizioni di Pelé: le ultime notizie dal Brasile

Pubblicato

:

Una tremenda notizia si fa strada dal Brasile: le condizioni di salute di Pelé sarebbero in peggioramento. Il campione brasiliano si trovava ricoverato all’Ospedale Albert Einstein di San Paolo dal 30 novembre.

INDISCREZIONE DAL BRASILE: PELÉ SAREBBE GRAVE

In Brasile è trapelata una notizie che, se confermata, sarebbe drammatica per il mondo del calcio. Come riportato da A Folha, la stella verdeoro Pelé sarebbe in gravi condizioni di salute. Il quotidiano riporta come O’Rey non stia rispondendo alla chemioterapia, cura dovuta al tumore all’intestino per il quale era stato operato. L’ex calciatore sarebbe stato, dunque, portato nel reparto di cure palliative. La notizia non è ancora stata confermata né dall’ospedale né dai familiari di Pelé ma andrebbe decisamente in contrasto con le parole precedenti che parlavano di una situazione sotto controllo e un ricovero già programmato per l’ex Santos.

Sono arrivate anche le prime reazioni, tra cui quella di Kylian Mbappé. La stella della Francia, nonostante l’impegno imminente negli ottavi di finale di Qatar 2022, ha voluto esprimersi attraverso il suo profilo Twitter.

 

Continua a leggere

Calciomercato

Non solo il Valencia, anche la Salernitana su Demme

Pubblicato

:

Demme

Visto il buon rendimento e una rosa molto ampia, nella finestra di calciomercato invernale non si prevedono grandi movimenti in casa Napoli. Secondo la politica di Aurelio De Laurentiis, inoltre, prima di ogni acquisto deve essere ceduto qualcuno. Uno dei calciatori che reclama spazio e che potrebbe lasciare il Napoli è Diego Demme.

SI ALLUNGA LA LISTA DELLE PRETENDENTI PER DEMME

Demme era arrivato al Napoli per volere di Rino Gattuso e da subito era diventato un titolare nelle fila azzurre. Con l’arrivo di Spalletti e l’esplosione di Lobotka, l’italotedesco è finito sempre più ai margini del progetto e adesso potrebbe partire per trovare spazio altrove. Su di lui c’è da tempo il Valencia di Gattuso ma il centrocampista fa gola anche in Serie A. Come riportato dalla Gazzetta dello Sport, oltre al Monza di Palladino anche la Salernitana sarebbe interessata a Demme anche se l’operazione si preannuncia molto complicata. L’alternativa per i granata è un altro giocatore che milita in Campania: Federico Viviani del Benevento.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969