Connect with us
Grégoire Defrel, estro tecnico alla corte di Roberto De Zerbi

Generico

Grégoire Defrel, estro tecnico alla corte di Roberto De Zerbi

Pubblicato

:

A Sassuolo è probabilmente appena iniziata una rivoluzione tattica che avrebbe decisamente del clamoroso. Già da due scontri Roberto De Zerbi ha schierato i suoi ragazzi con un inedito 4-3-1-2, con davanti la coppia Berardi-Caputo, che tanto bene sta facendo in questo scampolo di stagione. Si può a tutti gli effetti definire tutto ciò una rivoluzione in quanto la scorsa stagione il club emiliano aveva abituato tutti ad un frizzante 4-3-3. De Zerbi, storicamente, ha quasi sempre adottato tale modulo non solo durante l’esperienza a Sassuolo, ma sporadicamente anche a Benevento e a Palermo. Uno schema tattico fisso, che nella passata stagione regalato alcune soddisfazioni alla società di Giorgio Squinzi.

Tuttavia, in questa stagione il mister bresciano ha deciso di apportare un cambiamento, probabilmente per tentare un definitivo salto di qualità. Con gli arrivi di Hamed Junior Traorè e Francesco Caputo, il tecnico è stato ben conscio di possedere un trequartista dalle ottime potenzialità di gioco ed una delle prime punte migliori della passata stagione. Anche il calciomercato, comunque, ha cercato di favorire il variare dello schema tattico. Su questa pista bisogna leggere l’acquisizione di André Grégoire Defrel, calciatore proveniente dalla Roma che nella Sampdoria di Giampaolo aveva già dimostrato grandi caratteristiche. Il calciatore con origini martinicane è a tutti gli effetti una seconda punta, abile nell’esaltazione delle caratteristiche di un centravanti di peso. Di certo Grégoire è difficilmente collocabile in un attacco a 3, se non facendolo agire da prima punta atipica, ruolo ricoperto già in precedenza a Sassuolo sotto la guida di Eusebio Di Francesco.

IL GIOCATORE

Il calciatore è un classico giocatore offensivo, abile in tutti i ruoli dell’attacco. Nell’arco della propria carriera ha ricoperto differenti porzioni di campo, adattandosi alle caratteristiche alle richieste del proprio tecnico: seconda punta, falso centravanti, trequartista e ala in entrambe le fasce (soprattutto a Roma). Data l’ampia qualità nel palleggio, l’ideale sarebbe collocarlo in un contesto in cui si pratica un calcio fluido, votato all’attacco. Non casuale il suo ottimo rendimento dapprima a Sassuolo e successivamente alla Sampdoria, due compagini che facevano della qualità di gioco palla a terra la propria peculiarità. Non agevole, tuttavia, gestire al meglio il carattere del 28enne. Grégoire è sempre stato un calciatore alquanto ambizioso, desideroso di respirare quotidianamente il terreno di gioco. Nell’arco della sua carriera non sono di certo mancate dunque dichiarazioni fuori luogo verso allenatori o dirigenti.

La scorsa stagione per lui a livello realizzativo è forse stata quella della definitiva consacrazione. Analizzando solamente i numeri si può notare come sia andato in gol in 11 occasioni, concedendo 2 assist ai propri compagni. Da notare come entrambi gli assist siano stati indirizzati verso centravanti veri e propri: Fabio Quagliarella e Manolo Gabbiadini. Nel gioco corale di Marco Giampaolo, la reale minaccia offensiva era decisamente Quagliarella, di conseguenza la difesa avversaria prestava maggiore attenzione al calciatore ex Juventus e Napoli. Ciò permetteva a Defrel di avere maggiori spazi e libertà, che prontamente ha trasformato in conclusioni da rete. I modi di concludere per Grégoire possono davvero essere dei più svariati. Può permettersi un tiro dal lungo raggio, come dimostrato quando ancora militava nel Sassuolo contro l’Udinese, oppure una semplice soluzione in tap-in sfruttando il suo alto fiuto del gol.

Animated GIF

Secondo gol di Defrel nella partita Udinese-Sassuolo 1-2 della stagione 2016/2017. Fonte: profilo Youtube ufficiale della Serie A.

DA SUBITO TITOLARE?

Difficile affermare se Grégoire partirà da subito come titolare della rosa o si rivelerà un ottimo dodicesimo uomo. Ad oggi le gerarchie sembrano già alquanto fisse e collaudate. Sulla trequarti Traorè sta compiendo un lavoro encomiabile, forse mai svolto precedentemente. De Zerbi, rispetto a Iachini o Andreazzoli, lo fa giocare molto più vicino alla porta, portando all’esaltazione le caratteristiche di gioco del ragazzo. Domenico Berardi, nel ruolo di seconda punta, sembra aver ritrovato quella brillantezza che da troppi anni aveva oramai svanito. Un calciatore considerato negli anni come un possibile craque del panorama calcistico italiano ma progressivamente eclissatosi, finendo per rimanere a Sassuolo, società che seppur ottima ha palesato negli anni ambizioni assai modeste. Già nella scorsa partita, contro una Sampdoria sostanzialmente nulla, Domenico ha realizzato una splendida tripletta, la terza della sua carriera in Serie A.

Scalzare inoltre il posto ad un calciatore come Francesco Caputo appare, ad oggi, un qualcosa di assai improbabile. Il calciatore di Altamura lo scorso anno ha dimostrato di poter andare in gol in qualsiasi modo, finendo per essere un realizzatore implacabile. Inoltre è stato pagato dalla società 7.5 milioni di euro, cifra importante considerando l’età del ragazzo ed il fatto che la squadra venditrice del suo cartellino (l’Empoli) era ormai retrocessa in Serie B.

Fonte: profilo Instagram ufficiale di Grégoire Defrel

DUNQUE DOVE GIOCHERÀ?

Come detto precedentemente, è possibile che Defrel si riveli il dodicesimo uomo della rosa, potendo di fatto sostituire Traorè, Berardi e Caputo. In attacco il Sassuolo ha anche l’ingombrante presenza di Jérémie Boga, ala francese 22enne pronta ad esplodere in qualsiasi momento ma difficilmente collocabile in un 4-3-1-2. Il mercato dei nero-verdi, in questa stagione, è stato assai importante volendo assecondare le richieste del proprio mister. Non casuale dunque questa abbondanza offensiva.

Non sarebbe comunque illogico pensare ad un progressivo arretramento di Traorè, al posto di uno fra Locatelli e Obiang, e una titolarità per Defrel nel ruolo di trequartista. Nonostante ciò De Zerbi ha dimostrato negli anni di non avere una ristrettezza mentale tale da farlo giocare solamente con un modulo. Nell’arco di una stagione cambia spesso il proprio scacchiere tattico, soprattutto a fronte dell’avversario di giornata. Probabile quindi poter assistere ad un Grégoire agente su entrambe le fasce in un ipotetico 4-3-3 o 4-2-3-1.

Fonte: profilo Instagram ufficiale del Sassuolo

C’è molta concorrenza ma più siamo, meglio è. Ho parlato con il mister prima di venire, posso fare un po’ tutti i ruoli in avanti, anche il trequartista, seconda punta, esterno. Ho giocato un po’ ovunque, provo a fare il mio meglio, da seconda punta mi trovo bene.

Come a voler confermare quanto detto sino ad ora, comunque, giungono le parole del diretto interessato in sala stampa durante la sua conferenza di presentazione. Un calciatore consapevole delle difficoltà che possono stagliarsi nel proprio cammino emiliano, ma pronto a superarle grazie alle sue immense qualità. In un modo o nell’altro Grégoire riuscirà a prendersi le sue personali soddisfazioni, titolare o meno.

 

(Fonte immagine copertina: profilo Instagram ufficiale del Sassuolo)

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calciomercato

Rinnovo Lazio-Romero, frenata nella trattativa: il motivo

Pubblicato

:

Luka Romero in gol

In casa Lazio Il Messaggero parla di malumore per una vicenda legata ai rinnovi contrattuali programmati. Uno tra questi è quello di Luka Romero, gioiellino dei biancocelesti che sta scalando le gerarchie di Sarri ma non sta ricevendo il minutaggio che vorrebbe.

SUL RINNOVO

Infatti, l’accordo per il rinnovo era stato trovato, la firma era quasi certa. Poi la brusca frenata di Romero, deluso dallo scarso impiego. Non sappiamo per quanto possa ancora slittare la firma, in quanto si arriverebbe ad un punto in cui il potere contrattuale sarà quasi pari a 0 e si rischia di perdere un giovane di prospettiva senza incasso.

La richiesta per l’ingaggio e per la firma subito è di 800 mila euro a stagione, cifra che Lotito non vorrebbe investire, soprattutto alla luce dell’accordo già trovato a cifre inferiori. Ma Romero non ci sta, vuole essere più considerato da Sarri, e al momento è tutto bloccato.

Continua a leggere

Generico

Nessun aumento di capitale fino al 2025 per la Juventus

Pubblicato

:

Tifosi bianconeri

Come è noto, sono giorni difficilissimi in casa Juventus. I risultati sul campo latitano, l’unica gioia in Coppa Italia, e e la situazione societaria, se vogliamo, è messa ancora peggio. Dopo i 15 punti revocati, i bianconeri temono nuove sanzioni, ma bisogna comunque rispondere sul campo e restare concentrati. Nel frattempo in casa Juve si analizza anche il capitale da investire.

Come riporta Tuttosport, nelle scorse ore la Juventus ha diffuso il documento che spiega come fino al termine della stagione 2024-2025 non siano previsti ulteriori aumenti di capitale. Piove sul bagnato a via Druento.

 

 

Continua a leggere

Flash News

Ultim’ora Milan: Ismaël Bennacer salterà il derby contro l’Inter

Pubblicato

:

Milan

Pessima notizia per il Milan. Come evidenziato dagli esiti degli esami svolti questo pomeriggio, Ismail Bennacer salterà il derby contro l’Inter. Come riportato da Antonio Vitiello, la risonanza magnetica ha evidenziato una lieve lesione muscolare al bicipite femorale della gamba sinistra.

Ora l’algerino verrà rivalutato settimana prossima e punterà a rientrare entro il match di Champions contro il Tottenham. Salgono le quotazioni di Krunic per un posto da titolare domenica sera.

Continua a leggere

Champions League

Mbappé va ko: il comunicato lo esclude dalla sfida contro il Bayern

Pubblicato

:

Mbappé

Kylian Mbappé si ferma per infortunio. Il fuoriclasse del PSG ha accusato un problema muscolare durante la sfida contro il Montpellier, da cui è dovuto uscire anzitempo. Oggi il francese si è sottoposto ad esami strumentali che hanno evidenziato una lesione muscolare, che, di fatto, lo esclude dagli ottavi d’andata contro il Bayern Monaco in Champions League. Di seguito, riportiamo il comunicato della società parigina, che annuncia come Mbappé sarà out per tre settimane:

Dopo essere stato sottoposto ad esami, Kylian Mbappé ha riportato un infortunio alla coscia sinistra a livello del bicipite femorale. Dovrebbe restare fermo per tre settimane. Oggi verranno effettuati altri test per Sergio Ramos

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969