Connect with us
Dembélé, la situazione diventa sempre più complicata

Flash News

Dembélé, la situazione diventa sempre più complicata

Pubblicato

:

Sembrano essere giorni decisivi per il futuro di Ousmane Dembélé con la maglia del Barcellona. Il calciatore francese ha declinato la proposta di rinnovo che il club blaugrana ha fatto pervenire al suo agente Moussa Sissoko, ma la dirigenza dei catalani ha dichiarato di non avere ricevuto nessuna risposta ufficiale.

Secondo quanto riporta Mundo Deportivo, Dembélé avrebbe già trovato un accordo con un altro club per giugno, quando terminerà il suo contratto con il Barça. Se questa sensazione dovesse rivelarsi reale, il club blaugrana sembrerebbe intenzionato a proporre un trasferimento già a gennaio per monetizzare l’uscita del francese.

Il fantomatico club che avrebbe raggiunto l’accordo con Dembélé, però, rimane tuttora nell’ombra, con la dirigenza blaugrana che sta passando in rassegna le numerose ipotesi. Da quel che riporta il tabloid spagnolo, non sembra che nessuna delle numerose pretendenti inglesi dell’esterno sia la prescelta e anche da Parigi e Monaco di Baviera tutto sembra tacere. Una delle principali candidate resta quindi la Juventus, che non ha mai nascosto l’interesse per il francese nel corso della sua esperienza spagnola e che potrebbe essere davvero la squadra “incriminata”.

Questo, dunque, è il quadro della telenovela Dembélé. Chissà  se davvero vedremo il calciatore francese in Serie A dalla prossima stagione, o magari già da gennaio, ma la sensazione è che si saprà qualcosa di nuovo già nelle prossime ore.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Cremonese, allenamento a parte per Okereke e Benassi

Pubblicato

:

Okereke

La Cremonese, reduce dalla sconfitta casalinga con il Lecce, è ancora alla ricerca della prima vittoria in questo campionato e, nel frattempo, prepara la prossima sfida di campionato con il Napoli.

Nell’allenamento odierno al centro sportivo Giovanni Arvedi, hanno lavorato parzialmente in gruppo Buonaiuto e Acella, reduci da un infortunio. Migliorano anche le condizioni di Lochoshvili, che ha svolto con i compagni quasi l’intero allenamento, ad eccezione della parte atletica.

Differenziato, invece, per Okereke (microlesione all’adduttore), Benassi (trauma contusivo rimediato durante la partita di sabato) e Quagliata (distrazione muscolare).

Continua a leggere

Calcio Internazionale

[VIDEO] Zaniolo in viaggio per la Turchia: è fatta con il Galatasaray

Pubblicato

:

Zaniolo

La telenovela Zaniolo sta per volgere al termine, con il fantasista italiano che si è infatti messo in viaggio per  Istanbul, dove è atteso questo pomeriggio per la firma sul contratto che lo legherà al Galatasaray. A intercettarlo fuori dall’albergo in cui risiedeva è stato il giornalista di Sportitalia Gianluca Viscogliosi, che ha cercato anche di strappare un commento del giocatore, ormai ex Roma, rivolto ai tifosi giallorossi. Il classe ’99 però ha preferito non proferire parola, non rispondendo a nessuna delle domande dell’inviato di Sportitalia.

Come riportato da Nicolò Schira, l’accordo è totale, sia tra il Galatasaray e la Roma sia tra il club turco e Zaniolo. Per il giocatore un contratto fino al 2027 a 3 milioni di euro annui, con una clausola rescissoria intorno ai 30 milioni. Alla Roma andranno 15 milioni di euro (pagabili in quattro rate) più 5 di eventuali bonus.

La partenza dell’esterno azzurro è programmata per le 16:15 e l’arrivo a Istanbul è previsto per le ore 19:00. Sta per cominciare l’avventura turca di Zaniolo.

Continua a leggere

Flash News

Juve, un componente del Collegio di Garanzia del CONI contro gli Agnelli

Pubblicato

:

CONI

Dopo il caso delle parole del PM dell’inchiesta Prisma Ciro Santoriello, esplode un nuovo giallo che coinvolge le vicende giudiziarie della Juventus. Sui social è infatti spuntato un post Facebook, risalente al 20 aprile 2021, di Vincenzo Cesaro, uno dei componenti del Collegio di Garanzia del CONI che giudicherà il ricorso del club bianconero dopo la penalizzazione di 15 punti subìta per la questione plusvalenze.

Cesaro nel suo post esprime una profonda critica nei confronti della famiglia Agnelli. Questo un estratto del suo messaggio:

La vicenda della super lega del calcio rappresenta un’altra pagina squallida della storia degli AGNELLI nel nostro Paese. Per far fronte alla loro incapacità imprenditoriale, per decenni lo Stato li ha assistiti con ammortizzatori sociali, con politiche protezionistiche (per un periodo contro ogni logica di mercato fu vietata l’importazione di auto dall’estero), con finanziamenti a fondo perduto. Tutti debiti che ancor oggi paga ciascuno di noi.

Ora questi signori, che per cultura e formazione sono abituati a fare impresa con i soldi dei cittadini, dopo essersi indebitati sino al collo con investimenti sciagurati, come i 60 mln annui sul bimbominchia Ronaldo (che non gli ha consentito di vincere l’ ossessione della CL), hanno deciso di creare il loro circo e di far prevalere l’egemonia finanziaria e la forza politica sui meriti sportivi“.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Il CEO Reichart sulla nuova Superlega: “Competizione aperta e Fair Play Finanziario”

Pubblicato

:

Superlega

Bernd Reichart, CEO di A22, la società che gestisce la Superlega, ha spiegato in un’intervista rilasciata a L’Equipe il nuovo format a cui si starebbe lavorando per rilanciare la competizione. Queste le sue parole:

COMPETIZIONE APERTA“Un formato completamente diverso dalla prima versione, senza membri permanenti. Non sarà un circolo elitario chiuso ma una competizione aperta, basata sul merito, compatibile con i Campionati nazionali e giocata nelle finestre degli attuali tornei europei“.

FAIR PLAY FINANZIARIO E INTRATTENIMENTO – “Sarà gestito dai club e con un Fair Play Finanziario molto più rigoroso. Abbiamo bisogno di un torneo più attraente, che dia emozioni non solo da febbraio, per generare più attrazione e ricavi per tutti. La competizione di punta d’Europa, con tutti quei grandi club, è destinata a essere la più grande in termini di seguito ed entrate. Manteniamo l’idea che i club non potranno dedicare più del 55% del loro budget agli stipendi. Vogliamo anche vietare i giochi di prestigio di alcuni club con contratti di sponsorizzazione gonfiati. Il calcio può offrire più intrattenimento ai suoi tifosi e mettere in atto regole finanziarie che gli impediscano di spendere più di quanto genera”.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969