Connect with us

Flash News

Deulofeu sul momento dell’Udinese: le sue dichiarazioni

Pubblicato

:

Deulofeu

Gerard Deulofeu, leader tecnico di un’Udinese da record, ha parlato ai microfoni di MARCA del magico momento che sta vivendo insieme alla squadra, reduce da 5 vittorie consecutive, contro, tra le altre, Inter e Roma. Dopo essere stato vicino al Napoli in estate, lo spagnolo ha preso per mano i bianconeri e si è mostrato leader sul campo e fuori, come dimostrano le sue parole:

È un momento magico a cui bisogna dare molto valore. Non vedevo questo entusiasmo o lo stadio così pieno da molto tempo. Devi goderti il ​​momento e continuare a lottare per continuare a crescere. Champions? Non parlo di questo. Pensare all’Europa sarebbe sbagliato. Per prima cosa devi impiantare una mentalità vincente nella rosa”.

Parole al miele anche per il tecnico dei friulani, Sottil:

È un allenatore molto aggressivo e motivazionale. Inoltre, è stato molto intelligente. Hai rispettato ciò che funzionava e aggiunto alcune idee. Questo ci ha dato molta fiducia e ci ha aiutato a completare un ottimo inizio. Siamo ‘leoni’ e sappiamo che dobbiamo correre più veloci degli altri per vincere”.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Bayern Monaco, per il dopo Lewandowski c’è Harry Kane!

Pubblicato

:

kane

Dopo il discusso addio di Robert Lewandowski, il Bayern Monaco sta ancora cercando di trovarne il degno successore. Nella scorsa sessione di mercato è arrivato Manè, ma i tedeschi sembrano intenzionati a puntare anche un bomber. Secondo quanto riportato da Tuttomercatoweb.com, il principale obbiettivo del Bayern per sostituire il polacco è Harry Kane, che è sotto contratto con il Tottenham fino al 2024.

Queste le parole di Oliver Khan:

Kane è un sogno, vediamo cosa succederà.

Tutto ciò non esclude comunque che possa esser fatto un tentativo già a gennaio per accaparrarsi uno degli attaccanti imglesi più prolifici di sempre, che non è ancora riuscito a vincere un titolo con il Tottenham.

 

Continua a leggere

Flash News

Di Maria e Paredes con l’Argentina in anticipo: arriva la smentita

Pubblicato

:

Di Maria

Nelle ultime ore si era diffusa la notizia secondo cui l’AFA, tramite una lettera congiunta con la Conmebol, avesse richiesto ai club di lasciare partire anticipatamente i calciatori argentini in vista di Qatar2022. Alcune emittenti avevano parlato addirittura di una richiesta diretta da parte di Angel Di MariaLeandro Paredes alla Juventus, per poter raggiungere il resto del gruppo squadra dell’Argentina una settimana prima del previsto. In tal caso i due calciatori dell’Albiceleste avrebbero saltato la gara dell’Allianz Stadium contro la Lazio, ultimo match prima dell’inizio dei Mondiali, evitando inoltre il rischio di imprevisti infortuni.

A quanto pare però, la situazione non sarebbe questa. È arrivata la smentita ufficiale da parte di uno dei diretti interessati, probabilmente infastidito da rumors sempre più incessanti. Tramite il proprio account InstagramAngel Di Maria ha pubblicato lo screenshot di un canale bianconero che riportava la notizia, con tanto di banner con la scritta “Fake News”. L’ex Paris Saint-Germain allontana dunque le ipotesi che lo vedevano, insieme al centrocampista ex Zenit, lasciare anzitempo la Continassa per raggiungere il ct Scaloni nel ritiro pre-Mondiale.

Continua a leggere

Calcio e dintorni

Tanta gioia per Mazzocchi: “Ho sperato fino all’ultimo che il mister mi mettesse in campo”

Pubblicato

:

Mancini

Per completare la bella serata Azzurra sono intervenuti a parlare del match sia Cristante che il debuttante Mazzocchi.

Queste le dichiarazioni del centrocampista della Roma:

“Siamo stati bravi a prenderci queste due partite, ora andiamo a giocarci le finali”.

Veniamo da una grande delusione, però sembra che questo gruppo riesca a condividere le idee, il gioco e i valori morali di Mancini.
“Sì, la delusione è grande e la sappiamo tutti. I primi delusi siamo noi, purtroppo non ci possiamo fare nulla: l’unica cosa che si poteva fare era vincere queste partite. Se non ci crediamo noi, sicuramente le cose non andranno bene. Siamo forti, l’abbiamo dimostrato e possiamo fare belle cose”.

Alcuni giocatori vengono, altri non vengono. Altri non ce la fanno: tutti amano abbastanza la Nazionale?
“Sì, penso che chi viene qui dà sempre il massimo. Le stagioni sono lunghe, ci sono tantissime partite e ce ne sono sempre di più, poi magari passano messaggi sbagliati per varie situazioni, ma io quando vedo un giocatore venire posso dire che li vedo dare tutti il cento per cento”.

Successivamente è arrivato anche Mazzocchi ad esternare anche la sua gioia per il primo gettone con l’Italia:

E’ stato magnifico. Ho sperato fino all’ultimo che il mister mi mettesse in campo. Stasera avevo una voglia incredibile di fare l’esordio. Sono contento che abbiamo vinto e che andremo a disputare altre partite”.

Continua a leggere

Calcio e dintorni

Donnarumma dopo Ungheria-Italia: “Il Mondiale è una ferita aperta”

Pubblicato

:

Gigio Donnarumma

L’Italia rialza la china dopo la mancata qualificazione ai Mondiali. La Nazionale ha battuto per 0-2 l’Ungheria qualificandosi per le final four di Nations League.

Queste le parole di Donnarumma nel post-partia a Rai Sport:

“Ci voleva per ridare un po’ di entusiasmo, anche se non si può tornare indietro e il Mondiale è una ferita aperta. Bisognava ripartire, dovevamo farlo per tutta l’Italia e per chi credeva in noi. Siamo partiti bene con due vittorie, andiamo alle Final Four e cerchiamo di vincerle”.

Cosa succede quando fai una performance come quella di stasera?
Il mio modo non cambia. A volte può capitare un errore e per noi portieri è dura. Però bisogna rimanere concentrati, lavorare sempre al massimo e capire dove si è sbagliato cercando di non rifilarlo. Le partite come stasera si preparano da sole perché sono importanti e speciali. Cerco di prepararle con tranquillità e serenità, ridendo e scherzando nello spogliatoi. Poi quando si entra in campo la testa è lì. Poi può capitare purtroppo come a giugno dove ho fatto un errore che non dovevo fare. C’ho lavorato, ne abbiamo parlato col preparatore. Purtroppo può capitare ma non deve capitare. Era una partita già in discesa e l’ho ammazzata. Devo lavorare anche su quello quando si può giocare e quando non si può giocare. Lavoro. Ora bisogna andare avanti“.

Nelle parate di oggi è più istinto, tecnica o Madre Natura?
“Madre Natura penso. Ci sta anche il lavoro che faccio in settimana. C’è tutto. Devo continuare così, devo farlo per tutta l’Italia e per chi crede in me. Ringrazio la mia famiglia e la mia fidanzata”.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969