Connect with us
Napoli-Juve, Zola si espone: ''Kvara mi piace molto! Credo che Di Maria incida pesantemente''

Flash News

Napoli-Juve, Zola si espone: ”Kvara mi piace molto! Credo che Di Maria incida pesantemente”

Pubblicato

:

Marchisio

Ormai l’attesa è finita. Questa sera allo Stadio Diego Armando Maradona di Napoli andrà in scena il big match della diciottesima giornata di Serie A tra Napoli e Juventus. Di fronte, ci sono rispettivamente la prima e la seconda in classifica, con i partenopei davanti di sette punti. Tanta aspettativa anche per vedere all’opera i fantasisti delle rispettive squadre: Kvaratskhelia e Di Maria. Il primo deve riconfermare la prima parte di stagione strepitosa viste le ultime uscite non all’altezza; dal secondo, campione del Mondo, seppur non abbia bisogno di dimostrare nulla, ci si aspetta grandi giocate.

Proprio dei due fantasisti ha parlato Gianfranco Zola in un’intervista rilasciata alla Gazzetta Dello Sport:

“Ormai i numeri 10 si sono spostati prevalentemente sulle fasce e Kvara ha le caratteristiche dei trequartisti di una volta. Mi piace molto, anche perché tatticamente è ordinato e intelligente. Credo che Di Maria incida pesantemente in posizione centrale più che sulla fascia grazie a tecnica, esperienza e intelligenza”.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Infortuni Bologna, le condizioni di Orsolini e Zirkzee

Pubblicato

:

Notizie non buone in casa Bologna per le condizioni di Joshua Zirkzee e Riccardo Orsolini, la loro presenza contro il Monza è in dubbio.

Zirkzee negli ultimi giorni ha avvertito un fastidio agli adduttori ed è stato costretto a fermarsi, secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport. Sono escluse lesioni a seguito degli esami svolti, ma l’affaticamento potrebbe costringerlo a stare a riposo per un paio di giorni. Presenza, dunque, in forte dubbio per il match di domenica contro il Monza.

Meno grave la situazione di Riccardo Orsolini che ieri non si è allenato in gruppo, ma la motivazione potrebbe essere lo smaltimento di un sovraccarico muscolare che si è manifestato dopo la partita con la Fiorentina. Stessa situazione per Posch, Ferguson e Sosa. Da capire come si evolverà la situazione che in questo momento è molto incerta.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

A22 Sports presenta la nuova Superlega: tutto ciò che c’è da sapere

Pubblicato

:

Superlega

A22 Sports Management, ovvero la società europea per lo sviluppo commerciale dello sport, ha presentato la nuova Superlega comprensiva di tutto ciò che c’è da sapere a riguardo, dalle regole fino ai minimi dettagli. Troverà l’approvazione da parte di tutti?

LA NUOVA SUPERLEGA, I DETTAGLI

La prima considerazione da fare è sicuramente che Reichart, amministratore delegato di A22, si è confrontato con gli stakeholder e con quasi 50 club europei. Dopo aver eseguito ciò, lui stesso ha affermato che dalle discussioni, i club non sono in grado di esprimersi contro un sistema in cui la minaccia di sanzioni viene usata per soffocare ogni opposizione. Inoltre l’ad di A22 ha confermato che il dialogo con il club è stato molto fruttuoso.

Il feedback ricevuto da A22 sulle competizioni per club è stato riassunto nella presentazione di 10 principi che saranno fondamentali per l’innovazione della Superlega. Nei prossimi mesi, in ogni caso, la Corte di Giustizia dell’Unione Europea dirà il suo esito a riguardo e ciò avrà un impatto su tutti gli sport europei.

I 10 PUNTI FONDAMENTALI

Di seguito i 10 principi fondamentali:

  1. Competizione aperta: si tratterà di una campionato europeo aperto a 60-80 club e la partecipazione dovrebbe essere basata sul merito sportivo delle squadre.
  2. Tornei nazionali: i calciatori dei club europei dovranno comunque essere impegnati anche con la loro Nazionale, proprio come stanno facendo tutt’ora. Le competizioni europee svolgeranno un ruolo cruciale per permettere ai calciatori di approdare in Nazionale.
  3. Competitività: l’obiettivo di tutto ciò è migliorare ulteriormente la competitività delle competizioni nazionali ed europee. Inoltre garantendo ai club un numero minimo di 14 partite europee stagionali, aumenterebbero gli introiti di ogni società.
  4. La salute dei giocatori deve essere al centro del gioco
  5. Competizioni gestite dai club con regole di sostenibilità finanziaria trasparenti e applicate adeguatamente
  6. La migliore competizione calcistica del mondo: Nello sviluppare una competizione paneuropea, l’aspirazione deve essere quella di creare l’evento sportivo più avvincente al mondo.
  7. Miglioramento dell’esperienza dei tifosi: Il calcio è un gioco popolare e il dialogo con i tifosi e i gruppi di tifosi indipendenti è essenziale per raccogliere idee che possano migliorare l’esperienza dei fans.
  8. Sviluppare e finanziare il calcio femminile
  9. Un aumento significativo della solidarietà: La solidarietà di base è un pilastro essenziale del calcio europeo e dovrebbe essere aumentata ben oltre i livelli attuali.
  10. Rispetto del diritto e dei valori dell’Unione europea: Il calcio europeo e i suoi stakeholder sono chiamati ad abbracciare i valori, le leggi e le libertà fondamentali dell’Ue.

Continua a leggere

Flash News

Monza, Petagna: “Ero fuori condizione, ora sono al 100%”

Pubblicato

:

Petagna

Un avvio molto in difficoltà, poi il gol contro la Sampdoria di domenica che lo ha fatto tirare su di morale: alla Gazzetta dello Sport è stato intervistato Andrea Petagna, attaccante del Monza in prestito dal Napoli.

PETAGNA: “ERO FUORI CONDIZIONE”

IL GOL – “Nella mia carriera ho sempre pensato di più ad aiutare la squadra rispetto a segnare, dò molto peso anche all’assist. Per noi attaccanti, però, il gol ci aiuta a trovare la fiducia sia da parte dell’allenatore, sia da parte dei tifosi che ci sostengono.”

CONDIZIONE – “Quando sono arrivato sapevo che non ero in condizione ed infatti è stato così. Ora sono al 100% e sono pronto ad aiutare la mia squadra ed i miei compagni. Il gol alla Sampdoria sicuramente mi ha aiutato a ritrovare fiducia anche in me stesso.”

OBIETTIVO MONZA –  “L’obiettivo rimane la salvezza, ma principalmente pensiamo a fare bene partita per partita poi ciò che accadrà, accadrà.”

PROPRIETÀ – “Sicuramente la presenza di Berlusconi e Galliani hanno inciso nella mia scelta di venire al Monza. Sono due leggende e hanno un progetto serio con questo club e così ho deciso di approdare qua.”

ESULTANZA POLEMICA – “L’esultanza di domenica è stata una scarica di adrenalina personale, il mio impegno non mancherà mai. Ricorderò sempre un messaggio che mi disse Allegri, ovvero che puoi sempre sbagliare un gol o un passaggio, ma l’importante è non sbagliare mai l’atteggiamento.”

FIDUCIA – “Ho sentito mancanza di fiducia solamente quando sono uscito dalle giovanili del Milan, infatti non ero nemmeno sicuro di continuare a giocare. Ma per fortuna poi approdando all’Atalanta ho subito capito che si trattava di un nuovo inizio.”

 

Continua a leggere

Calciomercato

Juve nona per spese sul mercato in Europa, comanda il Chelsea

Pubblicato

:

Morente

La Juventus si piazza nona in questa speciale classifica che riguarda le spese sul mercato in Europa negli ultimi 5 anni con un saldo negativo di 337 milioni di euro.

Un passivo molto pesante che viene dagli anni passati, infatti, in questa stagione la Juventus è in attivo di 42 milioni di euro. Ben più alte le cifre del podio di questa classifica che vede rispettivamente Arsenal e United dietro il Chelsea. I gunners registrano un passivo di 544 milioni di euro, lo United di 670 milioni di euro. Lontani però dai blues che con un passivo di 749 milioni di euro sono in testa. Un saldo negativo che è lievitato nell’ultima sessione di mercato per via di acquisti da record, uno su tutti Mudryk.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969