Connect with us
Di Michele avverte l'Avellino: "La Turris vuole portare i tre punti a casa"

Flash News

Di Michele avverte l’Avellino: “La Turris vuole portare i tre punti a casa”

Pubblicato

:

Turris

È un momento delicato per la Turris, ma nelle ultime due settimane stanno iniziando a vedersi dei piccoli progressi. Mister Di Michele, con i mezzi a sua disposizione, sta provando a tirare fuori il massimo dai giocatori a sua disposizione, anche perché diversi elementi importanti della rosa sono fermi ai box per infortunio.

Ma l’allenatore dei Corallini, nonostante le difficoltà, ai microfoni e in campo si mostra sempre ottimista circa il futuro della sua squadra.

LA CONFERENZA STAMPA DI DI MICHELE PRE TURRIS-AVELLINO

La Turris si appresta ad affrontare in un derby accesissimo l’Avellino. I giocatori dovranno mettere il doppio delle energie in campo per provare a ottenere la vittoria. Sicuramente sarà un match dalla tensione altissima, complice anche i fischi piovuti verso i Corallini dopo l’ultimo pareggio contro la Fidelis Andria. Di Michele come sempre si è mostrato fiducioso verso la gara di domenica. Queste le sue dichiarazioni in conferenza stampa:

Come sta la squadra dopo due partite intense dal punto di vista fisico?

“La squadra sta bene, anche perché due risultati positivi aiutano ad accantonare un po’ di fatica. Dobbiamo stare attenti, anche perché tre partite in una settimana di tale importanza devono essere gestite. A me comunque interessa l’aspetto mentale perché è la mente che fa andare il fisico, e a livello mentale stiamo bene”.

Continuerà a inserire Manzi come terzino destro e Boccia centrale oppure potranno cambiare ruolo entrambi in alcune situazioni?

“Ho tutti difensori che possono giocare in tutti i ruoli e giocare con qualsiasi modulo. Alla fine la decisione spetta a me, e vedrò soprattutto chi sta bene e chi meno”.

Che avversario sarà l’Avellino per la Turris?

“Sicuramente non mi aspettavo che avessero questa classifica perché i valori sono alti, quindi sicuramente vorranno tirarsi fuori da questa situazione il prima possibile. Ci aspettiamo una squadra che verrà qui per portare a casa i tre punti, ma dall’altra parte troverà una squadra che vorrà rifarsi dopo la non vittoria con l’Andria e vorrà mettere in atto in campo tutto quello che sta provando, per portare a casa i tre punti che darebbero un po’ più di tranquillità”.

Manzi e Leonetti sono in scadenza, ha avuto rassicurazioni dalla società sulle loro situazioni contrattuali?

I rinnovi di contratto sono cose della società. Per adesso posso solo dire che i calciatori mi stanno dando grande disponibilità, al di la che siano con più anni di contratto o in scadenza a giugno. Devono fare il loro lavoro, essere professionisti, ma soprattutto perché se non dovesse esserci un rinnovo con la Turris, cosa che non mi auguro, dovranno mettersi in evidenza per fare bene e dimostrare. Ed è inevitabile che in questo modo ne traiamo tutti in vantaggio. Insomma, sono cose societarie, con i loro procuratori ed entourage troveranno la soluzione migliore per entrambi”.

Quali insidie può nascondere questo Derby?

Come insidia può esserci la stanchezza perché purtroppo abbiamo parecchi infortunati e quindi siamo un po’ corti. Però non ci lamentiamo, anche perché i ragazzi stanno facendo veramente grandissime cose e questo è importantissimo. Sarà una Turris che vorrà vincere la partita, che farà di tutto per portare a casa i tre punti e risalire la china perché non siamo squadra da quella posizione di classifica, possiamo ambire anche ad una posizione più alta”.

È d’accordo con la posizione di alcuni tifosi, che affermano che in questo momento bisogna pensare in primis alla salvezza?

Il primo obiettivo è sempre la salvezza, perché si deve partire sempre dalla posizione più bassa. La tranquillità di una salvezza ti darebbe poi la serenità e soprattutto l’entusiasmo per ambire ai playoff. Oggi dobbiamo essere concentrati e soprattutto veritieri perché in questo momento è facile andare sotto, ma anche facilissimo andare sopra. Perdere una partita ti proietta in zona playout, vincerla in zona playoff, bisogna stare sempre molto attenti”.

Infine è stato fatto un punto da Di Michele sulla situazione infortunati:

“Due o tre possono rientrare nella lista dei convocati. Monitoriamo tutti e speriamo di recuperarne il più possibile per far sì che ci diano una mano anche domenica pomeriggio”.

Fonte immagine di copertina: Profilo Instagram della Turris

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Il ds dell’Empoli commenta la cessione di Bajrami: “Opportunità delle ultime ore”

Pubblicato

:

Bajrami

Il direttore sportivo dell’Empoli Pietro Accardi ha parlato ai microfoni in conferenza stampa. Tante le tematiche trattate: dal mercato appena concluso e, nello specifico, la cessione di Bajrami. Di seguito le dichiarazioni.

LE CAUSE DELLA CESSIONE DI BAJRAMI – ” La sua cessione nasce appunto da un’opportunità delle ultime ore, abbiamo deciso di accontentare il giocatore perché dopo lo scorso campionato sicuramente le sue aspettative erano diverse. Abbiamo ritenuto opportuno che questa fosse la giusta chiusura per un ragazzo che ha dato tanto“.

IL GIUDIZIO AL MERCATO APPENA CONCLUSO – “Abbiamo ragionato prettamente su questa stagione. C’è ancora tanta strada da fare e abbiamo cercato di mettere dentro giocatori funzionali per quello che è il calcio del nostro allenatore”.

Continua a leggere

Coppa Italia

Polemiche dopo Roma-Cremonese: la Sud rifiuta le scuse dei giocatori!

Pubblicato

:

Roma

A volte, scusarsi non basta. Chiedere conferma ai giocatori della Roma. Tutta la squadra, infatti, dopo la brutta eliminazione dalla Coppa Italia per mano della Cremonese, si è diretta sotto la Curva Sud per scusarsi con i propri tifosi. Proprio a causa del match non particolarmente brillante, la tifoseria non ha accettato il tentativo di riavvicinamento da parte dei calciatori, che sono stati prontamente allontanati e cacciati.

Al termine di questo episodio, i tifosi hanno ricominciato a cantare il classico coro “Ale Roma Ale”. Il tutto per dimostrare il loro attaccamento alla maglia, anche dopo una partita così triste. A riportarlo è VoceGiallorossa.

Continua a leggere

Flash News

Rashford senza limiti: solo un giocatore ha fatto meglio di lui!

Pubblicato

:

Rashford

Marcus Rashford sta vivendo una stagione da sogno. Dopo alcune stagioni altalenanti, l’attaccante inglese si è ripreso il Manchester United a suon di gol e prestazioni sontuose.

In quest’annata il classe 1997 ha preso parte a 25 gol in tutte le competizioni (18 gol, 7 assist), il secondo numero più alto dopo Erling Haaland tra i giocatori della Premier League. In questo momento Marcus Rashford è tra i giocatori più dominanti del pianeta e lo sta dimostrando ogni volta che scende il campo. I red devils stanno vivendo la migliore stagione dopo l’addio di Sir Alex Ferguson e, gran parte di questi successi, vanno attribuiti alla stella inglese.

Continua a leggere

Flash News

Lukaku mette nel mirino il derby con un occhio al Porto a fine mese

Pubblicato

:

Lukaku

Romelu Lukaku punta a tornare definitivamente nelle gerarchie di Simone Inzaghi. Ieri è stato schierato titolare nel match di Coppa Italia vinto con l’Atalanta, anche se sembra ancora lontano dalla sua miglior forma. La nota positiva, però, sono i minuti messi nelle gambe nelle ultime settimane, fondamentali per arrivare pronto nella parte cruciale della stagione.

Domenica 5 febbraio, giorno del derby tra Milan e Inter, potrebbe partire di nuovo dal 1′ minuto. Secondo quanto riportato da Andrea Paventi di Sky Sport, sempre molto vigile sulle questioni dei nerazzurri, oltre al derby della Madonnina, la partita importante sarà quella con il Porto in Champions League. Queste le parole del giornalista.

Non c’è molto tempo per recuperare la migliore condizione. Lui ha bisogno di giocare tanto per mettere tanta benzina nei suoi muscoli, ma anche tanta condizione mentale. Simone Inzaghi gli darà più spazio possibile quando sarà possibile. Ovvio che per il derby lui sia in ballottaggio con Edin Dzeko e Lautaro Martinez, ma al momento i favoriti sono loro. Comunque la sensazione è che, gestendo bene il suo minutaggio, il belga possa arrivare in condizione per la gara con il Porto di fine mese. Lui quindi ha bisogno di giocare ma le esigenze della squadra vengono prima. Il suo secondo tempo contro l’Atalanta è stato molto confortante, Lukaku è apparso in crescita minuto dopo minuto”.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969