Connect with us
Diario Mondiale, giorno 13: Belgio e Germania KO, imprese di Marocco e Giappone

Flash News

Diario Mondiale, giorno 13: Belgio e Germania KO, imprese di Marocco e Giappone

Pubblicato

:

Mondiale

Iniziamo la giornata con “Diario Mondiale”, la rubrica che vi accompagnerà ogni mattina per tutta la durata del campionato mondiale, affrontando i principali temi della rassegna iridata in corso in Qatar.

IL BELGIO CHIUDE UN CICLO: CON LA CROAZIA SOLO 0-0

Dopo un Mondiale giocato senza verve, per il Belgio si chiude un ciclo durato quasi 10 anni, con la cosiddetta Generazione d’Oro costretta ad arrendersi a Marocco e Croazia. Proprio contro quest’ultimi, i Diavoli Rossi avevano l’occasione di passare il turno. Sarebbe bastata solo una vittoria, che avrebbe voluto dire 6 punti per loro, 7 per il Marocco (comunque primo) e 4 per i croati.

L’avventura belga può essere simboleggiata dalla prestazione di un singolo giocatore: Romelu Lukaku. Entrato al 46′ al posto di Mertens per dare una scossa alla partita, spedisce fuori 4 occasioni da distanza ravvicinata (di cui una a gioco fermo) e condanna al baratro (e all’addio) Roberto Martinez.

SUPER MAROCCO, BATTUTO IL CANADA E PRIMO POSTO

La vera sorpresa del Gruppo F, però, è il Marocco di Ziyech e Hakimi, che batte anche il Canada e si qualifica primo in un girone con Belgio e Croazia in cui ai nastri di partenza era dato già per eliminato. Contro i canadesi, la squadra di Regragui è brava a sfruttare il regalo di Borjan e a portarsi in vantaggio dopo appena 4 minuti.

Venti minuti dopo arriva lo 0-2 che virtualmente chiude i discorsi con il bomber del Siviglia En-Nesyri. Poco dopo, invece, una deviazione del difensore Nayef Aguerd su un cross dalla sinistra manda in porta il pallone dell’1-2 per il primo autogol di questo Mondiale. Ora per il Marocco ci sarà la Spagna, avversario (almeno sulla carta) sicuramente di tutt’altro livello rispetto a quelli del suo girone.

ALTRO FALLIMENTO PER LA GERMANIA: FUORI ANCHE IN QATAR

Dopo il 2018, la Germania fallisce ancora e viene eliminata ai gironi anche a Qatar2022. Eppure, i tedeschi fanno la partita che avrebbero dovuto fare, sempre all’attacco e vogliosi di vincere. Anche sul 2-1 per il Costa Rica, che al minuto 70′ aveva trovato la rete del sorpasso, la squadra di Flick non ha mollato e ha rimontato vincendo per 2-4.

Tuttavia, a causa della vittoria del Giappone sulla Spagna, la Mannschaft è eliminata ai gitoni, con i cugini spagnoli che finiscono per passare secondi. Per qualificarsi, infatti, avrebbe dovuto superare la differenza reti della squadra di Luis Enrique, forte però dei sette gol rifilati proprio a Keylor Navas e compagni.

IL MIRACOLO DEL GIAPPONE

Partita assurda del Giappone, che, proprio come contro la Germania, va sotto e poi, nel giro di poco, rimonta la gara e la porta a casa. Grandi polemiche per la seconda rete, inizialmente annullata poiché la palla pareva uscita dal campo. In seguito a una revisione al VAR, però, il gol è stato dichiarato valido.

Così facendo, i nipponici passano addirittura per primi, andando a incontrare la Croazia agli ottavi. Nelle strade e nelle piazze giapponesi sono state ore e ore di festa, mentre in Germania si respirerà più che mai aria di frustrazione.

OGGI SI CHIUDONO I GIRONI: ULTIMA CHIAMATA PER URUGUAY E SERBIA

Oggi sarà invece la volta del Gruppo G e del Gruppo H, con quest’ultimo che sarà il primo a chiudersi. In programma alle ore 16.00, infatti, ci sono Ghana-Uruguay e Corea del Sud-Portogallo. La Celeste è obbligata a vincere (sperando in una sconfitta dei coreani), vista la differenza reti che li vede indietro a Corea e Ghana

Situazione più o meno simile per la Serbia, che come l’Uruguay si trova ultima ad un solo punto. Stasera, però, se la vedrà con la Svizzera, consapevole del fatto che c’è un solo risultato a disposizione: la vittoria. Tuttavia, servirà anche un aiutino dall’altra partita: il Brasile, infatti, dovrà vincere contro il Camerun. Nel caso in cui, invece, gli africani vincessero, le Aquile Bianche potrebbero comunque passare, assicurandosi però di avere una differenza reti migliore.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Modena-Cagliari, le formazioni ufficiali: Ionita in panchina

Pubblicato

:

Modena

Il Modena torna in campo dopo la sconfitta di Terni e lo fa contro il Cagliari di Ranieri. La squadra di Tesser si trova sempre a ridosso della zona playoff nonostante le sole due vittorie nelle ultime sette partite. Il Cagliari invece è reduce da tre vittorie nelle ultime quattro e la cura Ranieri sembra aver portato i suoi frutti.

Nel Modena sarà già in panchina il nuovo acquisto Ionita, mentre in attacco giocherà Davide Diaw, che non segna da cinque partite. Tra le fila sarde invece sarà presente dal primo minuto l’ex della partita Paulo Azzi, con Lapadula e Luvumbo a guidare l’attacco.

LE FORMAZIONI UFFICIALI

MODENA (4-3-1-2): Gagno; Oukhadda, Cittadini, Pergreffi, Ponsi; Magnino, Gerli, Poli; Giovannini, Falcinelli, Diaw. All. Tesser

CAGLIARI (3-5-2): Radunovic; Capradossi, Dossena, Altare; Zappa, Rog, Makoumbou, Kourfalidis, Azzi; Lapadula, Luvumbo. All. Ranieri

Continua a leggere

Calciomercato

Retroscena: il Chelsea voleva Amrabat l’ultimo giorno di mercato

Pubblicato

:

Amrabat

Come riportato dai colleghi del The New York Times, oltre al Barcellona, anche un’altra squadra aveva tentato di acquistare Sofyan Amrabat dalla Fiorentina. Si tratta del Chelsea di Todd Boehly che pare sia mosso in prima persona per convincere Rocco Commisso ad accettare la sua offerta.

La proposta, però, come quella del Barcellona, era solamente di un prestito, con un diritto  riscatto pari a 100 milioni, ma è stata subito respinta dalla Viola. Amrabat è rimasto in Viola e, dopo un piccolo momento di malumore, il ragazzo si è scusato con la società è stato subito reintegrato in squadra.

Continua a leggere

Flash News

Inter-Milan è sold-out: in arrivo incasso da record!

Pubblicato

:

Mancano ancora due giorni al fischio d’inizio del Derby della Madonnina, ma il match tra Inter e Milan è già entrato destinato ad entrare negli annali del nostro calcio.

Secondo le stime, l’Inter guadagnerà circa 5,8 milioni di euro tra biglietti, abbonamenti e servizi hospitality. Attraverso questo grande guadagno, i nerazzurri supereranno l’incasso registrato nel febbraio 2020. Il record, però, resterà ancora a Inter-Juventus del 6 ottobre 2019, con 6,6 milioni di euro di guadagno.

Tuttavia, il derby con il maggior incasso sarà ancora Milan-Inter del 2018-19, con un profitto di 5,87 milioni di euro.

Continua a leggere

Flash News

Manifestazione dei tifosi della Samp contro Garrone: il caso

Pubblicato

:

sampdoria

La tifoseria della Sampdoria non è affatto soddisfatta dell’operato della dirigenza e la manifestazione di oggi pomeriggio ne è la dimostrazione. I tifosi blucerchiati si sono dati appuntamento sotto la sede della ERG per protestare contro il presidente Edoardo Garrone e i suoi collaboratori. I sostenitori hanno voluto esprimere la propria preoccupazione in merito al momento negativo che la squadra sta attraversando.

LA MANIFESTAZIONE

La manifestazione ha avuto inizio con canti e cori tipici del tifo blucerchiato, poi è stato affisso uno striscione che recitava: “Garrone Mondini primi responsabili”. Agli altoparlanti, inoltre, sono state diffuse le parole dell’ex presidente della Sampdoria, in cui prometteva che sarebbe intervenuto in caso di difficoltà.

Nei pressi del centro sportivo “Gloriano Mugnaini” di Bogliasco, attraverso uno striscione, i tifosi della Curva Sud hanno espresso la loro vicinanza nei confronti del gruppo squadra: “Voi pensate a correre, picchiare e fare gol… Noi saremo al vostro fianco”.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969