Connect with us

La nostra prima pagina

Diario Mondiale, giorno 6: CR7 nella storia, Richarlison trascina il Brasile

Pubblicato

:

Portogallo

Iniziamo la giornata con “Diario Mondiale“, la rubrica che vi accompagnerà ogni mattina per tutta la durata del campionato mondiale, affrontando i vari temi della rassegna iridata in corso in Qatar.

EMBOLO SUPERA ONANA, 1-0 TRA SVIZZERA E CAMERUN

Goal di Embolo su assist di Shaqiri ad inizio ripresa e vittoria di misura per la Svizzera. Il Camerun si rende pericoloso ma trova davanti a sé la solita grande prestazione di Sommer, il guardiano della porta degli elvetici.

Curioso come Embolo abbia deciso di non esultare dopo aver segnato. Decisione presa perché l’attaccante svizzero, in realtà, è nato a Yaoundé in Camerun nel 1997, per poi trasferirsi a Basilea con la madre e la sorella nel 2003. Il Goal sicuramente ha fatto male al Camerun, ma il gesto è decisamente apprezzabile.

ENNESIMO 0-0, PAREGGIO TRA URUGUAY E COREA DEL SUD

Quarta partita a terminare con il punteggio di 0-0 in questa prima giornata dei gironi. L’Uruguay ci prova e ci va vicino due volte, colpendo due pali: uno per tempo, rispettivamente con Godin e Valverde. Corea del Sud che fatica a creare in attacco e non si rende particolarmente insidiosa dalle parti di Rochet.

Girone H che adesso si fa interessante: guida il Portogallo con tre punti, a seguire ci sono Uruguay e Corea del Sud con un punto, mentre chiude il Ghana a zero.

CR7 SEGNA ED ENTRA NELLA STORIA, PORTOGALLO-GHANA 3-2

Il Portogallo supera il Ghana per 3-2. Ad aprire le danze è Cristiano Ronaldo, su rigore al 65°, dopodiché si sblocca la partita. A. Ayew pareggia i conti al 73° ma serve a poco, passano cinque minuti e i portoghesi ne fanno due: prima con Joao Felix e poi con Leao. Bukari alimenta la speranza della sua Nazionale all’89°, siglando il goal del 3-2. Diogo Costa, portiere del Portogallo, rischia tantissimo al 99°: si mette la palla sui piedi senza considerare che Inaki Williams è alle sue spalle, l’attaccante però non ne approfitta e la gara finisce 3-2.

Cristiano Ronaldo è diventato il primo giocatore della storia a segnare in cinque edizioni dei Mondiali. Staccati Pelé, Messi, Klose e Seeler fermi a quattro edizioni diverse. Questo è l’ennesimo record da aggiungere al curriculum del portoghese, che dopo l’addio allo United è pronto ad una nuova avventura.

UN SUPER RICHARLISON TRASCINA IL BRASILE, 2-0 ALLA SERBIA

Il Brasile è sempre una delle Nazionali più attese ai Mondiali, l’esordio non ha tradito le aspettative. Primo tempo statico contro la Serbia, ma nel secondo non c’è storia. Tutta la qualità e la tecnica dei verdeoro passa dai piedi di Richarlison: segna il primo goal al 62°, con un tap-in a due passi dalla porta. Il raddoppio è puro spettacolo, assist delizioso di Vinicius che colpisce la palla d’esterno e crossa in area, qui l’attaccante del Tottenham  stoppa la palla a e gonfia la rete con una semi-rovesciata.

Serbia annichilita che conclude la partita con zero tiri in porta. Un Brasile che promette molto bene, anche se deve ancora mostrare tutto il suo potenziale.

IL MONDIALE RIPARTE CON GIRONE A E B

Comincia oggi la seconda giornata dei gironi. In campo alle 11 il Galles di Bale contro l’Iran che deve riprendersi dopo la batosta subita contro gli inglesi. Alle 14 tornano i padroni di casa del Qatar contro il Senegal, obbligato a vincere per sperare nel passaggio del turno. L’Olanda gioca alle 17, di fronte a loro l’Ecuador che deve dimostrare di poter competere anche contro le big. Si chiude in serata con Inghilterra-Stati Uniti alle 20, c’è grande attesa per rivedere in campo la squadra di Southgate.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Le parole d’addio di Mertens a Martinez: “Per sempre nel mio cuore”

Pubblicato

:

Qatar 2022

Dopo l’uscita ai gironi del Mondiale, l’ex attaccante belga del Napoli Dries Mertens ha voluto dedicare un post all’ormai ex Ct Roberto Martinez, che ha detto addio alla nazionale. “Per sempre nel mio cuore. Grazie per i bei momenti”.

Con queste parole il giocatore del Galatasaray ha congedato l’allenatore che ha tenuto le redini del Belgio dal 2016, e che dopo l’ennesimo fallimento con la nazionale belga si ritrova adesso in cerca di una panchina.

 

Continua a leggere

La nostra prima pagina

Milik: “Come si ferma Mbappé? Con dei motorini!”

Pubblicato

:

Mbappe

Polonia e Francia si affronteranno per gli ottavi di finale di Qatar 2022. Il pronostico è tutto dalla parte dei campioni del Mondo ma questo Mondiale ha già saputo riservare sorprese e ogni partita si è dimostrata aperta.

POLONIA AGLI OTTAVI: PARLA MILIK

Alla vigilia del match contro i transalpini ha parlato Arkadiusz Milik, attaccante della Polonia e della Juventus, dimostrando gioia e carica per l’imminente faccia a faccia contro una delle favorite per Qatar 2022: “Domani giocheremo una partita fantastica contro i Campioni del Mondo. Questo è un sogno che si avvera per tutti noi. Superare i gironi era il nostro obiettivo, ma vogliamo tutti continuare ad andare avanti. Ci sono cose che vogliamo e dobbiamo migliorare per continuare a giocare in questo torneo. Non sentiamo pressioni, non ce le imponiamo, sappiamo di poter giocare meglio a calcio“.

La Francia è una squadra piena di stelle e nonostante l’assenza del Pallone d’Oro, Karim Benzema, Deschamps può contare su calciatori come Griezmann, Giroud e, soprattutto, Kylian Mbappé. La tecnica e la velocità di Mbappé sono un’arma temibile e Milik ha provato a sdrammatizzare scherzando sulle doti dell’attaccante del PSG: “Come fermarlo? Penso che dovremmo comprare dei motorini ai ragazzi in difesa. Seriamente, è difficile giocare contro uno dei migliori giocatori del mondo, sarà importante giocare di squadra perché nessuno può fermarlo“.

Continua a leggere

Flash News

Stati Uniti da record, sono i più giovani del Mondiale

Pubblicato

:

Uruguay

Gli Stati Uniti scendono in campo a breve per affrontare l’Olanda negli ottavi di finale di Qatar 2022. La squadra statunitense è quella con l’11 iniziale più giovane di tutta la competizione e oggi segna un nuovo record.

BABY PRODIGIO

Il giovane centrocampista degli Stati Uniti, Yunus Musah, che in Italia piace ad Inter e non solo, sta disputando un ottimo Mondiale fatto di quantità e qualità. Musah, titolare anche nel match valido per gli ottavi di finale contro l’Olanda, con questo gettone fa registrare un nuovo record per la selezione a stelle e strisce. Nella presenza contro l’Olanda, con i suoi 20 anni e 4 giorni, Musah diventa il più giovane calciatore statunitense a partire titolare in un match ad eliminazione diretta del Mondiale, record appartenuto fino ad ora ad una leggenda del calcio negli States: Landon Donovan fermo a 20, 3 mesi e 13 giorni.

 

Continua a leggere

Flash News

Lautaro scivola in panchina, Batistuta: “Non è necessario che giochi con Alvarez”

Pubblicato

:

Lautaro

Dopo il passo falso iniziale contro l’Arabia Saudita, l’Argentina si è ripresa e ha strappato il pass per gli ottavi di finale da prima nel girone. Tra le delusioni di queste prime tre gare c’è sicuramente Lautaro Martinez. Su di lui ha parlato uno dei più grandi bomber argentini: Gabriel Omar Batistuta.

BATISTUTA È CERTO: “NON È NECESSARIO”

Non sta andando come ci si aspettava il Mondiale di Lautaro Martinez, ancora a secco di gol e scavalcato nelle gerarchie da Julian Alvarez. Il centravanti dell’Inter si è mostrato spesso nervoso e poco coinvolto nel gioco della squadra di Scaloni. Su di lui pesa la prima gara, dove per due volte si è visto annullare il gol per fuorigioco millimetrico. La sconfitta dell’Argentina ha, inoltre, spinto il ct ha varare qualche cambio. Dopo la staffetta nel match contro il Messico, Julian Alvarez si è preso il posto da titolare contro la Polonia e, probabilmente, contro l’Australia. Di Lautaro ha parlato a Tyc Sport l’ex attaccante dell’albiceleste Gabriel Omar Batistuta:
Penso che non ci sia lo spazio per farli giocare insieme e anche che non sia necessario. Non vedo la necessità da parte dell’Argentina di giocare con due numeri 9. Non tutte le squadre hanno giocatori di questa qualità lì davanti e questo mi fa ben sperare per il torneo. Non credo comunque che possano giocare insieme a meno che non sia successo qualcosa di strano e tu debba segnare 3-4 gol tutti insieme“.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969