Connect with us

Flash News

Dimarco: “Rimonta? Può succedere di tutto. L’Inter è la mia passione”

Pubblicato

:

Dimarco

Una delle noti più positive dell’inizio stagione nerazzurro: Federico Dimarco, nel ruolo di esterno sinistro, sembrerebbe finalmente aver trovato il modo per esprimere al meglio il suo potenziale. Finora, infatti, l’ex Verona conta 3 gol e 2 assist in tutte le competizioni, senza contare la rete messa a segno contro l’Ungheria in Nations League.

Per festeggiare il suo compleanno (ieri), Dimarco ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello Sport, tra l’ipotesi rimonta, il tifo da bambino e qualche retroscena di spogliatoio.

DOPPIETTA – “Sì, è stata un’emozione, ma non mi sono fatto un regalo da solo, il regalo è di tutta la squadra perché, al di là della doppietta, abbiamo vinto insieme ed è ciò che conta”.

CAMPIONATO – “È giusto che la gente critichi per le 5 sconfitte in A, che sono troppe, ma mancano tante partite. E, tra- lasciando il Napoli che ora sta benissimo, le altalene le hanno an- che le altre: siamo tutte lì, non è solo e sempre l’Inter in crisi”.

IPOTESI RIMONTA“La Juve una volta ha già rimontato 11 punti… E poi pensiamo all’anno scorso: eravamo a +8 e poi abbiamo visto come è finita. Può succedere di tutto, nel calcio non si sa mai. Non sarà facile, ma posso dire che daremo il 100% per arrivare più in alto possibile”.

MILAN E JUVE“La sconfitta con il Milan ha fatto più male, e mi è davvero difficile dirlo, è stata meritata. Con la Juve no: l’avevamo in mano, non ci hanno certo dominato. Ma ci prendiamo le nostre responsabilità perché abbiamo perso per colpa nostra”.

JURIC“Juric mi ha formato al 100%, in tutto per tutto. Mi ha completato, nel fisico, nel ruolo. E soprattutto nella testa, parlo del modo di approcciare le partite e di restare sempre concentrato”.

DNA INTERISTA“Io posso raccontarvi solo del mio tifo che nasce in famiglia: neanche ricordo la prima a San Siro, avrò avuto tre anni. Da lì ho iniziato a seguire l’Inter ed è diventata, in senso buono, una droga. La mia passione. Giocavo il sabato o la domenica mattina, poi dritto allo stadio. L’ultimo anno in cui ho frequentato tanto era il ‘10: col Barça in semifinale ero al primo verde, mai visto il Meazza vibrare così”.

MILANO“Sono cresciuto in Porta Romana, era il mio mondo, al massimo andavo in centro, anche se da subito i tanti allenamenti non mi permettevano di girarla molto. Ma negli anni l’ho vista cambiare: si è evo- luta, è cresciuta. Per me è la città più bella di tutte”.

LUKAKU“A gennaio penso e spero che rivedremo il vero Lukaku. Chi ha avuto così tanta voglia di tornare, ha molto da dimostrare ai compagni e alla gente. Però pure Dzeko, Lauti e Correa stanno facendo bene”.

RINNOVO SKRINIAR“Parlo di tutto con lui, tranne che di questo. Sono scelte sue. Deve stare tranquillo perché è fortissimo. Ha dimostrato sul campo quanto sia decisivo per noi”.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calciomercato

Torino su Bereszynski, per la Sampdoria offerta troppo bassa

Pubblicato

:

Il Torino di Cairo è interessato a Bereszynski, terzino polacco fresco di eliminazione dal mondiale. Strada in salita però per i granata, la Sampdoria al momento fa resistenza vista la scadenza di contratto nel 2025.

LA TRATTATIVA

Il ds del Toro, Davide Vagnati, avrebbe iniziato a confrontarsi con i blucerchiati sulle eventuali cifre per il calciatore e ne è emersa una divergenza sulla valutazione del calciatore. Secondo Tuttosport, Cairo valuta tre milioni il calciatore, la Samp dal canto suo considerando che Bereszynski è un Nazionale, reduce da un buon Mondiale e ancora relativamente giovane chiedono una cifra più elevata. Le parti quindi si riaggiorneranno  con il terzino che è seguito anche dalla Roma.

Continua a leggere

Calciomercato

Dumfries verso la cessione, il piano dell’Inter

Pubblicato

:

Dumfries

L’Inter dovrà a malincuore privarsi di uno dei suoi pezzi pregiati per esigenze di bilancio. Il Corriere dello Sport fa il punto della situazione riguardo al bilancio dei nerazzurri, che è direttamente collegato al calciomercato.

Per far tornare i conti, l’Inter dovrà registrare una voce in attivo di 60 milioni, che non sono stati raggiunti la scorsa estate quando sembrava Skrinar a dover lasciare Appiano Gentile, salvo poi rimanere. E così tutti gli indizi portano a Dumfries, con le parole di Rafaela Pimenta a Calciomercato l’Originale che hanno fatto intuire come si stia già lavorando per trovare una sistemazione per l’olandese. L’agente del calciatore ha dichiarato che spera che la valutazione non salga troppo durante l’ottimo Mondiale che l’ex PSV sta disputando, così da non complicare le trattative per il trasferimento. Parziale ammissione.

IL PIANO DELL’INTER

La speranza dell’Inter è che si possa trovare un accordo per la cessione già nella sessione invernale, ma che l’esterno olandese possa rimanere in prestito a Milano fino alla fine della stagione.

Su Dumfries ci sarebbe sempre il Chelsea, che sembra la candidata numero uno ad essere la prossima destinazione dell’esterno, ma sempre secondo il Corriere anche il Tottenham di Conte potrebbe farci più di un pensiero.

Continua a leggere

Calciomercato

Trattenere i big e un nome per la fascia: la Lazio muove i primi passi sul mercato

Pubblicato

:

Milinkovic

Ci si avvicina alla ripresa della Serie A ed inevitabilmente diventa tempo di calciomercato. La Lazio è tra le più attive in questo momento, con l’intenzione di aggiungere qualche tassello utile alla squadra per plasmare ancora di più i biancocelesti secondo le volontà di Maurizio Sarri.

LE MANOVRE DEI BIANCOCELESTI

Il principale nodo da risolvere riguarda i big da trattenere. Milinkovic-Savic su tutti, che le voci di mercato vorrebbero già lontano da Formello a gennaio. L’intenzione della società biancoceleste sarebbe quella di trattenerlo almeno fino a fine stagione, per non privarsi di un cardine fondamentale e determinante a stagione in corso.

Anche Pedro rimarrà alla Lazio, dopo che qualche voce di corridoio lo vedeva tornare a Barcellona.

L’altra questione riguarda il terzino sinistro: come fa sapere Il Messaggero, Lotito sembrerebbe intenzionato a coprire quella casella, e l’indiziato sarebbe Nico Schulz del Borussia Dortmund. Rimangono da capire costi e modalità, con il contratto del tedesco che scadrà nel 2024.

Continua a leggere

Calciomercato

Bologna su Terzic, muro della Fiorentina

Pubblicato

:

Thiago Motta

Come riportato da La Gazzetta dello Sport, il Bologna è interessato al terzino classe 1999 Aleksa Terzic. Il serbo piace molto a Thiago Motta ma la Fiorentina non ne vuole sapere.

LA TRATTATIVA

Il Bologna, però, consapevole delle resistenze della Fiorentina che non vuole veder partire il calciatore, proverà anche ad acquistare in questa sessione di mercato Pietro Beruatto, terzino del Pisa.

Terzic rimane centrale nella rosa, data la forte stima di Italiano che ritiene il calciatore serbo come un ottimo sostituto in entrambe le fasce dove può sostituire sia Biraghi che Dodò.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969