Gli Europei sono alle porte e Gianluigi Donnarumma vivrà la competizione da protagonista assoluto. Sarà proprio Gigio, infatti, il titolare della porta azzurra, ma se in Nazionale il classe ’99 è tranquillo e certo del posto, lo stesso non si può dire rispetto al suo futuro.

La sua situazione contrattuale è ormai nota a tutti: il legame con il Milan scade il 30 giugno – potenzialmente ad Europeo in corso – e rossoneri hanno già voltato pagina. Sarà infatti Mike Maignan il nuovo numero uno della squadra di Pioli, che ha sborsato 13 milioni di euro per prelevarlo dal Lille campione di Francia.

Fonte immagine: sito ufficiale AC Milan

Il portiere francese ha ottenuto più clean sheets di tutti nei top5 campionati europei (addirittura 21), ed è praticamente impossibile credere in un rinnovo last-minute di Donnarumma, con Maignan a farne le veci come secondo portiere. Ecco, quindi, che è lecito porsi un tanto breve quanto intricato interrogativo: che cosa ne sarà di Gigio?

 

IL PSG MONITORA, IL BARCELLONA SI ALLONTANA

Secondo l’esperto di mercato Fabrizio Romano, Donnarumma deciderà il suo futuro nei prossimi giorni. Qualche giorno fa, infatti, il PSG ha avuto contatti con l’agente di Gigio Mino Raiola, per parlare di Kean, Xavi Simons e, ovviamente, del portiere della Nazionale. Nonostante il rinnovo di Keylor Navas, la pista che porta a Parigi rimane dunque da monitorare con attenzione.

Diverso il discorso per quanto riguarda il Barcellona: in questo momento la priorità ha un nome ben preciso, ossia Memphis Depay. L’attaccante del Lione, proprio come Gigio, va in scadenza il 30 giugno; acquistarlo a zero sarebbe un grande colpo. A complicare ulteriormente un improbabile accordo con i Blaugrana è la posizione di Marc-André ter Stegen. L’estremo difensore tedesco salterà Euro2020 per operarsi al ginocchio, ma la sua permanenza non è minimamente in discussione.

 

SZCZESNY ATTENDE NOTIZIE DALLA JUVENTUS

Anche la Juventus è una seria candidata per accaparrarsi Donnarumma, ma prima è necessario trovare una sistemazione a Wojciech Szczęsny. Il neo-tecnico bianconero Massimiliano Allegri ha chiesto a gran voce l’acquisto del classe ’99, ma senza la partenza del polacco non si possono intavolare trattative.
Proprio dal ritiro della Polonia Szczęsny, tra le altre cose, ha rilasciato alcune dichiarazioni riguardanti il suo futuro

“L’argomento è sui media da molto tempo e vale la pena parlarne. Non ho avuto contatti né con il mio club né con altri, perché non c’è un argomento sulla mia partenza. Non sono responsabile per i trasferimenti della Juventus”.

 

DIFFICILE SAPERNE DI PIÙ PRIMA DEGLI EUROPEI

Qualche giorno fa si era anche ipotizzato che Donnarumma sarebbe riuscito a trovare una squadra prima dell’inizio di Euro2020. Eppure, ad oggi ciò sembra impensabile.

Se, come detto, la pista Barcellona si è raffreddata e non poco, rimangono tiepide le strade verso Torino e Parigi, pronte però a diventare incandescenti. Entrambe, comunque, hanno in comune una porta già ampiamente sorvegliata.

Non sarà semplice cambiare custode, ma una cosa è certa: Donnarumma (per lo più a costo zero) sarà un affare per qualunque club. Non passerà ancora molto tempo prima di scoprire ufficialmente la prossima destinazione dell’ex portiere del Milan.

 

(Fonte immagine in evidenza: CalcioMercato.com)