Connect with us
Dove vedere Parma-Benevento in tv e streaming

Flash News

Dove vedere Parma-Benevento in tv e streaming

Pubblicato

:

Dove vedere Benevento-Palermo

DOVE VEDERE PARMA-BENEVENTO IN TV E STREAMING – Il campionato di Serie B entra nel vivo: dopo 15 giornate, le squadre iniziano a tirare le somme per valutare la prima parte di stagione. La classifica è molto “corta”: escluse Reggina e Frosinone, dal terzo al quattrodicesimo posto ci sono soltanto cinque punti. Un campionato equilibratissimo e al contempo davvero difficile da prevedere. Un filotto positivo può spedirti in paradiso, ma al contempo una serie di sconfitte rischia di condannarti ai playout. L’imminente turno infrasettimanale è di fondamentale importanza: le squadre hanno occasione di racimolare gli ultimi punti prima della prossima sosta. Il Benevento di Fabio Cannavaro naviga in piena zona playout: giovedì le streghe faranno visita al Parma, quinto in classifica e coinvolto nella lotta playoff. Sembra una partita dall’esito scontato, ma come sottolineato in precedenza le insidie possono celarsi dietro qualsiasi partita. 

PARMA-BENEVENTO: STATO DI FORMA E CONDIZIONE MENTALE

DOVE VEDERE PARMA-BENEVENTO IN TV E STREAMING – Finora il Parma si è reso protagonista di un campionato altalenante. Nelle ultime otto gare disputate, la squadra di Pecchia ha collezionato tre vittorie, altrettante sconfitte e due pareggi. I crociati danno sempre l’impressione di poter spiccare il volo, per poi cadere bruscamente nel match successivo. In primis, il limite di questo Parma sembra essere proprio la costanza: sono troppi i punti persi in modo ingenuo, sia a causa dell’atteggiamento che per lo scarso cinismo (come visto nella partita casalinga con il Modena). Nonostante la discontinuità nei risultati, alcuni giocatori hanno ingranato la marcia giusta. Roberto Inglese, Del Prato e Man sono i giocatori attorno ai quali si costruiscono le manovre gialloblù. Tutti e tre sono andati a segno, in modo più o meno costante: Inglese ha realizzato 4 gol, Del Prato e Man sono a quota 3.

Lato Benevento, il periodo di crisi non è una novità. I ragazzi di Cannavaro hanno perso l’incrocio da dentro o fuori contro il Palermo. La vittoria sul campo della SPAL e il punto strappato alla Reggina sembravano un buon auspicio in vista della partita con i rosanero, ma ancora una volta le Streghe hanno fallito il match-point. Sono solo 15 i punti raccolti in altrettante partite, decisamente pochi per i ritmi della Serie B e per le aspettative iniziali sulla squadra di Cannavaro. Il Benevento ai nastri di partenza era una delle squadre favorite: reduce dall’eliminazione in semifinale playoff per opera del Pisa, i giallorossi sembravano in grado di potersi giocare le proprie carte. Invece, adesso il Benevento naviga in acque basse e pericolose. Ma come affermato nell’incipit, la Serie B è un campionato veramente imprevedibile. In fin dei conti, i punti dai playoff sono “solo” sette: non è un divario incolmabile.

DOVE VEDERE PARMA-BENEVENTO IN TV E STREAMING

La partita andrà in scena al “Tardini” giovedì, a un orario insolito per la Serie B: le 12.30. Il match sarà visibile in tv su vari canali: DAZN, Sky Sport ed Helbiz Live. In streaming, oltre alle relative piattaforme delle pay tv citate in precedenza, la visione sarà permessa anche su One Football. 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calciomercato

Il Tottenham pensa a Jordan Pickford per il dopo Lloris

Pubblicato

:

Pickford

Sono tempi decisamente amari per i tifosi dell’Everton, risucchiati ormai da anni in un vortice di totale mediocrità calcistica, come testimoniato dalla salvezza conquistata faticosamente al fotofinish nella scorsa stagione. La situazione quest’anno è ulteriormente peggiorata, e il recente esonero di Frank Lampard ne è soltanto l’ultima delle dimostrazioni. In una squadra attualmente penultima in classifica e da tempo allo sbando dunque, un elemento come Jordan Pickford, portiere titolare della nazionale inglese, finisce inevitabilmente per sembrare fuori posto.

Ad approfittare della situazione potrebbe dunque essere il Tottenham (che l’estate scorsa ha prelevato Richarlison proprio dai Toffees), ove un monumento come Lloris non sembra più essere in grado di fornire le garanzie di un tempo. Secondo quanto riportato da FootballInsider dunque, un’eventuale retrocessione dell’Everton diventerebbe un assist al bacio per gli Spurs, che potrebbero a quel punto virare su Pickford per dare il via al ricambio generazionale tra i propri pali reclamato da gran parte della tifoseria.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Rudi Garcia svela il futuro di Ronaldo: “Non chiuderà la carriera qui”

Pubblicato

:

Ronaldo

In moltissimi, tra tifosi e addetti ai lavori, avevano interpretato il clamoroso trasferimento di Cristiano Ronaldo all’Al-Nassr come un definitivo esilio dorato dal calcio europeo, in cui il portoghese ha regnato per quasi due decenni. Eppure, quando si parla di CR7, meglio non dare mai niente per scontato; le dichiarazioni del suo attuale allenatore, Rudi Garcia, lasciano infatti intuire che la storia di Ronaldo possa arricchirsi di un ulteriore capitolo:

“Ronaldo non si ritirerà all’Al-Nassr, farà ritorno in Europa per poi ritirarsi lì“.

Il tecnico francese non è stato però il primo a formulare tale ipotesi; diverse testate come Marca, principale quotidiano sportivo spagnolo, avevano accennato alla possibilità di rivedere Cristiano in bianconero per la prossima stagione. Solo che questa volta, al posto della maglia della Juventus, indosserebbe quella del Newcastle, club di proprietà saudita inevitabilmente legato all’attuale squadra di Ronaldo, che avrebbe dunque la possibilità di tornare a calcare il palcoscenico della Champions League. Possibilità concreta, visto l’incredibile campionato disputato dalla squadra di Eddie Howe attualmente terzo nella classifica della Premier League.

Continua a leggere

Flash News

Napoli, Spalletti sceglie i convocati: la decisione su Kvaratskhelia

Pubblicato

:

Napoli

Stasera, alle ore 20:45, il Napoli affronterà la Roma nel posticipo della ventesima giornata di Serie A. A distanza di qualche ora dal fischio d’inizio, il tecnico azzurro Luciano Spalletti ha diramato la lista dei convocati. Tra i vari componenti della sua formazione spiccano il ritorno di Khvicha Kvaratskhelia e la prima chiamata per Pierluigi Gollini, prelavato dall Fiorentina solo pochi giorni fa. Di seguito, i convocati della compagine partenopea.

PORTIERI: Gollini, Marfella, Meret

DIFENSORI: Bereszynski, Di Lorenzo, Juan Jesus, Min-jae Kim, Mario Rui, Olivera, Ostigard, Rrahmani, Zedadka

CENTROCAMPISTI: Anguissa, Demme, Elmas, Gaetano, Lobotka, Ndombelé, Zerbin, Zielinski

ATTACCANTI: Kvaratskhelia, Lozano, Osimhen, Politano, Raspadori, Simeone

 

Continua a leggere

Altri Sport

Djokovic eterno: vince gli Australian Open e ritorna 1 nel ranking ATP

Pubblicato

:

Djokovic

Si è conclusa da poco la Finale degli Australian Open, e dunque l’edizione 2023 dello Slam Australiano. Oggi in campo si sfidavano TsitsipasDjokovic, in una finale attesissima, anche perché accessa dalle dichiarazioni dei due nei giorni scorsi.

LA FINALE DEGLI AUSTRALIAN OPEN: TSITSIPAS-DJOKOVIC

Il match ha mostrato tutta la supremazia di Djokovic, che ha sconfitto Tsitsipas in 3 set in modo abbastanza agevole. Il serbo si è imposto sul greco con il punteggio di 6-3, 7-6, 7-6. Con la vittoria di oggi Djokovic raggiunge Nadal a quota 22 Slam e centra la sua decima vittoria agli Australian Open.

Al termine del match Nole si è lasciato andare in un pianto liberatorio, complice anche la vicenda brutta che l’anno scorso lo ha costretto a non poter partecipare al torneo. Continua dunque la striscia positiva di Djokovic nello Slam in Oceania, dove con la vittoria odierna raggiunge quota dieci vittorie su altrettante finali disputate agli Australian Open. Oltre questo dato, il serbo prolunga a 28 la striscia di vittorie consecutive agli AO, che al momento è la più lunga di sempre.

Nella finale di oggi non c’era in palio solo il titolo dello Slam, ma anche la posizione numero 1 del ranking ATP, che difatti viene conquistata anch’essa da Novak Djokovic.

L’ANALISI DELLA FINALE

Il match ci ha dimostrato ancora quanto sia inarrivabile Djokovic a livello di gioco e mentale, poiché è stato capace di gestire la finale senza alcuna pressione. Nel match il serbo ha perso la battuta solo nel primo game del terzo set, salvo poi recuperarlo nel turno successivo.

Per Tsitsipas è sicuramente una sconfitta cocente, dato che ci si aspettava di più da lui vista la qualità messa in campo nel corso di queste due settimane. Per il greco quindi nessuna rivincita contro il serbo, dopo la Finale dell’edizione 2021 del Roland-Garros persa proprio contro Nole.

I PROSSIMI APPUNTAMENTI FINO AL ROLAND-GARROS

Adesso il prossimo appuntamento con un torneo dello Slam è fissato al 28 maggio, quando prenderà il via proprio il Roland-Garros a Parigi. Nel mentre si chiuderà la prima parte di stagione su cemento con diversi tornei ATP 250, 500 e 1000, per poi passare alla stagione su terra con altrettanti tornei prima dell’Open di Francia.

 

 

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969