Connect with us

Generico

Bartłomiej Drągowski è richiesto dall’Atletico Madrid

Pubblicato

:

Il Cholo chiama Firenze. Lo fa per sondare il terreno per Bartłomiej Drągowski. I colchoneros stanno cercando un vice per il numero 1 sloveno Jan Oblak. E il portiere 23enne della Fiorentina sembra essere il profilo ideale, tra quelli sondati.

La notizia proviene dai media polacchi, in particolare da meczyki.pl, il quale fa sapere come Drągowski sia in cima alla lista dei desideri di Simeone, davanti ad altri prospetti come lo spagnolo Pau López ed il 21enne turco Özer.

Fonte foto: minutidirecupero.it

Drągowski è ormai da anni una presenza fissa della Serie A, nonostante la giovane età. Muove i primi passi in patria, nel Jagiellonia. Percorre tutta la trafila delle giovanili e viene aggregato per la prima volta tra i grandi nel 2013, a 16 anni.

Nel 2016, a soli 19 anni, la Fiorentina lo acquista per il ruolo di secondo portiere. Rimane in viola fino al 2019, facendo vedere ottime prospettive di crescita, ma non quella sicurezza necessaria per puntare su di lui. Perciò fa le valigie e lascia Firenze, rimanendo però sempre in Toscana: è nell’Empoli che prosegue il suo percorso di crescita. Nonostante la retrocessione a fine stagione, sotto la guida di Andreazzoli il 2019 di Drągowski è quello della consacrazione. Il polacco fa vedere belle cose, soprattutto nella gara che chiude la stagione 2018/19, a San Siro contro l’Inter.

Sarà la partita della condanna per l’Empoli, ma quella del salto di qualità per Drągowski, che torna all’ovile e si prende i pali della Fiorentina per le due stagioni successive.

Le ottime prestazioni proseguono anche in maglia viola. Drągowski mostra affidabilità e continuità, caratteristiche che hanno spinto Simeone a fare una richiesta esplicita per il suo acquisto. Coi rojiblancos non avrebbe lo stesso spazio che si è conquistato all’ombra della Fiesole, ma avrebbe sicuramente la possibilità di mettersi in mostra.

Fonte foto in evidenza: profilo Instagram @bdragowski

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Qatar 2022, la smentita degli organizzatori sui divieti per gli ospiti

Pubblicato

:

Nel pomeriggio della giornata di oggi era stata pubblicata in rete una grafica con le regole da seguire durante il Mondiale in Qatar. Queste riguardavano forti restrizioni per quanto riguarda religione, abbigliamento, alcol e altri ambiti toccati dalla cultura araba. Gli organizzatori del Mondiale in Qatar però hanno prontamente smentito questi divieti molto stringenti con il seguente comunicato:

“La grafica “Qatar Welcomes you” circolante sui social media non deriva da nostre comunicazioni ufficiali e contiene informazioni errate. Necessitiamo fortemente che i tifosi si affidino prettamente alle comunicazioni ufficiali degli organizzatori del torneo per i consigli sull’itinerario per la Coppa del Mondo FIFA 2022. Supreme Committee for Delivery & Legacy, FIFA World Cup 2022 e la FIFA a breve pubblicheranno a breve un’ampia guida ai fan che confuterà molte delle informazioni messe in circolazione.

Gli organizzatori del torneo sono stati chiari fin da subito ribadendo che chiunque è il benvenuto per visitare il Qatar e gustarsi la Coppa del Mondo FIFA 2022. Il Qatar è sempre stata una nazione aperta, tollerante e accogliente. I fan di tutto il mondo e i visitatori avranno modo di sperimentare ciò in prima persona durante la Coppa del Mondo FIFA 2022″.

Continua a leggere

Generico

Stankovic si presenta alla Sampdoria: “Metteremo orgoglio, sudore e impegno”

Pubblicato

:

Stankovic

È arrivata, in giornata, l’ufficialità di Dejan Stankovic come nuovo allenatore della Sampdoria fino a giugno 2023. L’allenatore serbo, ha voluto salutare i nuovi tifosi via social: “Ciao a tutti i tifosi della Sampdoria. Promesse non posso farne, ma orgoglio, sudore e impegno li metteremo tutti. State con noi, insieme possiamo fare grandissime cose“.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Juventus-Maccabi Haifa 3-1, le pagelle: show di Di Maria, Rabiot sontuoso

Pubblicato

:

Questa sera è andata in scena la sfida che vedeva opposte Juventus e Maccabi Haifa, con i bianconeri che si impongono per 3-1 sugli israeliani. Partita in mano dei padroni di casa, che passano in vantaggio con la rete di Rabiot sul primo assist del Fideo. A inizio secondo tempo, Di Maria innesca Vlahovic che realizza il secondo gol agevolmente. Partita che sembra essere in controllo per la Juventus, ma i bianconeri non sfruttano le occasioni e David realizza il gol che riapre il match. La Juventus inizia a vedere gli spettri del mese scorso, ma la rete di Rabiot sul corner calciato da Di Maria chiude la partita. Primi tre punti nel girone per i bianconeri, che iniziano ufficialmente la loro rimonta alla ricerca della qualificazione agli ottavi.

LE PAGELLE DELLA JUVENTUS

Szczesny 6: inoperoso nella prima frazione, ma nella ripresa è decisivo su due conclusioni di Atzili; unico errore sul gol con l’uscita disperata nel tentativo di recuperare palla.

Cuadrado 6: solita partita del colombiano, con numerosi inserimenti in fase offensiva, bene in fase difensiva. (dal 66′ Bonucci: 6, incita i compagni dopo il gol subito e li invita a non perdere la concentrazione).

Bremer 5.5: buon primo tempo, con ottima solidità e personalità, ma incide sul voto l’errore sulla rete di David, lasciato libero di trovarsi a tu per tu con Szczesny.

Danilo 6.5: baluardo della difesa nel primo tempo, nella ripresa dopo l’ingresso di Bonucci si sposta sulla fascia e si rende pericoloso in un paio di occasioni.

De Sciglio 6: inizio complicato per il terzino, che sbaglia diversi appoggi, ma nel finale di primo tempo si inserisce con frequenza e rischia di trovare quasi un gol rocambolesco. (dal 46′ Alex Sandro: 5.5)

Mckennie 6: partita di sostanza e generosità per il texano, che ripiega molto in fase difensiva e si propone come al solito nelle manovre offensive bianconere.

Paredes 6.5: recupera svariati palloni in mezzo al campo e gestisce con calma e tranquillità ogni azione manovrata. (dal 85′ Miretti: s.v).

Rabiot 7.5: partita sontuosa del francese, non solo per le due reti siglate, ma anche per la forza e la quantità che mette in ogni contrasto, probabilmente la sua miglior partita con la maglia della Juventus.

Di Maria 8.5: dipinge calcio in una maniera straordinaria, servendo tre assist per altrettanti gol realizzati. Avrebbe anche la possibilità di farne altri due, ma uno viene vanificato da Rabiot ed un altro annullato dal VAR.

Vlahovic 7: buona partita per il Serbo ma non perfetta, ci prova svariate volte, ma Cohen gli nega il gol. Ma al 50′ è freddo davanti al portiere e non sbaglia. Gli viene annullata un’altra rete dal VAR per fuorigioco. (dal 72′ Kean: 5.5, non concretizza la palla gol al 90′ tirando addosso al portiere.

Kostic 6.5: fin da subito in partita, serve un’assist a Vlahovic, ma il serbo non colpisce bene la palla. Mette in difficoltà il terzino avversario, non sbaglia praticamente nessun pallone. (dal 66′ Locatelli: 6.5, innesca Kean per il possibile gol del 4 a 1, ma l’attaccante spreca. Tenta l’eurogol da centrocampo, ma il portiere è attento e para facilmente).

 

LE PAGELLE DEL MACCABI HAIFA

Cohen 6.5: ottima prestazione del portiere, decisivo intre occasioni da gol con ottime parate, incolpevole sui gol subiti.

Batubinsika 5: marca ad uomo Vlahovic, ma lo tiene in gioco proprio sul suo gol, lasciandolo solo in campo aperto.

Goldberg 5: prova a essere il più vicino possibile a Di Maria, ma non tiene il passo dell’argentino fin dall’inizio del match.

Seck 5.5: il migliore dei tre centrali nonostante il buco lasciato sul primo gol di Rabiot, ma nell’intera partita vince numerosi contrasti fisici.

Sundgren 5.5: timido nel primo tempo, subisce l’inarrestabile Kostic, appena esce il serbo trova coraggio e si propone anche in fase offensiva.

Mohamed 5.5: gestisce tutte le manovre degli israeliani con personalità, ma non basta. (dal 84′ Rukavytsya: s.v).

Abu Fani 5.5: mette grinta e tenacia in campo per i suoi, ma fatica nel corpo a corpo con Mckennie. (dal 72′ Lavi: 6).

Cornud 6: spinge sulla fascia sinistra senza alcun timore, ma lascia spesso scoperta la zona di competenza, rientrando con molto ritardo. (dal 59′ Haziza: 6, ci prova con un tiro appena entrato, ma poco altro).

Chery 6.5: indubbiamente il migliore in campo per gli israeliani, ci prova tre volte dalla lunga distanza, è il più vivo e pericoloso. Fornisce l’assist per il gol di David.

Pierrot 5.5: fa a sportellate con i difensori bianconeri nel tentativo di far salire la squadra, ma spesso viene lasciato solo e perde la palla. (dal 72 David: 6.5, entra ed è subito incisivo, al primo pallone toccato scarta Szczesny e segna a porta vuota).

Tchibota 5: trova la conclusione in un occasione, ma viene facilmente sventata. Si iscrive a referto solo per l’ammonizione. (dal 59′ Atzili: 6.5, sfiora il gol in tre occasioni, due volte lo ferma il palo ed una Szczesny).

Continua a leggere

Champions League

UFFICIALE – Il Siviglia ha esonerato Lopetegui: già pronto Sampaoli

Pubblicato

:

Dopo un inizio stagione disastroso, è stato esonerato il tecnico del Siviglia Julen Lopetegui.

5 punti in 7 partite di Liga e un solo punto in 3 partite di Champions League, un bottino decisamente misero per una squadra come il Siviglia.

Dopo la sconfitta per 1-4 contro il Borussia Dortmund la società spagnola non ha esitato a dare il benservito al tecnico ex nazionale spagnola e Real Madrid.

Con ogni probabilità la squadra verrà presa in carico da Jorge Sampaoli, l’allenatore ex Marsiglia rimasto senza un club in questo inizio di stagione.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969