Connect with us
Dramma Rafinha, rottura del legamento crociato anteriore

Flash News

Dramma Rafinha, rottura del legamento crociato anteriore

Pubblicato

:

La cattiva sorte torna ad accanirsi su Rafinha.

Il centrocampista brasiliano ex Inter si è procurato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro nel finale della sfida tra Barcellona e Atletico, a Madrid. Il club blaugrana ha annunciato che nei prossimi giorni il giocatore verrà sottoposto ad un intervento chirurgico: la sua stagione è finita.

Non si tratta del primo grave infortunio alle ginocchia per Rafinha, 26 anni a febbraio.

L’INFORTUNIO

Sabato sera al Wanda Metropolitano in Atletico-Barcellona Rafinha era partito dalla panchina. Subentrato al 1′ della ripresa a Sergi Roberto, Rafinha ha concluso regolarmente il match, fermando anche nel finale una ripartenza pericolosa della squadra di Simeone con un duro contrasto su Lucas Hernandez.

Possibile che sia stato quello il momento dell’infortunio per il centrocampista, che in questa stagione – dopo il prestito all’Inter – era tornato in pianta stabile nella rosa del Barcellona, sostituendo Messi nel periodo dell’infortunio dell’argentino e passando davanti a Vidal nelle gerarchie di Valverde.

In Champions era andato a segno contro l’Inter, evitando di esultare contro una squadra tanto amata dal giocatore. Un affetto ricambiato da parte dei tifosi nerazzurri, che si sono innamorati di Rafinha nei sei mesi a Milano e che sognavano in estate un ritorno del brasiliano.

I più ottimisti, poi, dicevano: può ancora tornare all’Inter, magari durante la sessione di gennaio.

La carriera di Rafinha, invece, subisce un altro lunghissimo e doloroso stop.

ANCORA

Il quasi 26enne si era già procurato la rottura del legamento crociato anteriore, però del ginocchio destro, il 16 settembre 2015, durante la gara di Champions League contro la Roma.

Ma il passaggio all’Inter nello scorso inverno arrivò dopo altri mesi di inattività dovuti alla lesione del menisco del ginocchio destro dell’aprile 2017.

Ora il grave infortunio al ginocchio sinistro; non possiamo che augurare a Rafinha una buona guarigione e di tornare ad illuminare il Camp Nou – o San Siro – al più presto.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcio Internazionale

L’Arsenal punta ancora su Jorginho: ecco la proposta per il rinnovo

Pubblicato

:

Jorginho

Jorginho, centrocampista dell’Arsenal, sembra destinato a rimanere a Londra. Il giocatore ex Napoli sembrava tentato dalle proposte della Saudi Pro League con due squadre in particolare interessate: l’Al Hilal e l’Al Ittihad. Questi rumors erano stati confermati dalla presenza del suo agente, Joao Santos, avvistato nel quartier generale di uno dei due club. A quanto sembra, però, il futuro del giocatore azzurro sarà con i Gunners.

FUTURO DI JORGINHO: L’ARSENAL PENSA AL RINNOVO 

Jorginho, così, dovrebbe rimanere alla corte di Arteta. Il giocatore ha il contratto in scadenza nel giugno del 2024 e la società sembra intenzionata a prolungarglielo. Secondo le informazioni che circolano, come riferito da TMW, la proposta in arrivo da parte dell’Arsenal sarebbe per un anno (30 giugno 2025) con inserita però anche un’opzione per proseguire assieme fino al 2026. Segno che la dirigenza punta molto forte su di lui considerando la sua grande esperienza anche a livello europeo.

Arrivato all’Arsenal da poco più di un anno – si è trasferito nel gennaio 2023 – con i Gunners il centrocampista ex Napoli e Verona, tra le altre, ha messo insieme 41 presenze e 1 gol in tutte le competizioni. In questa stagione è stato utilizzato poco, anche se nell’ultima di campionato è partito titolare.

 

Continua a leggere

Flash News

La UEFA non punisce Di Bello: sarà il quarto uomo in Real Madrid-Lipsia

Pubblicato

:

Lazio-Milan, in foto: Mattia Zaccagni, Alessio Romagnoli, Luca Pellegrini, Olivier Giroud, Matias Vecino, Di Bello, Serie A, Champions League, Europa League, Coppa Italia

DI BELLO CHAMPIONS LEAGUE – La 27ª giornata di Serie A è stata caratterizzata – tra le altre cose – dagli episodi avvenuti nella partita tra Lazio e Milan. Nell’occhio del ciclone è finito Marco Di Bello, l’arbitro della sfida. Secondo i vertici dell’AIA, il direttore di gara avrebbe perso il controllo della partita.

Così il designatore Rocchi ha optato per lo stop di circa un mese: una situazione non del tutto nuova per il fischietto di Brindisi. Difatti, ad inizio campionato, fu sospeso per non aver concesso un calcio di rigore netto al Bologna durante il match dell’Allianz contro la Juventus.

LA UEFA RIPARTE DA DI BELLO: SARÁ QUARTO UOMO 

Marco Di Bello riparte dalla Champions League. Nonostante la sospensione di circa un mese in Italia a causa del tanto discusso arbitraggio in LazioMilan, l’arbitro già mercoledì sera si ritroverà in campo al Santiago Bernabéu. La UEFA l’ha infatti designato come quarto uomo nel team tutto italiano che dirigerà la sfida Real Madrid-RB Lipsia, ottavo di ritorno in programma il prossimo 6 marzo.

Il direttore di gara sarà Davide Massa, mentre Alassio e Meli gli assistenti. Irrati e Valeri (AVAR) infine, saranno protagonisti davanti al monitor adoperando dalla VAR room.

Continua a leggere

Flash News

De Roon verso un nuovo record: il dato del centrocampista dell’Atalanta

Pubblicato

:

De Roon, centrocampista dell'Atalanta e dell'Olanda - Serie A, Coppa Italia, Champions League, Europa League, EURO2024

Le vittorie dell’Atalanta, nel corso degli anni, sono passate anche dal centrocampo. La famosa coppia Freuler-De Roon rievoca dolci ricordi nei cuori di tutti i tifosi bergamaschi. Adesso, il primo è andato al Bologna dopo l’esperienza in Inghilterra; il secondo, invece, è ancora lì a guidare e gestire il centrocampo di Gasperini.

Tuttavia le prestazione dell’olandese gli sono valse anche la convocazione in nazionale, dove, per ovvie ragioni, non è una primissima scelta. Ciò nonostante il CT Ronald Koeman lo porta sempre con sé, anche per la sua grande esperienza nello spogliatoio e per l’aiuto ai giovani degli orange.

ATALANTA, DE ROON VICINO AD UN RECORD STORICO 

Così, il giocatore atalantino è vicino a tagliare uno storico traguardo, che dovrebbe arrivare in occasione dell’andata degli ottavi di finale di Europa League mercoledì 6 marzo alle 18.45 in casa dello Sporting Lisbona. Nel caso scendesse in campo, infatti, toccherebbe quota 331 partite con la maglia dell’Atalanta: classificandosi secondo nelle presenze all times del club di Percassi.

A questa soglia, c’è già da tempo Valter Bonacina: si tratterebbe del secondo posto ex aequo, insomma. Al primo resta Gianpaolo Bellini a quota 435. Chiude il podio con 317 presenze Stefano Angeleri.

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Champions, Europa e Conference League cambiano format: il video UEFA

Pubblicato

:

Champions League italia

La stagione 2024/25 non sarà un’annata come le altre per le Coppe Europee. Dall’anno prossimo, infatti, Champions LeagueEuropa LeagueConference League cambieranno definitivamente aspetto.

Le tre competizioni elimineranno gli ormai consueti gironi da 4 squadre e vedranno un solo, grande, girone da 36 contendenti. Ogni squadra giocherà contro 8 avversari diversi (in Conference contro 6), giocando 4 sfide in casa e 4 in trasferta.

Al termine di questa prima fase, che si concluderà a gennaio, le prime 8 delle graduatorie saranno automaticamente qualificate alla fase ad eliminazione diretta, mentre le squadre posizionatesi tra la 9′ e la 24′ si giocheranno la qualificazione tramite i playoff, mentre le restanti 12 squadre saranno definitivamente eliminate da tutte le competizioni.

Questo nuovo format permette ad ogni squadra di giocare almeno due partite in più rispetto all’attuale sistema a gironi; otto partite che possono, potenzialmente, diventare 10 se la squadra giocasse i playoff.

Una novità importante è anche quella riguardante le eliminate, che non scaleranno da una competizione all’altra (come accaduto con le terze dei gironi fino a questa stagione) ma vengono escluse dalla corsa ad ogni trofeo.

Insomma, dalla prossima stagione le Coppe europee non saranno più le stesse, ma promettono comunque di continuare a farci vivere nuove e appassionanti storie di calcio.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969