Nervi sempre più tesi in casa Fiorentina, dove la dirigenza, in particolare Rocco Commisso, non riesce a trovare un punto d’incontro con gli agenti italiani di Dusan Vlahovic. Il contratto del serbo con il club viola scade nel 2023, ma come riportato da “Il Romanista” la trattativa per il rinnovo è stata bruscamente frenata da un improvviso litigio tra le parti.

STAGIONE 2020/21

Il 9 gigliato, dopo delle discrete stagioni disputate in maglia viola, è riuscito quest’anno a sfornare delle ottime prestazioni grazie soprattutto a mister Prandelli. In questo campionato è andato a segno ben 16 volte su 31 partite disputate, nettamente meglio rispetto alle stagioni precedenti: è rimasto a secco nella sua prima annata tra i “grandi”, mentre l’anno scorso si è fermato a 6 reti.

Questa sua fame e questa sua cattiveria sotto porta ha attirato le attenzioni di quasi tutti i top club italiani, con la Roma che al momento sembra in vantaggio su tutti.

VLAHOVIC COME POST-DZEKO

L’attaccante classe 2000, nel caso dovesse trasferirsi nel club giallorosso, potrebbe sicuramente trovare sin da subito la maglia da titolare. Mayoral, che forse non verrà riscattato, e Dzeko che sembra aver terminato il suo ciclo in casa Roma, considerate anche le discussioni con Fonseca, lascerebbero sicuramente spazio al serbo che con il gioco molto propositivo della Roma, potrebbe sicuramente trovare l’ambiente dove esprimersi al meglio ad alti livelli.

Vlahovic

Fonte: transfermarkt.it

Vlahovic è un giocatore che piace molto a Tiago Pinto, il dirigente portoghese lo considera un calciatore già completo e destinato a diventare un crack a livello internazionale. L’ex Partizan, nonostante le offerte di Commisso, ha praticamente deciso di non prolungare il contratto con la Fiorentina che scadrà a giugno 2023.

BORUSSIA DORTMUND SULLO SFONDO

Vlahovic ha molti estimatori anche all’estero, tra cui il Borussia Dortmund, che ha già messo gli occhi sul serbo come possibile sostituto di Haaland, destinato a lasciare la Germania nella prossima estate. Il prezzo del cartellino – Commisso è già pronto a richiedere una cifra intorno ai 50 milioni – sembra porre proprio il club tedesco in una posizione di vantaggio rispetto alla Roma nella corsa al giovane bomber per via della differente disponibilità economica.

Foto immagine di copertina: Instagram Fiorentina