Connect with us
Emergenza difesa in casa Napoli

Flash News

Emergenza difesa in casa Napoli

Pubblicato

:

Il sorriso per il via libera del professor Mariani a Ghoulam per il suo ritorno agli allenamenti è stato subito smorzato. In casa Napoli è arrivata un’altra brutta notizia che fa scattare una vera e propria emergenza nel reparto più in difficoltà in questo inizio di stagione.

Il difensore rumeno Chiriches alla mezz’ora del match della sua Nazionale contro il Montenegro ha dovuto lasciare il campo per un infortunio. C’è stato subito pessimismo sulle condizioni del classe ’89, aumentato con il passare delle ore. Si sospetta, infatti, la rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro per il centrale difensivo. In pratica il giocatore, dopo l’operazione che verrà eseguita domani a Villa Stuart, dovrà star fermo per ben sei mesi.

Una doccia gelata che riapre l’ennesima discussione sulle partite delle Nazionali. Nel mirino c’è la nuova competizione UEFA, la Nations League, che offre di certo un maggiore spettacolo, ma complica i piani dei club. Se prima, infatti, i giocatori erano chiamati ad affrontare delle amichevoli, ora disputano delle vere e proprie partite ufficiali. I calciatori sono dunque maggiormente sotto pressione e questo rischia di causare problemi fisici, soprattutto in questo momento di inizio stagione.

IL “SALVAGENTE” SVINCOLATI

Oltre al danno anche la beffa per il club partenopeo perchè Ancelotti in estate aveva bloccato la cessione di Chiriches voglioso di rilanciarlo. Ora l’infortunio che terrà il 21 azzurro fuori a lungo lancia l’allarme nel reparto arretrato.

Oltre ai due centrali titolari Albiol e Koulibaly, peraltro non ancora in forma nelle prime tre partite, il tecnico ex Bayern potrà contare sul solo Maksimovic. C’è anche il giovane jolly Luperto, centrale naturale ma impiegato anche come terzino sinistro da vice di Mario Rui vista l’assenza di Ghoulam. L’algerino potrebbe tornare tra i convocati per la sfida del 29 settembre contro la Juve, anche se per il suo ritorno in campo prevale la linea prudente.

Diego Polenta, ex Bari e Genoa

Per non addossare grandi responsabilità al 22enne Luperto considerati gli impegni importanti il Napoli potrebbe usare ilsalvagente” svincolati. Tra i nomi circolati in queste ore ci sono quelli di Diego Polenta, classe ’92 che ha giocato in Italia con le maglie di Bari e Genoa, e Florentin Pogba. Per un profilo di maggiore esperienza ci sono Huth, 34enne con 16 presenze in Champions League, e Wollscheid, ex Bayer Leverkusen, Stoke City e Metz.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash News

Niente di grave per Folorunsho: salta Verona-Sassuolo per febbre

Pubblicato

:

Folorunsho

Nonostante abbiano gli stessi punti in classifica, Verona Sassuolo in questo momento sono due squadre totalmente agli antipodi. Gli scaligeri, nonostante una situazione societaria estremamente problematica, stanno infatti risalendo la china dopo diversi mesi nerissimi, e sono attualmente ben quadrati degli emiliani, totalmente allo sbando e reduci dal cambio d’allenatore.

Ci sono tutti gli ingredienti dunque per uno scontro-salvezza estremamente appassionante, a cui tuttavia non prenderà parte uno dei protagonisti più attesi: secondo quanto riporta Sos FantaFolorunsho non sarà a disposizione di Baroni a causa di un attacco febbrile, che non dovrebbe tuttavia impedirgli di tornare in campo domenica prossima contro il Lecce.

Continua a leggere

Flash News

Gil Manzano horror al Mestalla: cos’è successo?

Pubblicato

:

Gil Manzano

Sicuramente questa non è stata una gran giornata calcistica per gli arbitri. Quantomeno in Italia ed in Spagna. L’arbitraggio di Di Bello nel match tra Milan e Lazio è stato molto grave, tanto da spingere l’AIA a fermarlo per un intero mese. Ma questa volta non è stato il solo. In Spagna difatti anche l’arbitraggio di Jesus Gil Manzano non è passato inosservato, anzi. Nel 2-2 del Mestalla, tra Real Madrid e Valencia, il direttore di gara ha commesso un gigantesco errore nel finale. Bellingham era riuscito, sul filo, a mettere a segno il 2-3. Peccato però che l’arbitro, esattamente due secondi prima, mentre Carvajal crossava il pallone della possibile vittoria, ha fischiato la fine dei giochi. La reazione dei giocatori è stata sconvolgente, di stupore, culminata con l’espulsione del talento inglese classe 2003.

La situazione attuale vedrà abbastanza sicuramente uno stop per Gil Manzano da parte del CTA, la federazione arbitrale spagnola, che però ha molta difficoltà a gestire la situazione. Visto anche che si parla, nonostante questa defaillance, di uno dei migliori fischietti al mondo, che ha anche arbitrato il Milan nel match contro il PSG, finito 2-1. La stessa situazione l’ha vissuta l’AIA con Di Bello, che per l’appunto è stato fermato per un intero mese. Riguardo questa situazione, il Real Madrid sembra pronto a muoversi per le opportune vie legali, anche se sarà complicato vista la poca stima reciproca che corre tra la dirigenza di Florentino Perez e il CTA.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Podolski incorona l’Inter: “Livello altissimo, può succedere di tutto”

Pubblicato

:

Podolski

Lukas Podolski ha saputo reinventarsi. A 38 anni, dopo aver dato l’addio al calcio, non si è ributtato solo nel suo mondo d’origine, ma ha voluto anche investire in qualcosa di nuovo. Nello specifico, ha creato in Germania la catena Mangal Doener, una catena di ristorazione che cucina kebab, quello che lui definisce il cibo della sua infanzia.

Ma la splendida stagione che sta mettendo in mostra l’Inter, in questo momento, è stata l’occasione per tornare a parlare della sua squadra. Podolski, infatti, ha vissuto sei mesi con la maglia nerazzurra nel gennaio 2015. Non ha lasciato ottimi ricordi sul campo…ma fuori dal rettangolo di gioco, quasi tutti si ricordano di lui. Ha parlato, dunque, a La Gazzetta dello Sport, raccontandosi. Di seguito trovate le parole di Podolski sul suo presente e sull’Inter.

KEBAB – “Scegliere un settore in cui investire è come scegliere un club, io mi sono buttato sul cibo della mia adolescenza”.

INTER“Certo. La guardo spesso, soprattutto in Champions, e mi pare che quest’anno abbia raggiunto un livello altissimo. Al momento, sono tra i migliori in Europa, ma devono essere bravi a prolungare questa fase di exploit per raggiungere il maggior numero di traguardi possibile. Trionfo in Champions? Magari i nerazzurri partono dietro City e Real, però può succedere di tutto. L’importante è non abbassare mai la guardia, perché anche i piccoli club possono rivelarsi insidiosi”.

Continua a leggere

Flash News

Bijol è il miglior giocatore dell’Udinese dello scorso anno

Pubblicato

:

Udinese, i friulani trovano il sostituto di Brenner

Tra il 2022 e il 2023 l’Udinese ci ha fatto scoprire un nuovo difensore centrale, roccioso e forte al punto giusto. Jaka Bijol, un gigante alto 1,90 m, si presta sia per il reparto difensivo che, all’occorrenza, per la mediana. Nel corso della scorsa stagione abbiamo potuto constatare che, oltre alle doti in marcatura e in stacco aereo, il giocatore si presta anche in fase offensiva e in zona gol. In cui, qualche volta, è anche risultato decisivo. In questa stagione invece, il gol è uno solo, così come le partite sono solo 13. Un infortunio abbastanza grave ha tenuto e tutt’ora tiene il ragazzo fuori dal campo.

Proprio per la sorpresa e per le ottime prestazioni, Bijol è stato premiato come miglior giocatore dello scorso anno Il Messaggero Veneto e l’Udinese club l’hanno ricompensato con la Zebretta d’oro prima della sfida contro la SalernitanaNonostante la lunga assenza dai campi dunque, il giocatore ha ricevuto una grande ricompensa in merito allo scorso anno. E perciò ha voluto ringraziare tutti i tifosi che l’hanno votato e sostenuto.

PREMIO “Ringrazio tutti i tifosi, sono orgoglioso di essere stato scelto”.

Ora l’Udinese si deve districare da una difficile situazione che vede la zona retrocessione farsi a volte più vicina, altre più lontana. Sopra ogni cosa però, dovranno farlo senza Bijol.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969