Connect with us
ESCLUSIVA - Carlo Laudisa: "Dialogo costruttivo tra Giroud e il Milan, Mckennie in uscita per la Juve"

Calcio Internazionale

ESCLUSIVA – Carlo Laudisa: “Dialogo costruttivo tra Giroud e il Milan, Mckennie in uscita per la Juve”

Pubblicato

:

Giroud

In esclusiva ai nostri microfoni ha parlato Carlo Laudisa, giornalista ed esperto di calciomercato de La Gazzetta dello Sport. Proprio in vista dell’apertura della sessione invernale, abbiamo svariato tra diversi argomenti, dall’immediato futuro, passando per i rinnovi di contratto e, concludendo, con alcuni discorsi per l’estate.

Che mercato dobbiamo aspettarci, a livello sia di Serie A che internazionale, vista anche la spinta dell’ultimo mondiale. Nel senso, potremo vedere anche noi colpi alla Gakpo da 45 milioni?

Direi proprio di no. Diciamo che ci saranno due vie, per lo più marcate: la via ricca della Premier e le briciole per gli altri. Contando anche però che il Real, per esempio, ha già fatto un investimento con Endrick e non ha speso poco, a dimostrazione di come il Real da qualche anno, prima con Rodrygo e Vinicius ha anticipato l’investimento, stesso discorso con Camavinga. Ha abbassato l’età dei propri obiettivi e questo è venuto più virtuoso: costoso all’inizio, ma non spese a casaccio“.

Andando verso più la Serie A, nel nostro campionato tengono banco per lo più i rinnovi di contratto, nello specifico quelli di Leao, Bennacer e Giroud per il Milan e Skriniar per l’Inter. A che punto sono delle trattative?

Tra i tre rinnovi del Milan, quello di Giroud appare abbastanza non scontato ma, anche se non verrà subito, il dialogo è molto costruttivo e c’è molta positività. Negli ultimi giorni ci sono state importanti accelerazioni anche per quanto riguarda Bennacer, in attesa di Leao, che è la partita più delicata in tutti i sensi. Per Skriniar c’è un appuntamento a metà gennaio. L’ultimo incontro, prima di Natale, ha aperto un po’ le porte che sembravano chiuse. C’è un clima di rinnovata fiducia anche se le difficoltà sono evidenti“.

Restando in Serie A, la Juventus, invece, vive una situazione un po’ particolare, viste anche le vicende giudiziarie e il cambio recente del cda. Dobbiamo aspettarci movimenti o per questa sessione di mercato la società bianconera rimarrà con questa rosa?

Dipenderà dall’eventuale uscita di Mckennie, l’unico giocatore in vendita. Ci sono dei contatti con la Premier, con l’Aston Villa in particolare e vedremo. Se dovesse concretizzarsi quell’uscita, si potrebbe profilare un finanziamento per un vice Cuadrado, per un esterno di fascia. Vedremo se sarà una soluzione “tampone” o se la Juve non si riprenda Cambiaso come soluzione “minimal”. Tuttavia, al di là dei nomi, trapela un cambio di strategia: la Juventus darà sempre più spazio ai suoi giovani. Allegri ha costruito la risalita prima della sosta con la valorizzazione di Fagioli, oltre a quella di Miretti. Ora c’è Iling, c’è Soulé, ci sono altri giocatori che verranno messi alla prova per capire esattamente quanto valgono. Inoltre, in tutto questo cataclisma, resta la possibilità dell’esperienza della seconda squadra, della Next Gen, con giocatori che possono tornare utili alla prima squadra, come stiamo vedendo“.

Il Napoli è stata tra le prime a muoversi, trovando un accordo Bereszyński con la Sampdoria, mentre si lavora ancora per Zanoli verso Genova. Con il polacco, il mercato del Napoli è chiuso o dobbiamo aspettarci altri colpi, anche per continuare la corsa allo Scudetto?

Virtualmente per gennaio è chiuso. Poi, il Napoli è sempre attivo. Si sta guardando intorno anche per il futuro, si parla di Ounahi, la sorpresa del Marocco al Mondiale e di Djalò del Lille, ex Milan. Gli azzurri sono concentrati anche nel muoversi in vista dell’estate, alla ricerca anche di giocatori giovani per tenere bassa l’età media della squadra“.

Passando alle romane, lei pensa che senza un posto in Champions, Milinkovic-Savic e Dybala possano chiedere una cessione?

Sono due situazioni differenti. Dybala alla Roma si ha la sensazione che si sia ambientato, dopo l’intermezzo con il Mondiale e l’infortunio. Al di là dell’esito della rincorsa Champions di Mourinho, l’impressione è che l’ambientamento di Dybala lo porti a rimanere. Però è troppo presto per dire per il futuro. Quando ha fatto questa scelta con i giallorossi, credo che abbia messo in conto che sia una scelta a lungo termine. Diverso è il discorso per Milinkovic-Savic, che è in scadenza nel 2024 e che ancora non ha rinnovato e difficilmente lo farà ora. C’è stato il corteggiamento della Juventus e vediamo se proseguirà. Lui ha l’aspirazione, a 28 anni, di poter cercare la grande opportunità. Diciamo che, rispetto alla domanda, l’unica opzione che, se non dovesse arrivare l’offerta della vita, lo possa indurre a rimanere è proprio la qualificazione in Champions con la Lazio“.

Chiudiamo con Amrabat, con il Liverpool interessato, anche sull’onda del Mondiale. Pensa che i Reds possano presentare un’offerta già a gennaio?

Sono giocatori differenti, ma in questo momento il Liverpool è associato anche ad Enzo Fernandez, oltre che a Bellingham. Sono giocatori di età più giovane e, anche con caratteristiche differenti. La mia impressione è che i Reds cercheranno un obiettivo un po’ più “glamour”, nonostante Amrabat abbia disputato un ottimo mondiale e messo in luce tutte le sue qualità. Credo che per il marocchino si parlerà direttamente per il mercato estivo, perché se continuerà con queste prestazioni, farà gola a molte squadre di Premier League, non solo a Liverpool“.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Bundesliga

Febbre da Champions a Napoli: biglietti per l’Eintracht esauriti in venti minuti

Pubblicato

:

Come il miglior dipinto di un surrealista quale Salvador Dalì, la stagione del Napoli sta vivendo un picco inaspettato dai più. Il disordine ordinato di mister Spalletti, le pennellate di Kvaratskhelia per i tocchi decisivi di Osimhen, le geometrie picassiane di Lobotka, sono alcuni degli elementi decisivi per i grandi risultati che stanno ottenendo i partenopei.

Primi a +13 in Serie A, e ora giunge anche l’impegno Champions, che vedrà gli azzurri impegnati contro l’Eintracht di Francoforte, squadra tedesca organizzata e da non sottovalutare, seppur non sia il peggiore degli avversari. Ma il Napoli qualcosa l’ha già vinto, ma sugli spalti.

Come ha sottolineato Amedeo Bardelli, responsabile marketing di TicketOne, intervenuto a Radio Kiss Kiss, ha parlato così riguardo al sold-out del Maradona per la sfida di Champions League: “Non ci sono stati problemi: sul sito è stata attivata una coda come accade sempre e dove stamattina c’erano 7-8mila persone alla ricerca di un biglietto. La vendita è stata normale, ma i biglietti sono andati sold out in 20 minuti. Il caos biglietti è nato perché migliaia di persone si sono collegate insieme”.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Flamengo-Al Hilal Saudi 2-3: gli arabi volano in finale!

Pubblicato

:

Flamengo

Nella prima semifinale del Mondiale per Club, a spuntarla a sorpresa è l’Al-Hilal, che batte con il risultato di 3-2 il Flamengo.

Salem Al Dawsari realizza una doppietta su calcio di rigore. Inutili invece i due gol di Pedro, l’ex fiorentina, a segno nella prima frazione e al 90′ con la partita ormai finita.

Eliminazione a sorpresa del Flamengo, che torna a casa, mentre l’Al-Hilal Saudi vola in finale, aspettando l’altra semifinale che ci sarà domani sera alle ore 20:00. La favorita ovviamente è il Real Madrid di Carlo Ancelotti, ma nulla è deciso viste anche le tante assenze per i blancos, tra le più calde quelle di Benzema e di Courtois fuori per infortunio.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

I tifosi del Gatalasaray contro l’acquisto di Zaniolo: “I soldi potevano andare ai terremotati”

Pubblicato

:

Zaniolo

Sebbene manchi ancora l’ufficialità dell’approdo di Nicolò Zaniolo dalla Roma al Galatasaray, in Turchia la scelta sta facendo già parecchio discutere. Con il Paese alle prese in queste ore con il dramma del terremoto (che ha colpito anche la Siria) i tanti tifosi turchi hanno commentato l’operazione con occhio critico. “Tutti quei soldi andavano dati alle vittime del terremoto, peccato, peccato“, ha scritto un supporter.

COMMENTI NEGATIVI

Sono tanti i feedback negativi per l’arrivo in terra ottomana di Zaniolo, con la rabbia di tifosi e cittadini che non accenna a placcarsi. Ecco di seguito un’altra stoccata da un supporter del Galatasaray. “Nulla da dire se il Galatasaray darà 15 milioni di euro per Zaniolo. In questi giorni bui in cui anche una sola coperta o una scodella di zuppa calda è vitale. Se la notizia è vera, quel denaro dovrebbe essere trasferito nella regione del terremoto, e per di più, un aereo privato sarà rimosso, rimuovere quell’aereo a beneficio delle vittime del terremoto“. 

Con questa accoglienza, l’avventura di Zaniolo in Turchia non sembra iniziare con il piede giusto.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Ancelotti su un possibile esonero: “A Madrid la richiesta è alta”

Pubblicato

:

Ancelotti

Le parole di Carlo Ancelotti alla vigilia della sfida contro l’Al Alhy, la semifinale del Mondiale per Club. Di seguito le sue dichiarazioni.

L’AVVERSARIO – “Sarà una partita difficile. Affrontiamo una squadra che ha tanta storia, che ha giocato molte volte questa competizione. Una squadra organizzata, che vuole davvero fare bene“.

LE ASSENZE IMPORTANTI – “Courtois, Benzema e Militao sono rimasti a Madrid per riposare. Se arriveremo in finale e loro staranno bene, potranno raggiungerci giovedì“.

LE VOCI SULL’ESONERO – “La richiesta a Madrid è molto alta, quindi dobbiamo essere bravi a capire cosa non sta funzionando. All’interno della squadra siamo fiduciosi che faremo bene in questa stagione“.

 

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969