Il calciomercato del Torino (sia in entrata, che in uscita) non si ferma a Praet e Zima. Come raccolto dalla nostra redazione, Vagnati, direttore sportivo granata, è appena entrato all’Hotel Sheraton di Milano per discutere di alcune trattative.

 

MERCATO IN ENTRATA

Vagnati quest’oggi deve chiudere alcune trattative in entrata: i nomi più in auge sono quelli di Brekalo, esterno offensivo del Wolfsburg e di Amrabat, centrocampista in uscita dalla Fiorentina.

Brekalo è molto vicino, si tratta sulla base di un prestito con diritto di riscatto attorno ai 13-15 milioni di euro. C’è già il sì del calciatore ad un suo possibile trasferimento sotto la Mole.

Per quanto riguarda Amrabat invece, Vagnati ci punta e non poco, dato che Juric (attuale allenatore granata) lo ha fatto “esplodere” ai tempi dell’Hellas Verona. È un pallino dell’ex allenatore del Genoa, che ha espressamente richiesto alla dirigenza l’acquisto del centrocampista marocchino.
C’e l’accordo con il calciatore e, verosimilmente anche l’accordo con la Fiorentina; allora cosa manca? Manca la cessione di un centrocampista da parte del Torino, dato che gli slot attualmente sono pieni. E qual è il calciatore più indirizzato a partire?

MERCATO IN USCITA

Riprendendo la domanda nel paragrafo precedente, il calciatore più vicino alla partenza è Tomas Rincon. Su di lui c’è il forte interesse della Sampdoria che sarebbe pronta ad acquistarlo. A breve, proprio nell’hotel Sheraton, probabilmente vi sarà un incontro tra la dirigenza doriana e Vagnati per capire se oggi si potrà concludere l’operazione.

Se Rincon si trasferirà alla corte di Roberto D’Aversa, a quel punto il Torino affonderà il colpo per dare a Juric il suo pallino: Sofyan Amrabat.

Situazioni in evoluzione, giornata molto calda per il calciomercato del Torino.