Connect with us

Fantacalcio, i nostri consigli

Fantacalcio – I consigli del Diez

Pubblicato

:

 

La 239° stracittadina tra Juventus e Torino, in programma questa sera alle 20.30 all’Allianz Stadium, aprirà i battenti della trentacinquesima giornata di campionato. Serie A che, salvo l’assegnazione del titolo, offre ancora battaglie intriganti tra cui quella per la Champions, con 5 squadre a lottare per il quarto posto; dopo la sconfitta del Milan a Torino contro i granata, infatti, il diavolo di Gattuso ha lasciato la quarta posizione all’Atalanta che, in questa giornata, si scontrerà con la Lazio di Simone Inzaghi in una sfida dal forte sapore europeo.

Spostandoci verso la parte bassa della classifica, la lotta per la salvezza è la seconda interessante battaglia ancora viva nel nostro campionato: con 3 squadre in 6 punti attese da tre match difficili (l’Empoli con la Fiorentina, il Genoa con la Roma e l’Udinese con l’Inter) questa giornata potrebbe clamorosamente riaprire i giochi in ottica retrocessione. In contemporanea alla nuova giornata di Serie A, si terrà per gli appassionati fantallenatori un altro turno di fantacalcio. Ecco, quindi, che entriamo in gioco noi di Numero Diez: tramite consigli motivati, vi offriremo il nostro aiuto riguardo a chi, secondo il nostro parere, andrebbe schierato o meno in questa giornata.

PORTIERI CONSIGLIATI

BARTOLOMIEJ DRAGOWSKI

Tra le sorprese più interessanti di questa stagione non si può non citare l’impatto di Dragowski all’Empoli. Il portierone polacco, infatti, ha dimostrato, in questa seconda parte di stagione, tutte le sue qualità dandone pubblico sfoggio, in diverse occasioni. Arrivato proprio dalla Fiorentina a Gennaio, domenica nel lunch match sfiderà il suo passato per un’intrigante quanto importante derby dell’Arno. La squadra di Andreazzoli in ottica salvezza non può sbagliare così come il polacco: contro la viola schieratelo, potrebbe regalarvi un’ottima prestazione.

 

GIANLUIGI DONNARUMMA

“Peggio di così non si può fare” recita un famoso motto adattabile anche alla situazione del Milan e di Gigio Donnarumma. La forma del diavolo e del classe 99’ è da tempo in calo, circostanza che ha fatto precipitare pericolosamente i rossoneri fuori dalla zona Champions. Nonostante queste premesse, il Milan ha bisogno di una reazione e nella consapevolezza che peggio di così non può andare, Donnarumma contro il Bologna potrebbe riscattarsi. Rilanciatelo titolare.

ANTONIO MIRANTE

Tra i maggiori artefici degli ultimi risultati positivi della Roma c’è sicuramente Antonio Mirante: dopo aver scalzato Olsen come titolare, l’ex estremo difensore del Bologna ha riportato sicurezza in tutto il reparto difensivo giallorosso. Per una Roma in formato Champions attesa dall’impegno con il Genoa, Mirante può rappresentare un’importante base su cui costruire una vittoria. Mettetelo titolare.

 

PORTIERI SCONSIGLIATI

LUIGI SEPE

Tra le tante note positive del Parma in questa prima stagione in Serie A dopo il fallimento, Sepe è tra i protagonisti della tranquilla salvezza verso cui è diretta la squadra di D’Aversa. Nonostante nelle gare contro Milan e Chievo abbia dato prova delle sue grandi qualità, contro la Sampdoria dello scatenato Quagliarella potrebbe facilmente subire goal. Meglio puntare su altri portieri.

THOMAS STRAKOSHA

Numero 1 biancoceleste ormai da tre stagioni, l’estremo difensore albanese è sinonimo di sicurezza e affidabilità per la squadra di Simone Inzaghi. A dispetto di queste certezze, tuttavia, l’aquila di Roma è attesa dall’importante e complicata partita con l’Atalanta. Contro il terribile e prolifico reparto offensivo bergamasco, Strakosha potrebbe capitolare più volte. Optate per altri portieri.

SALVATORE SIRIGU

599 minuti di imbattibilità, due rigori neutralizzati e grandi parate che hanno reso la difesa del Torino la terza meno battuta del campionato: in tutto questo si riassume la grande stagione di Salvatore Sirigu. I granata, tuttavia, questa sera affronteranno la temuta Juventus e un affamato CR7 a caccia del titolo da capocannoniere. Data la pericolosità della sfida meglio non schierarlo.

DIFENSORI CONSIGLIATI

CRISTIAN ANSALDI

Il terzino argentino è uno dei grandi protagonisti della splendida cavalcata granata di questa stagione. Autore sin qui di ottime prestazioni, in questo campionato ha già servito 3 assist e segnato due gol, offrendo ottime prestazioni sia in fase difensiva che offensiva. Reduce da una gara monstre contro il Milan, nella partita di questa sera affronterà la Juventus, avversario difficile ma che potrebbe ugualmente mettere in difficoltà con le sue qualità. Schieratelo, potrebbe portarvi anche qualche inaspettato bonus.

 

HANS HATEBOER

5 reti e 5 assist in 32 presenze confermano il grandissimo contributo che il laterale olandese sta portando nella stagione incredibile dell’Atalanta. Tanta corsa, qualità e un’ottima propensione a servire il compagno fanno del classe 94’ un vero e proprio attaccante aggiunto. Nella complicata partita con la Lazio le caratteristiche dell’esterno di Gasperini potrebbero risultare utili nello scardinare la difesa biancoceleste. Mettetelo in formazione.

MERIH DEMIRAL

Alla prima stagione nel campionato italiano Merih Demiral sta dimostrando, partita dopo partita, tutte le sue qualità: in 10 presenze totali, infatti, sono due le reti segnate che confermano le sue grandi qualità offensive. Il classe 98’ atteso dal match con il Frosinone potrebbe garantire oltre ad una grande prestazione difensiva anche qualche bonus offensivo. Schieratelo titolare.

BRUNO ALVES

L’esperto difensore portoghese è tra i grandi trascinatori del Parma. Oltre a dare grande esperienza a tutto il reparto difensivo crociato, il grande amico di CR7 ha portato ottimi contributi anche in zona gol grazie alle sue strabilianti punizioni: per informazioni in merito chiedere a Sorrentino e Donnarumma colpiti dalle sassate del capitano dei ducali. Contro la Sampdoria potrebbe ripetersi pertanto mettetelo titolare.

DANILO D’AMBROSIO

Il laterale neroazzurro è una delle note più positive della stagione dell’Inter. È vero, il terzino napoletano è altalenante in alcune prestazioni ma nelle ultime gare è stato tra i più positivi della squadra di Spalletti. Difensore con il vizio del gol, questa stagione ha già segnato 2 gol e servito 5 assist: bonus importanti per i fantallenatori che potrebbero arrivare anche contro l’Udinese. Solito a risolvere gare contro le piccole, alla Dacia Arena Danilo potrebbe lasciare il segno. Dategli fiducia.

 

DIFENSORI SCONSIGLIATI

MATEO MUSACCHIO

Reduce dalla pessima prestazione contro il Torino, dopo un inizio di stagione confortante Musacchio sembra essersi improvvisamente spento come tutto il Milan. Giocatore che paga i momenti di sfiducia e la velocità degli avversari, contro il rapido attacco del Bologna potrebbe offrire una brutta prestazione. Puntate su altri giocatori.

DOMENICO CRISCITO

Il capitano rossoblù, alla sua prima stagione dopo il ritorno in Italia, sta disputando un ottimo campionato. Tuttavia, nelle ultime partite, il terzino napoletano è sembrato in palese difficoltà tecnico-tattica. Contro la Roma, dal reparto offensivo molto rapido, Domenico potrebbe ottenere un’insufficienza pertanto è meglio optare per altri giocatori.

 

CHRISTIAN ROMERO

Il suo passaggio alla Juventus, le parole al miele di Prandelli e 1 gol e 1 assist in 24 presenze: tutte queste componenti fanno di Romero un vero e proprio predestinato. Il centrale argentino sta disputando un’ottima stagione risultando spesso tra i migliori della formazione rossoblù. Tuttavia ha il frequente difetto di essere ammonito spesso: con 10 cartellini gialli infatti il classe 98’ è tra i difensori più ammoniti del campionato. In questo weekend il Genoa affronterà la Roma, squadra che dispone di un attacco fisico e veloce pertanto schierare il classe 98’ potrebbe portavi qualche malus. Meglio puntare su altri giocatori.

 

IGNAZIO ABATE

Con l’infortunio di Davide Calabria e Andrea Conti, il sempreverde Ignazio Abate è la soluzione obbligata per la corsia destra rossonera. Nonostante la sua esperienza, le ripetute panchine e una brillantezza perduta potrebbero costargli una brutta partita contro il Bologna. Meglio schierare altri difensori più costanti nel rendimento.

 

ARMANDO IZZO

Incredibile ma vero Armando Izzo finisce negli sconsigliati della settimana. La notizia ha dell’incredibile considerato l’apporto che il difensore ex Genoa sta portando alla stagione granata. Nonostante le grandi prestazioni, infatti, Izzo è atteso dall’ardua partita contro la Juventus, match a sé che mostra chiaramente le grandi insidie che i bianconeri potrebbero portare al Toro. La rapidità degli attaccanti di Allegri e l’alta tensione emotiva della sfida inoltre potrebbero portare un giallo al 5 granata. Lasciatelo in panchina per questa partita.

CENTROCAMPISTI CONSIGLIATI

EMRE CAN

Uno dei pochi giocatori a salvarsi anche nelle prestazioni più buie nel corso della stagione juventina. Al suo primo anno da bianconero, il centrocampista tedesco ha dimostrato una grande costanza di rendimento e una poliedricità che lo hanno portato a ricoprire più ruoli tra cui il difensore centrale. Per alcuni l’impiego del 23 bianconero nel reparto difensivo potrebbe essere una slot sprecata nel centrocampo della propria squadra ma il classe 94’ è una sicurezza in termini di voto. Se aveste bisogno di una sufficienza sicura pertanto non esitate a schierarlo.

LUIS ALBERTO

Reduce dalla squalifica scontata contro la Sampdoria e da una grande prestazione in Coppa Italia contro il Milan, il centrocampista spagnolo è in cerca di riscatto in campionato. Nonostante la stagione al di sotto delle aspettative, la qualità del 10 biancoceleste potrebbe essere la carta decisiva contro la forte Atalanta di Gasperini. Rilanciatelo.

RADJA NAINGGOLAN

Le parole di Spalletti sul belga, al termine della partita contro la Juventus, suonano di grande rimpianto: se Radja, infatti, avesse disputato l’intera stagione sul livello della prestazione contro i bianconeri probabilmente il campionato e gli obiettivi dei neroazzurri sarebbero cambiati. Superstar contro la squadra di Allegri, il belga può ripetersi anche con l’Udinese. Dategli fiducia.

 

MARIO PASALIC

Il famoso e citatissimo proverbio del “non c’è due senza tre” potrebbe tranquillamente valere anche per il centrocampista croato considerando il suo stato di forma e quello dell’Atalanta. Reduce da due gol consecutivi contro Napoli e Udinese, che hanno lanciato i neroazzuri al quarto posto, Pasalic contro la Lazio potrebbe ancora andare in rete. Non lasciatelo fuori per nessuna ragione.

STEFANO SENSI

In una stagione altalenante in termini di risultati per il Sassuolo, il campionato in corso ha certificato la maturità di un profilo come quello di Stefano Sensi. Nelle 26 presenze in neroverde, infatti, il classe 95’ è stato autore di 2 gol e 5 assist, l’ultimo dei quali proprio nell’ultimo match contro la Fiorentina. Nella partita contro il Frosinone, il centrocampista di Urbino potrebbe portarvi altri bonus. Trovategli un posto in formazione.

CENTROCAMPISTI SCONSIGLIATI

MARCO BENASSI

Dopo un inizio di stagione incredibile che lo aveva portato a segnare 6 gol nelle prime 15 partite rendendolo uno dei centrocampisti più prolifici del campionato, le prestazioni di Marco Benassi sono vertiginosamente calate. Dopo l’esonero di Pioli e l’arrivo di Montella, il centrocampista ex Inter ha faticato a trovare il feeling con il tecnico napoletano al punto che è stato più volte indirizzato in panchina. In calo di fiducia, nell’insidioso derby dell’Arno è meglio non schierarlo.

LUCAS LEIVA

Reduce da una prestazione disastrosa con la Sampdoria, il centrocampista brasiliano paga un mancato riposo che lo ha portato a commettere errori banali e non a mostrare la sua solita lucidità. Contro la grande fisicità e la grande rapidità della formazione atalantina Leiva potrebbe andare in grande difficoltà, pertanto è meglio non schierarlo.

NICOLO’ BARELLA

Obiettivo concreto del Napoli a Gennaio, in questa giornata il centrocampista sardo potrebbe affrontare il suo possibile futuro. Nonostante le grandi qualità del 18 rossoblù, in un campo difficile come quello del San Paolo, Nicolò potrebbe fare molta fatica e macchiarsi anche di una possibile ammonizione. Se avete valide alternative, optate per quest’ultime.

ALFRED DUNCAN

Nonostante l’avversario per il Sassuolo sia tra i più abbordabili, per Alfred Duncan, quella con il Frosinone,  potrebbe essere una partita insidiosa. In calo di condizione da tempo, il centrocampista ex Inter sta vivendo una stagione fatta più di bassi che di alti. Sulla scia di una probabile prestazione deludente è meglio optare per altri giocatori in mezzo al campo.

DENNIS PRAET

Complessivamente la stagione del centrocampista belga, come quella della Sampdoria, potrebbe essere definita più che soddisfacente ma come i blucerchiati Dennis nelle ultime partite ha subito un calo di rendimento. Atteso dalla partita con il Parma, Praet potrebbe subire la fisicità del centrocampo ducale e macchiarsi di una prestazione deludente. Lasciatelo in panchina.

ATTACCANTI CONSIGLIATI 

STEPHAN EL SHAARAWY

Tra i tanti profili deludenti dell’attacco giallorosso, Stephan Elshaarawy si è distinto invece come il più costante in termini di gol e di rendimento. L’attaccante italiano sta disputando un’ottima stagione come testimoniano i 10 gol e i 5 assist in 24 partite complessive. Numeri importanti che potrebbero incrementarsi nella trasferta di Marassi contro la sua ex squadra, il Genoa. Schieratelo.

 

GREGOIRE DEFREL

L’attaccante doriano, reduce dalla deludente prestazione con la Lazio, ha vissuto fasi di grandissimo rendimento ad inizio stagione ed ora al termine del campionato. Nonostante la prestazione con i biancocelesti, infatti, Gregoire ha dimostrato grandi qualità nelle ultime uscite, che potrebbero essere emulate anche nella trasferta con il Parma. Rilanciatelo contro i ducali, queste solitamente sono le sue partite.

 

ANDREA PETAGNA

La strepitosa stagione dell’attaccante della Spal è sotto gli occhi di tutti: oltre ai gol, ben 14, Andrea è un giocatore maturato sotto molti punti di vista, capace di dare alla squadra un grande apporto durante tutto l’arco della gara. Reduce dalla deludente partita con il Genoa, il numero 29 biancoazzurro è in cerca di riscatto e contro il Chievo potrebbe trovarlo facilmente. La sua ottima fantamedia e il fatto di essere il rigorista designato dei biancazzurri presuppongono solo una cosa: schieratelo senza alcun indugio.

ALEJANDRO GOMEZ

La stagione del Papu è in linea con la squadra di cui è capitano: a dir poco strepitosa. Nonostante le prestazioni del 10 non vengano discusse, in termini di rendimento l’attaccante argentino in zona gol è stato meno prolifico del solito: con soli 6 gol, infatti, il Papu è al di sotto della sua solita media. Contro la Lazio, partita difficile e insidiosa, Gomez potrebbe ritrovare la via del gol o arrivare in doppia cifra in termini di assist. All’Olimpico mettetelo titolare.

 

JOSE CALLEJON

Vera e propria bandiera napoletana, il 7 azzurro è una garanzia di affidabilità e attaccamento alla maglia. Sotto porta, tuttavia, il suo apporto in questa stagione è un po’ mancato, ragione per cui gli sono giunte critiche ingenerose da parte di qualche tifoso. Nella partita con il Cagliari, Jose potrebbe ritrovare la via del gol o servire qualche assist. Promuovetelo titolare.

 

ATTACCANTI SCONSIGLIATI

 

GIOVANNI SIMEONE

 Il Cholito è la rappresentazione chiara della deludente stagione viola: il figlio del Cholo sia a livello di prestazioni che di rendimento ha deluso tutti, apparendo come la brutta copia di quello intravisto nella prima stagione viola. Alternato a Muriel in questa seconda parte di stagione, contro l’Empoli dovrebbe partire titolare ma dato il suo pessimo stato di forma probabilmente è meglio lasciarlo in panchina.

 

CHRISTIAN KOUAME

Il giovane ivoriano è stato tra le note più positive del Genoa ma in questo ultimo periodo sta pagando l’altalenante stato di forma della sua squadra. Atteso dalla partita contro la Roma, il suo fisico longilineo potrebbe subire la fisicità di Manolas e Fazio. Per questa partita, puntate su altri giocatori.

 

LEONARDO PAVOLETTI

Il cecchino dell’area di rigore, il dittatore delle palle alte e il più abile colpitore di testa di tutto il campionato: tutto questo è Leonardo Pavoletti, che in questa stagione con il Cagliari è stato autore di un campionato sensazionale. A detta sua, tuttavia, soffre le partite in trasferta con le big pertanto, come consigliato dallo stesso Pavo, meglio lasciarlo a riposo per la trasferta di Napoli.

 

MARIUSZ STEPINSKI

In un Chievo matematicamente retrocesso che cerca di far valere orgoglio e spirito combattivo c’è chi, come Stepinski, ha già staccato la spina da tempo. L’attaccante polacco, infatti, ha deluso alla sua prima stagione da titolare con i gialloblù risultando spesso assente e poco presente durante i vari match giocati. Contro la solida difesa della Spal potrebbe rendersi protagonista di un’altra brutta partita pertanto è preferibile scegliere altri attaccanti.

CIRO IMMOBILE

È vero, una delle prime regole del Fantacalcio recita di non lasciare mai in panchina i rigoristi ma lo stato di forma dell’attaccante della Lazio non è dei più positivi. A secco da 4 partite, Ciro ha vissuto una stagione fatta di alti e bassi che lo ha visto andare in gol 14 volte ma con tremenda irregolarità. Nella difficile partita contro l’Atalanta, Immobile potrebbe subire la forza della retroguardia bergamasca e macchiarsi di un’insufficienza, Se avete valide alternative, optate per quest’ultime.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Fantacalcio

I consigli del fantacalcio per la 14ª giornata

Pubblicato

:

i consigli del fantacalcio

I CONSIGLI DEL FANTACALCIO PER LA 14ª GIORNATA – Il turno infrasettimanale è di per sè già complicato, alla luce del turnover che potrebbero attuare gli allenatori, in più questo arriva poche ore dopo una giornata ricca di big match.

Sì, vogliamo dire che questa 14ª giornata potrebbe nascondere delle sorprese. Le big potrebbero pagare fisicamente e mentalmente i tantissimi impegni degli ultimi giorni e rischiare qualche scivolone. È quindi un turno a cui fare particolare attenzione.

Proviamo a prevenire la stranezza tipica dei turni infrasettimanali con i nostri consueti consigli del fantacalcio.

I CONSIGLI DEL FANTACALCIO PER LA 14ª GIORNATA: PORTIERI

CONSIGLIATI: Musso, Provedel, Milinkovic-Savic

L’Atalanta, in cerca di riscatto dopo il k.o. con il Napoli, ha subìto solamente due reti in trasferta: per Musso a Lecce potrebbe arrivare un clean sheet. La Lazio è tornata a mostrare una certa solidità difensiva nel derby: notizia positiva anche per Provedel, che è comunque garanzia di buon voto, con le sue parate potrebbe respingere le avanzate brianzole. È da 8 partite che Milinkovic-Savic non ottiene un clean sheet: con questa Samp sembra l’occasione giusta per interrompere la striscia negativa.

SCONSIGLIATI: Sepe, Audero, Silvestri

Sepe viene da un rigore parato (o per meglio dire, due) contro la Cremonese, ma in casa di una Fiorentina in ripresa potrebbe raccogliere qualche pallone dalla propria rete. Non è il momento giusto per schierare Audero, visto che gioca contro un Torino a caccia di riscatto dopo il k.o. di Bologna. Attenzione anche a Silvestri, non sarà affatto semplice per l’Udinese il match contro uno Spezia che in casa si esalta.

I CONSIGLI DEL FANTACALCIO PER LA 14ª GIORNATA: DIFENSORI

CONSIGLIATI: Scalvini, Reca, Parisi

Il Lecce è la seconda squadra del campionato che ha preso più gol da calcio piazzato: Scalvini di testa sa far male, quindi oltre al bel voto potrebbe regalarvi anche un bonus. Reca non ha ancora trovato un bonus in questa stagione, ma sulla fascia è sempre pericoloso: chissà che non possa arrivare un assist contro l’Udinese. Fabiano Parisi è una scommessa di giornata: l’Empoli potrebbe far soffrire il Napoli e lui contro una big potrebbe mettersi in bella mostra.

 

SCONSIGLIATI: Colley, Gendrey, Ceccherini

Anche l’esperto Colley fatica in questa Samp in grande crisi: meglio lasciarlo fuori contro il Torino. Gendrey potrebbe soffrire gli attacchi sulle fasce degli esterni dell’Atalanta, visto anche che il Lecce è una delle squadre che concede più cross: da evitare il francese dei salentini. Ceccherini potrebbe stazionare sul centro-destra della linea a 3 del Verona e deve fare i conti con gli inserimenti di un Rabiot in formissima: la prudenza consiglia di lasciarlo fuori.

I CONSIGLI DEL FANTACALCIO PER LA 14ª GIORNATA: CENTROCAMPISTI

CONSIGLIATI: Kostic, Tonali, Barak

Sarà una bella sfida tra Verona e Juventus sulle fasce, ma francamente come si fa a non schierare questo Filip Kostic: tre assist nelle ultime tre di campionato, il serbo è da schierare assolutamente. Dopo il bellissimo gol annullato contro lo Spezia Sandro Tonali, uno dei pochi leader a disposizione di Pioli in questo turno, potrebbe rifarsi contro la Cremonese. Barak ha giocato solo 7 minuti più recupero contro la Samp, arriva fresco al match con la Salernitana e ha tutto per regalare bonus, magari anche il primo +3 di questo campionato.

SCONSIGLIATI: Maxime Lopez, Maggiore, Asllani

Ci si aspetta una partita combattuta tra Sassuolo e Roma, due squadre ferite, e Maxime Lopez rischia concretamente il giallo. Maggiore è in dubbio, ma qualora dovesse tornare in campo non è una buona idea schierarlo visto che potrebbe soffrire dopo le tante settimane fuori. Sono previste un po’ di rotazioni nell’Inter ma a causa dei rientri a centrocampo Asllani, che non ha ancora convinto Inzaghi, potrebbe non trovare minutaggio.

I CONSIGLI DEL FANTACALCIO PER LA 14ª GIORNATA: ATTACCANTI

CONSIGLIATI: Laurienté, Raspadori, Zapata

Laurienté, in assenza di Berardi, è l’attaccante del Sassuolo che in queste prime giornate ha convinto di più: ora rientra dalla squalifica, i neroverdi potrebbero tornare a segnare dopo due partite a secco e lui trovare un bonus.

 

Questa volta il sostituto di Kvaratskhelia potrebbe essere Raspadori, che arriva al match con l’Empoli stimolato dalla grande prova di Elmas a Bergamo: l’ex Sassuolo potrebbe essere protagonista al Maradona. Possibile maglia da titolare per Duvan Zapata: a Lecce ha buonissime possibilità di ritrovare il gol.

SCONSIGLIATI: Caprari, Caputo, Pjaca

Caprari non ha mostrato una grande precisione sotto porta contro il Verona, contro la Lazio rischia un’insufficienza. Negativa la prestazione di Caputo contro la Fiorentina, non è in un bel momento neanche lui e non è escluso che a Torino lasci il posto a Quagliarella. Marko Pjaca non ha ancora conquistato Empoli e in questa giornata è anche fuori dal ballottaggio per un posto sulla trequarti: non sembra una grande soluzione schierarlo al fanta in questo turno infrasettimanale.

Continua a leggere

Fantacalcio

I consigli del fantacalcio per la 13ª giornata

Pubblicato

:

i consigli del fantacalcio per la 13ª giornata

I CONSIGLI DEL FANTACALCIO PER LA 13ª GIORNATA – Se in questi giorni avete trovato complicato lo studio in vista di verifiche o parziali all’università significa che ancora non avevate iniziato lo studio della formazione del fantacalcio per questa 13ª giornata.

Con tutti questi big match questo turno infatti si candida ad essere uno dei più duri della stagione. Ma state tranquilli perchè per lo studio della formazione, come ogni settimana, vi aiutiamo noi.

I CONSIGLI DEL FANTACALCIO: PORTIERI

CONSIGLIATI: Silvestri, Vicario, Terracciano

Il portiere dell’Udinese in casa, contro uno dei peggiori attacchi del campionato (solo la Samp ha segnato meno del Lecce), ha serie possibilità di ottenere un clean sheet. Con Vicario ogni volta è sempre difficile trovare parole diverse per spiegarvi il nostro consiglio, per questo vi diciamo una cosa forte: la stella di questo Empoli è lui. Soprattutto in ottica modificatore, va schierato pure contro un Sassuolo ferito. Decisivo a La Spezia con le sue parate, Terracciano dopo 5 partite potrebbe tornare a chiudere una gara da imbattuto.

 

SCONSIGLIATI: Dragowski, Musso, Montipò

Dragowski rischia concretamente di subìre una goleada da un Milan esaltato per la qualificazione agli ottavi di Champions. Il potenziale offensivo del Napoli fa sempre molta paura, per questo è meglio evitare Musso se avete di meglio. Il Verona ha la peggior difesa del campionato e domenica si presenta a Monza in emergenza nel reparto arretrato: anche stavolta Montipò rischia di dover raccogliere qualche pallone dalla rete.

I CONSIGLI DEL FANTACALCIO: DIFENSORI

CONSIGLIATI: Lazaro, Udogie, Faraoni

Valentino Lazaro è uno dei giocatori del Torino più in forma in questo momento e nel match contro il Milan ha trovato anche un assist: a Bologna potrebbe sfornare un’altra prestazione convincente. In una gara sulla carta agevole, Udogie potrebbe tornare a regalare un bonus, magari un +3. Faraoni oggi è il giocatore che offre maggiori garanzie in un Verona che ha bisogno di scuotersi sul piano dei risultati: potrebbe tornare a far sorridere i fantallenatori che hanno puntato su di lui.

SCONSIGLIATI: Hateboer, Kiwior, Donati

Dopo il gol di Empoli Hateboer potrebbe passare un sabato tanto complicato anche in assenza di Kvaratskhelia e in più ha il cartellino facile (6 gialli in 12 partite). Kiwior viene da una buona prova contro la Fiorentina ma questa volta potrebbe pagare lo scarto di esperienza con Giroud, MVP della gara con il Salisburgo. Donati, che nasce esterno, ha fatto fatica come braccetto della linea a 3 del Monza contro il Bologna: se lo avete meglio non rischiarlo.

I CONSIGLI DEL FANTACALCIO: CENTROCAMPISTI

CONSIGLIATI: Orsolini, Vlasic, Matic

Orsolini è un tipo di giocatore che sul piano psicologico sente tanto il momento e già l’anno scorso ha dimostrato di poter segnare per alcune gare di fila: da schierare assolutamente dopo la rete di Monza. Vlasic si sta dimostrando un giocatore insostituibile al fantacalcio dato che ha raccolto una sola insufficienza in 12 partite: viene da due 6.5 di fila (contro il Milan anche assist) e a Bologna potrebbe tornare a colpire. Assist all’ultima anche per Matic, la cui qualità e esperienza potrebbe farsi sentire in una partita delicata come il derby, sia che parta dal 1′ o subentri.

 

SCONSIGLIATI: Sabiri, Soriano, Gyasi

Sabiri continua a essere sconsigliato anche per questa giornata, con Stankovic non è ancora scoccata la scintilla tanto che pure stavolta è in dubbio per un posto da titolare: da evitare. È sceso nelle gerarchie anche Soriano, che nelle prime due partite di Motta era partito titolare: nelle ultime quattro invece è sempre subentrato prendendo voto solo una volta. Gyasi aveva deciso al 96′ l’ultimo Milan-Spezia, ma al momento è ancora lontano dai suoi standard realizzativi del passato: a San Siro rischia un’insufficienza.

I CONSIGLI DEL FANTACALCIO: ATTACCANTI

CONSIGLIATI: Beto, Kouamé, Pedro

Beto nelle ultime 4 è rimasto a secco dopo aver segnato 5 gol nelle prime 8 giornate: un piccolo calo fisiologico, ma stasera potrebbe tornare a bucare la rete avversaria. Kouamé è il giocatore offensivo della Fiorentina più in forma in questo momento, in Conference League ha riposato e nella sua vecchia casa, Genova, può portare bonus. L’esperienza di Pedro sarà fondamentale per l’attacco della Lazio nel derby e già l’anno scorso all’andata segnò il gol dell’ex: da schierare.

 

SCONSIGLIATI: Belotti, Ceesay, Lammers

Belotti ha segnato due gol in Europa League, ma in campionato fa fatica ad incidere, anche nelle ultime partite non ha convinto così tanto: si può tenere fuori. Il Lecce è atteso da una gara difficile, contro un’Udinese che vuole tornare a vincere: Ceesay rischia di faticare non poco. Inoltre, potrebbe anche partire fuori. L’attacco dell’Empoli, a parte Destro, in questo momento è un rebus: l’uomo che sta soffrendo di più è Lammers, che dopo aver perso il posto da titolare a favore di Satriano nell’ultima non è neanche entrato, visto che Zanetti si è affidato a Cambiaghi.

Continua a leggere

Fantacalcio

I consigli del fantacalcio per la 12ª giornata

Pubblicato

:

i consigli del fantacalcio per la 12ª giornata

I CONSIGLI DEL FANTACALCIO PER LA 12ª GIORNATA – Uno degli ostacoli che tutti i fantallenatori d’Italia si ritrovano ad affrontare ogni anno è il weekend di Halloween. Altro che gita fuori porta in occasione del ponte, questo è un fine settimana di vera paura per il fantallenatore.

Paura che il proprio attaccante non segni. Paura di prendere gol dal giocatore più improbabile possibile: basti pensare al Rabiot di una settimana fa… Ah, e poi c’è la paura più grande di tutte: non vincere la giornata per aver lasciato un marcatore in panchina.

Ma per fortuna Numero Diez il ponte non lo fa, è qui come sempre a darvi utili consigli, come la settimana scorsa, quando vi abbiamo consigliato tra gli altri Zaccagni, Frattesi e Mazzocchi. E allora scacciamo insieme le paure: andiamo!

PORTIERI

CONSIGLIATI: Onana, Dragowski, Milinkovic-Savic

Dopo i tre gol di Firenze Onana potrebbe ritrovare il clean sheet considerato che l’Inter, almeno a San Siro, è tornata a mostrare una certa solidità difensiva (0 gol subìti nelle ultime 3 gare interne tra campionato e Champions). E domani arriva il peggior attacco della Serie A.

 

Attenzione al dente avvelenato dell’ex: Dragowski viene da un 7 contro la Salernitana e contro la Viola potrebbe esaltarsi. Consigliato soprattutto in ottica modificatore, così come Milinkovic-Savic, in buonissima forma nell’ultimo periodo.

SCONSIGLIATI: Audero, Skorupski, Terracciano

Audero è stato decisivo a Cremona con il rigore parato, ma domani sera a San Siro rischia di subìre tanti gol: da evitare. Occhio al rendimento differente tra casa e trasferta del Bologna: nelle 5 gare esterne finora disputate non ha mai preso meno di 2 gol a partita, per questo meglio tener fuori Skorupski in questo turno. Occhio anche a Terracciano: lo Spezia in casa tende a segnare e la difesa della Fiorentina ultimamente scricchiola.

DIFENSORI

CONSIGLIATI: Soppy, A. Bastoni, Bijol

Soppy viene dalla prova negativa contro la Lazio con responsabilità sul gol di Zaccagni, ma l’Empoli è la squadra del campionato che concede più cross, per questo potrebbe subito riscattarsi magari portando anche un bonus. Alessandro Bastoni, dopo un inizio di stagione un po’ incerto, sta tornando in forma, contro il Plzen ha fatto bene e domani potrebbe ottenere un buonissimo voto. Occhio alla scommessa Bijol: la Cremonese è la squadra che ha concesso più gol su calci piazzati (6), situazione in cui lui si esalta.

SCONSIGLIATI: Gyomber, Bereszynski, Hien

Gyomber ha ottenuto un bel 6.5 contro lo Spezia andando anche vicino al gol, ma domenica potrebbe soffrire le scorribande e i dribbling di Mattia Zaccagni: da tenere fuori. Bereszynski lunedì scorso non è stato impeccabile contro Valeri e contro l’Inter potrebbe faticare, a maggior ragione se dovesse giocare Federico Dimarco, scatenato nell’ultimo periodo. Hien dopo una prova positiva, da 6, contro il Milan, ha fatto male contro il Sassuolo prendendo 5: contro la Roma meglio non rischiarlo.

CENTROCAMPISTI

CONSIGLIATI: Vecino, Kostic, Samardzic

Senza Immobile una delle soluzioni offensive con cui la Lazio sta cercando di far male sono gli inserimenti di Matias Vecino: l’ex Inter già contro l’Atalanta è stato pericoloso, non va escluso che domenica possa far male alla Salernitana. Kostic è uno dei pochi uomini più in forma della Juve: contro l’Empoli ha fatto la differenza sulla sua fascia e a Lisbona è stato il migliore dei titolari bianconeri, battendo anche il calcio d’angolo dal quale è nato l’1-1. A Lecce potrebbe far bene, visto anche che i giallorossi sono terzi per cross concessi a partita.

Samardzic ha un po’ deluso contro il Toro, ma con la sua qualità potrebbe portare bonus contro la Cremonese.

SCONSIGLIATI: Vilhena, Sabiri, De Ketelaere

Vilhena non aveva iniziato male il campionato trovando anche la rete contro la Samp, ma poi è andato in calando: gioca contro la Lazio e si può mettere fuori. Sabiri ha faticato nelle ultime uscite, non si è acceso come in altre occasioni e contro l’Inter rischia un’altra insufficienza. Deludente, soprattutto nelle recenti gare, De Ketelaere, che sta pagando psicologicamente il difficile momento, mentre il compagno con cui si gioca il posto (Brahim) vola: si può tenere fuori il belga se avete di meglio a centrocampo.

ATTACCANTI

CONSIGLIATI: Osimhen, Nzola, Barrow

Sta volando nelle ultime settimane anche Victor Osimhen, che da quando è rientrato ha segnato per tre partite di fila: è in fiducia, mercoledì ha riposato e ha anche un Simeone che lo stimola a dare il massimo. Tanti sono i motivi che spingono a schierare il nigeriano. In casa Nzola segna sempre o quasi: solo in una gara su 5 al Picco non è andato in gol quest’anno. Anche contro la Fiorentina l’angolano va messo. Attenzione a Barrow, protagonista di un gol e un assist nelle ultime due partite: ottobre gli porta bene visto che anche l’anno scorso realizzò 3 gol e 3 assist. Possibile che regali un bonus anche contro il Monza.

SCONSIGLIATI: Caputo, Pinamonti, Satriano

Caputo non segna da ben 6 partite, quest’anno sta faticando non poco e anche a Cremona ha deluso: difficile possa rifarsi contro un’Inter che sta tornando sui suoi livelli. A digiuno da gol anche Pinamonti, di cui a Napoli si ricordano molto bene visto che nello scorso aprile fece male agli azzurri: è probabile che Spalletti dica al suo “animale” (Kim) di limitarlo al massimo. Possibile pomeriggio difficile dunque per il 9 neroverde. Satriano non viene da delle gare positive, tanto che potrebbe anche partire dalla panchina: si può tenere fuori.

Continua a leggere

Fantacalcio

I consigli del fantacalcio per l’11ª giornata

Pubblicato

:

Zaccagni

I CONSIGLI DEL FANTACALCIO PER LA 11ª GIORNATA – La giornata al fantacalcio ricomincia dopo un po’ di tempo di venerdì, quindi questa volta non c’è tempo per mettersi a organizzare la serata con gli amici: ci sono delle priorità nella vita e oggi c’è da studiare la formazione del fanta.

D’altronde poi il turno non è neanche facile. Roma-Napoli, Atalanta-Lazio, scontri diretti per la salvezza: le scelte sono così difficili che bisogna ricorrere all’utilizzo di algoritmi e formule matematiche. Però ci siamo anche noi di Numero Diez a cercare di darvi una mano, anche perchè tra algoritmi e formule matematiche si rischia di impazzire.

Pronti, partenza, via: ecco tutti i nostri consigli.

PORTIERI

CONSIGLIATI: Onana, Szczesny, Silvestri

Onana si è conquistato il posto a suon di buone prestazioni: a Firenze potrebbe ripetersi e anche non subìre così tanto visto che davanti c’è una Fiorentina che fatica a far gol. La Juve del derby, schierata con la difesa a 3, ha mostrato dopo un po’ di tempo una buona solidità, motivo per cui Szczesny potrebbe ottenere il secondo clean sheet di fila in casa. L’Udinese ha subìto solo 3 gol alla Dacia Arena e affronta un Torino con il problema del gol: Silvestri, imbattuto all’ultima, può essere una buona scelta.

SCONSIGLIATI: Montipò, Dragowski, Rui Patricio

Le ultime sfide in campionato tra Sassuolo e Hellas Verona hanno sempre regalato una scorpacciata di gol e la difesa gialloblù scricchiola ultimamente: meglio evitare Montipò. Attenzione anche a Dragowski perchè la Salernitana in 3 delle 5 partite interne ha segnato almeno 2 reti. Anche se la Roma all’Olimpico ha incassato solo 2 gol, questo Napoli è pericoloso per chiunque, perciò se avete di meglio Rui Patricio potreste anche lasciarlo in panchina, non ve ne pentirete.

DIFENSORI

CONSIGLIATI: Dimarco, Mazzocchi, Casale

Non fatevi ingannare dalle ultime due partite senza bonus, questo Dimarco è in gran forma e da un momento all’altro può regalare gioie. Non le dà da un po’ invece Mazzocchi, che dopo la convocazione in Nazionale ha un po’ rallentato: il match in casa con lo Spezia è l’occasione giusta per invertire il trend. Chiudiamo con Casale: viene da un 6.5 contro una grande Udinese, potrebbe essere riconfermato dal 1′ da Sarri, perciò potrebbe essere una bella scommessa, soprattutto in ottica modificatore.

 

SCONSIGLIATI: Karsdorp, Singo, Marlon

Glielo dite voi a Karsdorp che dopo il periodo di convalescenza (solo 6′ contro la Samp) si ritroverà di fronte nientepopodimeno che Khvicha Kvaratskhelia? Cominciate con il non schierarlo al fanta. Juric è stato chiaro parlando di un Singo involuto: al momento non è assolutamente una certezza. Marlon dopo aver saltato Samp e Spezia è rientrato a Empoli ottenendo un’insufficienza: non è proprio il caso di schierarlo, visto che affronta il Milan a San Siro.

CENTROCAMPISTI

CONSIGLIATI: Zaccagni, Frattesi, Pellegrini

In due delle ultime tre partite Zaccagni ha realizzato, in ciascuna, un gol e un assist: senza Immobile la Lazio si affida ai suoi guizzi e contro l’Atalanta può portare bonus. Un altro giocatore in forma è Frattesi, che viene da due 7 (di cui uno con gol) e un 6.5 e che in un match che si preannuncia molto aperto può far male con i suoi inserimenti. Senza Dybala il leader tecnico di questa Roma è Lorenzo Pellegrini, che non a caso nelle ultime 3 ha portato bonus (un assist-un assist-un gol): puntateci.

SCONSIGLIATI: Barak, Bajrami, Malinovskyi

Il recente rendimento in campionato di Barak è preoccupante: ha collezionato ben cinque 5.5 consecutivi, senza mai portare bonus. Non è il suo miglior momento ed è difficile aspettarsi una rinascita improvvisa contro un’Inter in ripresa. Anche Bajrami vive un periodo complicato, non riesce a brillare e nell’ultima Zanetti gli ha preferito Baldanzi dall’inizio: si può tenere fuori. In casa Atalanta tiene banco il caso Malinovskyi: a ottobre, in tre partite, ha totalizzato 41 minuti di gioco, meno di un tempo. Ora come ora, difficile puntarci.

ATTACCANTI

CONSIGLIATI: Rebic, Lookman, Beto

Un gol e due assist nelle ultime tre per Rebic, che vive un buon momento di forma. Potrebbe partire titolare domani: l’ultima volta a San Siro che giocò dal 1′ siglò una doppietta (contro l’Udinese, alla 1ª). Il croato contro il Monza va schierato! Rinunciare a Lookman, ora come ora, appare una follia: si è preso l’Atalanta e va messo anche contro questa Lazio. Beto in questa stagione sembra essersi “murielizzato“: segna solo se subentra. Siccome in Coppa è partito titolare, domenica dal 1′ potrebbe esserci Success, motivo per cui lui probabilmente subentrerà… Occhio!

 

SCONSIGLIATI: Mota, Lammers, Hojlund

Mota non sta cambiando il corso negativo della sua stagione, a Empoli con il Monza sotto non è neanche subentrato: tenetelo fuori. Lammers dopo il gol alla Salernitana si è fermato: solo 5.5 nelle successive cinque partite. Non è il caso di puntarci, visto che è sceso anche nelle gerarchie di Zanetti. Hojlund nelle ultime tre è sempre subentrato, avendo poco tempo per incidere: contro una Lazio organizzata dietro, si può anche evitare di schierarlo.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969