Dove trovarci

Fantacalcio – le 11 sorprese per l’asta arrivate dall’estero

Finalmente l’attesa è quasi terminata, la prossima settimana tornerà la Serie A, e di conseguenza anche l’inizio del fantacalcio. Qualcuno ha già fatto l’asta, altri la faranno prima dell’inizio del campionato, altri ancora aspetteranno la fine del mercato. In ogni caso, il momento dell’asta è sacro ed è necessario arrivarci preparati. Abbiamo stilato una formazione composta dagli acquisti provenienti dall’estero più interessanti e meno conosciuti. Sono esclusi, quindi, alcuni big come Lukaku, De Ligt, Godín e giocatori molto conosciuti come Ramsey, Rabiot, Skrtel e Theo Hernández.

PORTIERE 

PAU LÓPEZ

Fonte immagine: profilo Instagram calciatore

La rivoluzione della Roma, con l’approdo di Fonseca in panchina, ha coinvolto principalmente anche il reparto arretrato della squadra. In porta è arrivato dal Betis Pau López, un portiere giovane (classe ’94) ma con già tanta esperienza alle proprie spalle. Lo spagnolo sarà fondamentale nella prima costruzione dal basso, Fonseca vuole un estremo difensore coinvolto al 100% nella manovra. Tra i pali è reattivo ma ancora non rappresenta una garanzia, come possono esserlo per esempio i top del ruolo, ovvero Handanovic e Szczęsny. Il consiglio è di prenderlo insieme a Mirante e ad un altro portiere titolare con cui poterlo alternare, così da evitare spiacevoli sorprese.

DIFENSORI

TAKEHIRO TOMIYASU

Fonte immagine: profilo Instagram calciatore

Una sorpresa nel reparto arretrato del Bologna potrebbe essere il giapponese Tomiyasu, uno dei prospetti più interessanti del paese del Sol Levante. Tomiyasu, classe ’98, arriva in Italia dopo aver giocato già più di 90 partite in patria. È un difensore centrale che, molto probabilmente, verrà adattato spesso anche come terzino destro, così fanno capire le prime indicazioni dalle amichevoli del Bologna di Mihajlović. Le sue caratteristiche principali sono la velocità in campo aperto e l’intelligenza tattica, l’adattamento al nostro campionato non sarà così complicato. Alla lunga potrà affermarsi anche come difensore centrale, il Bologna punta molto forte su di lui. Da prendere a pochi crediti, ma sembra già una sicurezza del Bologna 2.0 di Siniša.

RODRIGO BECÃO 

Fonte immagine: profilo Instagram Udinese

L’Udinese non è nuova a piazzare colpi interessanti dall’estero ed è per questo che la squadra friulana va sempre studiata attentamente prima dell’asta del fantacalcio. In questa sessione estiva, per esempio, è arrivato il difensore brasiliano Becão, che ha giocato l’ultima stagione al CSKA di Mosca. Nato nel 1996, Becão è un centrale che fa della forza fisica la sua arma principale, bravo nel colpo di testa e con discrete doti anche in fase di impostazione. Durante la sua carriera, fin qui, ha giocato sia in sistemi di gioco che prevedessero la difesa a 4 che quella a 3. Il grosso punto debole dell’Udinese della scorsa stagione è stato proprio il reparto arretrato. Becão arriva per fare il titolare, può essere un difensore low cost interessante all’asta.

DENIS VAVRO

Fonte immagine: profilo Instagram calciatore

Un altro centrale arrivato dall’estero molto interessante è Vavro, acquistato dalla Lazio per circa 11 milioni di euro dal Copenhagen, l’ennesima scommessa firmata Tare. Lo slovacco, nato nel 1996, stuzzica molto in ottica fantacalcio, soprattutto perché da quando è arrivato Inzaghi lo ha praticamente sempre schierato da titolare. Chi lo ha seguito da vicino durante i suoi primi anni allo Zilina assicura che è molto simile a Škriniar. Anche nell’area di rigore avversaria fa valere la sua forza fisica, in Slovacchia in una stagione è arrivato addirittura a 6 reti. Le indicazioni in vista dell’asta sono semplici: Vavro può essere un difensore che passa sottotraccia, magari acquistabile anche a pochissimi crediti. Può rivelarsi come una delle sorprese del reparto arretrato, con Acerbi si aiuteranno a vicenda ed entrambi possono beneficiarne.

CENTROCAMPISTI

NAHITAN NÁNDEZ

Fonte immagine: profilo Instagram calciatore

Un acquisto che ha letteralmente mandato in delirio Cagliari, ma non solo, è stato quello dell’uruguagio Nández, centrocampista proveniente dal Boca Juniors. Intorno al suo nome, però, va fatta chiarezza, dato che in molti magari non lo hanno mai visto giocare e non sanno cosa aspettarsi: Nández è un centrocampista che tutti gli allenatori vorrebbero nella loro squadra, invece i fantallenatori potrebbero farne anche a meno. È un mastino che non molla mai, corre e lotta per tutti i 90 minuti, ma sotto porta non è incisivo, tutt’altro. Sarà un titolare certo del rombo di Maran, potrà prendere tanti buoni voti ma anche tanti cartellini gialli, data la sua irruenza a non mollare neanche un centimetro. Le cifre per il suo acquisto devono essere relativamente basse, non consideratelo come un titolarissimo della vostra rosa, ma può essere un ottimo quinto/sesto centrocampista.

LASSE SCHÖNE

Fonte immagine: profilo Instagram calciatore

Un altro colpo molto interessante in mezzo al campo proveniente dall’estero lo ha messo a segno il Genoa, acquistando dall’Ajax Lasse Schöne. Il danese arriva in Serie A con un curriculum di tutto rispetto, con svariate presenze anche in Champions League e in Nazionale. Schöne sarà il regista del nuovo Genoa di Andreazzoli, che probabilmente si schiererà con un 3-5-2 o con un 4-3-1-2. In entrambi i casi Lasse rivestirà un ruolo cruciale, è stato acquistato per fare il titolare. Schöne si candida già ad essere uno dei centrocampisti della Serie A con maggior pulizia tecnica, anche negli ultimi anni all’Ajax lo ha dimostrato. La sorpresa sono i calci da fermo: punizioni e angoli saranno roba sua, per questo nonostante il ruolo può essere una sorpresa in termini di bonus. Chiaramente non ci si possono aspettare 10 reti, ma almeno 3/4 gol e qualche assist sono nelle sue corde. La spesa all’asta deve essere quella di un 4° centrocampista ideale.

VALENTINO LAZARO

Fonte immagine: profilo Instagram calciatore

L’Inter, oltre a due acquisti provenienti dall’estero molto importanti come quelli di Godín e Lukaku, ha portato a casa anche Valentino Lazaro, esterno austriaco proveniente dal Herta Berlino. Lazaro è un giocatore molto barocco: quando ancora non giocava tra i pro veniva utilizzato addirittura come trequartista, oggi invece è più un esterno a tutta fascia con compiti prevalentemente offensivi. Sulla carta, sembrerebbe l’esterno ideale per il 3-5-2 di Antonio Conte, con il tecnico che sarebbe chiamato a migliorarlo soprattutto nella fase difensiva. Nell’ultima Bundes ha collezionato numeri importanti: 3 reti e 7 assist in 31 presenze. All’Inter ci sarà più concorrenza, ma può comunque giocare una trentina di partite. Vale una spesa come quarto/quinto centrocampista, anche se bisogna fare attenzione al suo rendimento, perché potrebbe essere altalenante.

RUSLAN MALINOVSKYI

Fonte immagine: profilo Instagram calciatore

L’Atalanta ha acquistato Malinovskyi in maniera abbastanza silenziosa, un centrocampista di cui si è sentito poco parlare e che arriva da un campionato meno seguito dei principali come la Jupiler Pro League in Belgio. Già da diverse stagioni, però, Ruslan è stato un giocatore fondamentale per il Genk, autentico serbatoio di talenti. Arriva in Italia a 26 anni per fare il salto di qualità, all’Atalanta può trovare tanto spazio nel turnover di Gasp, perché è un trequartista che sa svariare su tutto il fronte offensivo. In caso di emergenza potrebbe anche giocare in mezzo al campo per far rifiatare De Roon o Freuler. Malinovskyi in chiave fantacalcio è una delle scommesse più intriganti, perché giocherà molte partite e sa essere decisivo nell’ultimo terzo di campo. Al Genk ha segnato 30 gol e fornito 32 assist in 135 presenze. Principalmente deve essere preso in coppia con il Papu perché al momento sembra il suo sostituto, ma vale l’azzardo senza l’argentino.

ELJIF ELMAS 

Fonte immagine: profilo Instagram calciatore

Anche il Napoli ha messo a segno un acquisto molto interessante che arriva dall’estero: si tratta di Elmas, giovane macedone del ’99 proveniente dal Fenerbahçe. Ancelotti è già innamorato di lui e spera di fargli ripercorrere le orme di Fabián Ruiz, che lo scorso anno sorprese tutti. Elmas potrà essere utilizzato principalmente come falso esterno nel 4-4-2 o sulla linea dei trequartisti nel 4-2-3-1, è per questo che al fantacalcio intriga molto. In una squadra che si contraddistingue per la produzione offensiva, Elmas può trovare la sua dimensione e iniziare a fatturare anche in Serie A. Lo scorso anno, nella Süper Lig turca, ha segnato 4 gol in 29 presenze. Chiaramente è una scommessa per il fantacalcio ed è consigliato prenderlo insieme ad un altro centrocampista del Napoli.

ATTACCANTI 

RAFAEL LEÃO

Fonte immagine: profilo Instagram calciatore

Il Milan è cambiato tanto in ottica fantacalcio e un altro acquisto dall’estero da prendere in considerazione è il giovane Leão, arrivato dal Lille. L’attaccante portoghese è giovanissimo (ha compiuto 20 anni lo scorso giugno) ma è considerato un prospetto molto interessante. Fa parte della nuova generazione d’oro U21 del Portogallo, che farà parlare di sé nei prossimi anni. Il dubbio principale nei confronti di Leão è la poca esperienza alle spalle, solo nell’ultima stagione ha giocato con continuità tra i professionisti. In Ligue 1 ha collezionato 8 reti e 2 assist in 24 presenze, ma giocando principalmente come unico riferimento offensivo nell’attacco di Galtier. Adesso dovrà convivere con Piątek e molto probabilmente con un altro attaccante che arriverà dal mercato (Correa il nome principale). Leão, quindi, va considerato come un jolly offensivo, che potrà segnare almeno 5/6 reti ma che spesso non partirà dal primo minuto. Non vale spese folli e, nel dubbio, se alle stesse cifre potete portarvi a casa un attaccante provinciale, è sempre meglio andare sulle sicurezze.

ANDREAS SKOV OLSEN

Fonte immagine: profilo Instagram calciatore

Per chiudere le sorprese arrivate dall’estero è necessario parlare del gioiellino che ha acquistato il Bologna, ovvero il danese Andreas Skov Olsen. Ve ne avevamo già parlato qui, ma adesso è tempo di analizzarlo anche in ottica fantacalcio. Skov Olsen è uno dei prodotti più interessanti del calcio scandinavo e in molti si aspettano già grandi cose alla sua prima stagione in Italia. In campo riveste il ruolo di esterno destro d’attacco, è mancino e ama rientrare sul piede forte per cercare la conclusione o la giocata con i compagni. Al fantacalcio intriga molto, basterebbe vedere i numeri raccolti in patria nell’ultima stagione: 22 reti e 5 assist in 36 presenze tra campionato e play-off. Lo scoglio è la titolarità di Orsolini, che sembra un imprescindibile di Mihajlović. Come sesto attaccante, comunque, è una scelta più che approvata.

Fonte immagine in evidenza: profilo Instagram calciatore 

 

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Fantacalcio, i nostri consigli