Dove trovarci
centrocampo

Archivio generico

Fantacalcio, tra dubbi e incertezze a centrocampo per la 22a

Fantacalcio, tra dubbi e incertezze a centrocampo per la 22a

Non ci si ferma un attimo e ancora continua il grande calcio. Dopo aver visto questa settimana i match di Coppa Italia e Supercoppa, riparte la Serie A e quindi anche il fantacalcio. E’ il momento di presentarvi quali sono i centrocampisti da mettere ed evitare per la 22a giornata.

LA CERTEZZA

Mattia Aramu. Fa strano vedere un giocatore del Venezia tra le certezze al fantacalcio, ma Aramu si è imposto alla grande nella massima serie. In 17 partite ha totalizzato 5 gol e 3 assist e la sua fantamedia è 7,21. È l’anima di questa squadra, un Numero Diez di provincia. Non trova il gol da 4 giornate e contro l’Empoli potrebbe tornare a “firmare il cartellino”. L’Empoli ha dimostrato di essere superiore alle aspettative ma la difesa si è visto che vacilla ogni tanto.

IL PERICOLO

Milan Badelj. Il croato è un giocatore particolare al fantacalcio. Qualcuno potrebbe averlo perché è improbabile vi faccia giocare in 10, essendo che le gioca tutte. Il problema è che è famoso per non fare mai bonus. In 18 partite 0 gol e 0 assist, condito da un 5,56 di fantamedia: uno dei peggiori centrocampisti di tutto il fantacalcio per questo criterio. Contro la Fiorentina giocherà da ex, ma non fatevi ingannare da questo motivo. Non schieratelo, a meno che non avete davvero altre alternative e rischiate di giocare uno in meno.

LA SORPRESA

Weston McKennie. A inizio anno non era al centro dei piani di Allegri, tanto che già circolava qualche voce d’addio. Con un clima così, al fantacalcio non è stato strapagato nonostante la scorsa buona stagione. L’americano però ha dimostrato che è uno dei migliori nel reparto di centrocampo della Juventus, e si è conquistato da un po’ il posto da titolare. Finora ha segnato 2 reti, entrambe arrivate in due sconfitte: contro Hellas Verona e Sassuolo. L’ex Schalke è stato uno dei migliori anche nella partita di mercoledì in Supercoppa contro l’Inter, correndo tantissimo e riuscendo pure a segnare. Anche lì però la Juventus ha perso. Contro un Udinese martoriata da positivi la Vecchia Signora può vincere per dimenticare l’amarezza di mercoledì e McKennie ha sicuramente voglia di segnare anche quando la Juve vince.

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Archivio generico