Connect with us
Ferguson: "Bologna giusta per crescere, addolorati per Mihajlovic"

Flash News

Ferguson: “Bologna giusta per crescere, addolorati per Mihajlovic”

Pubblicato

:

Ferguson

Lewis Ferguson si sta affermando come uno dei migliori “nuovi” centrocampisti del Bologna. Arrivato dall’Aberdeen senza squilli di tromba, ha lavorato silenziosamente fino a conquistarsi un posto nell’undici titolare di Thiago Motta, mettendo a segno anche tre reti in nove presenze.

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, ha raccontato le sue origini, il suo impatto con Bologna e altri aspetti. Ecco qualche estratto delle parole di Ferguson.

LA FAMIGLIA DI CALCIATORI

Avere due ex calciatori in famiglia, mio zio Barry e papà Derek, mi ha sì portato a vivere e sognare calcio sin da piccolo. Ma anche, e soprattutto, a volerlo vivere e sognare senza offuscare il cognome di famiglia. Consigli? Che non esiste sconfitta o vittoria che possa portarti nel baratro o all’esaltazione. Umiltà. Equilibrio, piedi per terra“.

HICKEY E ARNAUTOVIC

La prima volta ci parlammo in nazionale feci cento domande ad Hickey. Lui mi disse: “Bologna è il posto giusto per crescere, non manca niente, ti troverai alla grande”. Aveva ragione. Scozzese difficile in spogliatoio? Non lo capiscono i miei compagni. Ma con l’italiano faccio progressi. Marko è soprattutto un grande ragazzo, detto che come calciatore è fra i top dei top. Lui può fare tutto, è importante per noi fuori e dentro il campo. E poi parla con tutti: conosce 5 lingue e le usa con ognuno di noi. Mai sentito uno come lui. Di solito in Scozia negli spogliatoio si parla solo inglese perché tanto si pensa che lo conoscano tutti. Lui no: sa olandese, tedesco, italiano e altre lingue. Spettacolare“.

MOTTA E IL PENSIERO A MIHAJLOVIC

Abbiamo tecnica e carattere, si può crescere molto. Mi faccia dire che siamo tutti molto abbattuti per quel che è successo a Mihajlovic: riposi in pace. Motta? Si lavora con molta intensità. E mi piace. E stiamo anche giocando bene. Poco alla volta abbiamo trovato mentalità e fiducia in noi stessi: e questo ha fatto la differenza: E’ la testa che fa tutto“.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Perin post Juve-Lazio: “Bella risposta dopo la partita non all’altezza con il Monza”

Pubblicato

:

Perin

Nella sfida Juventus-Lazio, valida per i quarti di finale di Coppa Italia, Mattia Perin ha difeso i pali della porta bianconera. Tra le varie competizioni, il portiere classe 1992 ha collezionato 11 presenze stagionali, mantenendo la porta inviolata in cinque occasioni, dimostrandosi un dodicesimo uomo di assoluta affidabilità.

Al termine della sfida contro i biancocelesti, Perin ha rilasciato queste parole a Mediaset.

SOLIDITÀ – “Abbiamo dato una bella risposta dopo la partita non all’altezza con il Monza. Siamo stati presenti, tonici, abbiamo vinto i contrasti e le seconde palle. Quando siamo questi siamo la squadra che ha vinto otto gare di fila, dobbiamo mantenere questi standard e trovare questa continuità. Siamo stati continui fino a prima del Mondiale, dopo la pausa c’era la percezione che non riuscivamo a essere lucidi. Siamo stati bravi ad unirci nel periodo di crisi. I più esperti stanno dando tanto come i giovani, questo gruppo per come lavora merita tanto. Prendiamo quanto di buono fatto oggi e continuiamo su questa strada”.

SFIDA CON L’INTER – “Il passato non conta, cerchiamo di vivere nel presente. Sarà una grande partita, una delle più avvincenti del calcio italiano, ma non va approcciata come una vendetta. Ora pensiamo alla Salernitana, dobbiamo essere bravi a tirare fuori il massimo. Poi l’Inter la prepareremo come tutte le partite, solo così possiamo dare continuità di risultati e prestazioni dal punto di vista caratteriale”.

CONTRIBUTO – “Io mi metto a disposizione, giornalmente ho la considerazione alta da parte di tutti. Mi preparo tutte le settimane come se dovessi giocare, così se sono chiamato in causa non devo mettere l’interruttore sul tasto on. Questo mi aiuta a dare una mano alla squadra”.

Continua a leggere

Flash News

Bajrami si presenta: le sue prime parole da calciatore del Sassuolo

Pubblicato

:

Bajrami

Negli ultimi giorni di mercato, il Sassuolo ha salutato Hamed Traoré, trasferitosi al Bournemouth per circa 30 milioni di euro.  Il club neroverde ha sostituito il partente, schierato nel terzetto di centrocampo da Dionisi in questa stagione, con Nedim Bajrami. Il centrocampista classe 1999 ha lasciato l’Empoli dopo tre stagioni.

Bajrami si è presentato ai tifosi del Sassuolo, rilasciando queste dichiarazioni ai canali ufficiali del club:

“Sono molto contento di essere qui. Ho ritrovato il mio ex compagno Pinamonti, l’ambiente mi piace molto. Quando ho saputo che c’era l’interesse del Sassuolo ero molto contento, per me è una scelta giusta. Il mio obiettivo è aiutare la squadra e il prima possibile andare in campo. Un saluto a tutti i tifosi neroverdi e forza Sasol”.

Continua a leggere

Flash News

Novità in casa Roma: ricucito lo strappo Mourinho-Karsdorp?

Pubblicato

:

Roma

Ieri sera la Roma ha depositato la propria lista UEFA, che verrà resa nota solamente questa mattina. Mentre il quesito principale che si pongono i tifosi della Roma riguarda l’eventuale rientro di Nicolò Zaniolo, nella lista potrebbe esserci un altro inaspettato ritorno. Infatti, secondo quanto riportato da Nicolò Schira, Rick Karsdorp potrebbe far parte dell’elenco. Di fatto, José Mourinho avrebbe scelto di perdonare il terzino olandese.

Karsdorp è ai margini della squadra capitolina dalla partita contro il Sassuolo. In quell’occasione, entrato nella ripresa, mostrò un atteggiamento che fece infuriare Mourinho. Al termine della partita, lo Special One, riferendosi a lui, spiegò che la squadra era stata tradita dall’atteggiamento di un calciatore, consigliandogli di cercare una nuova sistemazione.

Karsdorp ha vissuta questa sessione di calciomercato con la valigia pronta. Il suo nome era sul taccuino di varie squadre italiane ed europee, tuttavia nessun interesse si è tramutato in una trattativa concreta, probabilmente a causa dell’alta valutazione economica scelta dalla Roma. Dunque, l’ex calciatore del Feyenoord potrebbe avere una nuova chance per riconquistare la piazza giallorossa, oltre che alla fiducia di Mou.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Ibrahimovic non farà parte della lista Uefa del Milan

Pubblicato

:

Milan

A concludere la giornata calcistica c’è la lista Uefa del Milan. I 25 giocatori che potranno essere convocati negli ottavi di Champions League contro il Tottenham, in realtà, non sono ancora stati annunciati in via ufficiali, ma iniziano a trapelare diverse indiscrezioni.

Quelle di Fabrizio Romano, in particolare, assomigliano a delle anticipazioni di quello che sarà. Sul suo profilo Twitter, infatti, il giornalista italiano afferma con sicurezza alcuni importanti assunti. In primo luogo non ci sarà Zlatan Ibrahimovic, che – a discapito delle tante voci di questi giorni – non verrà incluso da Pioli. Scelta di rilievo, poi, quella di lasciar fuori Serginho Dest, rimpiazzato da Malick Thiaw.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969