Dove trovarci

Festa a casa McKennie: cosa rischiano lui, Dybala ed Arthur

Questa notte nell’appartamento torinese di Weston McKennie sono dovute intervenire le forze dell’ordine, per fermare un festino con una decina d’invitati. Tra i presenti anche l’argentino Paulo Dybala e il centrocampista ex-Barcellona, Arthur.

Intono alle 23:30 una pattuglia si è dovuta recare sul posto, dopo la segnalazione dei vicini di casa dell’americano. All’arrivo i tre giocatori si sono rifiutati di aprire il cancello alle forze dell’ordine, cercando di intavolare futili trattative per non incorrere in problemi.

COSA RISCHIANO I TRE GIOCATORI

Nonostante il prolungato rifiuto di aprire il cancello, i tre giocatori, come riportato da SportMediaset, non incorrono in possibili sanzioni relative alla resistenza a pubblico ufficiale. Questa è la notizia positiva di questa situazione, in quanto la resistenza a pubblico ufficiale è un reato penale che avrebbe potuto causare ben altri risvolti. I giocatori comunque hanno violato le norme anti-Covid, oltre a non aver rispettato il coprifuoco. In merito a queste ultime due violazioni le forze dell’ordine hanno provveduto a multare tutti i presenti.

Un ruolo chiave in questa situazione spetta alla Juventus. Agnelli ha già fatto sapere di voler multare pesantemente i tre tesserati. Resta il dubbio su una possibile sanzione disciplinare; come riportato da Romeo Agresti, la Juventus sta valutando l’esclusione dei tre giocatori, McKennie, Dybala e Arthur, per la sfida di questo weekend contro il Torino.

 

Episodio spiacevole in casa Juventus, notizia che si va ad aggiungere alla recente notizia della positività al Covid di Bonucci. Il clima in vista del Derby è tutt’altro che disteso, servirà una vittoria per continuare a credere nello scudetto e per consolidare un posto in Champions, in attesa di capire se McKennie, Arthur e Dybala saranno della partita. Proprio Bonucci e McKennie, tra l’altro, avevano regalato i tre punti a Pirlo all’andata, segnando i gol del 2-1 finale in rimonta.

(fonte immagine in evidenza: profilo Instagram Mckennie)

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Archivio generico