La trentatreesima giornata di Serie A continua con i due match delle 15. L’Inter torna alla vittoria dopo due pareggi consecutivi, mentre la Juventus non riesce ad emularla. Termina 1-1 al Franchi: la Fiorentina gioca meglio nel primo tempo e i ragazzi di Pirlo prendono il sopravvento nella ripresa, pur senza riuscire conquistare i tre punti. La Viola compie così un altro passo importante verso la salvezza, mentre i bianconeri ora rischiano di compromettere la qualificazione alla prossima Champions League. Di seguito le pagelle del match.

LE PAGELLE DELLA FIORENTINA

Drągowski 5,5 – Inoperoso nel primo tempo, avrebbe forse potuto fare meglio sul gol di Morata. Incerto sulle uscite

Milenković 6 – Gara attenta e ordinata del difensore serbo: oggi è il migliore dei difensori di Iachini

Pezzella 5,5 – Tiene in gioco Morata in occasione del pareggio della Juventus

Caceres 6 – Vedi Milenković. Non si fa quasi mai sorprendere dagli attaccanti bianconeri

Venuti 6 – Rimane in campo solamente per 45′, fermato da un problema fisico. Non demerita (dal 46′ Quarta 5,5 – Un po’ sorpreso in avvio di ripresa – come tutta la catena di sinistra della Fiorentina – non riesce ad esprimersi al meglio. Soffre Kulusevski)

Amrabat 7 – Recupera una quantità di palloni incredibile. Da mezz’ala riesce ad esprimersi al meglio ed è aiutato da una grande condizione fisica. Il migliore della Fiorentina

Pulgar 6 – Non precisissimo in avvio, per poco non sblocca la partita con un tiro (deviato) che si stampa sul palo

Castrovilli 5,5 – Sembra pestarsi un po’ i piedi  con Ribéry e non gioca una partita memorabile. In ombra (dall’85’ Eysseric SV)

Igor 5,5 – Parte bene, ma col passare dei minuti si spegne. Rimedia un’ammonizione che non gli consente di terminare la gara (dal 72′ Biraghi 5,5 – Ingresso un po’ timido, stende Cuadrado vicino al lato corto della sua area. Per sua fortuna, la successiva punizione non crea pericoli alla Fiorentina)

Ribéry 6,5 – Il francese disputa una grande partita e svaria su tutto il fronte offensivo viola. Qualità a profusione (dal 72′ Kouamé SV)

Vlahović 6,5 – Accantona le voci di un rinnovo che tarda ad arrivare e trasforma il rigore dell’1-0 con un cucchiaio delizioso. Diciassettesimo gol in campionato per il talento serbo classe 2000

Photo by ACF Fiorentina on April 25, 2021. May be an image of 1 person, playing a sport and text that says 'DA Mediacom DI'.

Fonte: profilo Instagram Fiorentina

All. Iachini 6,5 – Conquista un buon punto reggendo agli (sterili) assalti finali della Juventus. Il suo è un gruppo unito che, giocando così, non dovrebbe avere grandi problemi a conquistare la permanenza in Serie A

LE PAGELLE DELLA JUVENTUS

Szczęsny 6 – Salva su Vlahović e Milenković ma si fa sfuggire un pallone che sembrava innocuo, venendo salvato da Bonucci

De Ligt 6 – Partita onesta dell’olandese che, va detto, oggi non è stato granché sollecitato dal reparto avanzato della Fiorentina

Bonucci 5,5 – Il meno positivo del tridente difensivo bianconero e, non a caso, è proprio lui a fare spazio a Kulusevski quando la Juventus deve cercare la rimonta (dal 46′ Kulusevski 6,5 – Entra bene in partita, creando più di qualche grattacapo a Quarta)

Chiellini 6 – Il capitano bianconero si fa spesso vedere anche in area avversaria, anche perché nella sua c’è poco lavoro da svolgere

Cuadrado 6 – Come tutta la Juve aumenta i giri del motore nei secondi 45′. Spinge come sempre sulla destra anche se oggi è un po’ meno brillante del solito

Ramsey 5 – È propositivo in avvio di match ma si rivela presto un fuoco di paglia. Controlla male il pallone che poteva ristabilire l’equilibrio sul finire di primo tempo e, dopo quell’errore, spegne definitivamente l’interruttore (dal 70′ McKennie SV)

Bentancur 6,5 – Cresce nella ripresa dopo una prima frazione anonima. Recupera qualche pallone interessante che, però, non viene sfruttato a dovere dai suoi compagni

Rabiot 5 – Causa goffamente il rigore che sblocca la gara e, dopo quell’episodio, non riesce più ad entrare in partita

Alex Sandro 6 – Reduce dalla notte da bomber contro il Parma, il brasiliano occupa la fascia sinistra senza strafare. Compitino

Dybala 5,5 – Avulso dalla manovra bianconera, si accende soltanto con una progressione centrale verso la fine della prima frazione. Ancora rimandato l’appuntamento con il 100° gol con la maglia della Juve. (dal 46′ Morata 6,5 – Capitalizza al massimo il primo pallone toccato, spedendolo in porta dopo neanche un minuto. Meglio rispetto a chi lo ha preceduto)

C. Ronaldo 5,5 – Regala un brutto pallone a Ribéry che poteva costare carissimo. Cresce leggermente nella ripresa ma non arriva su un cross al bacio di Kulusevski. Sarà difficilissimo per la Juventus conquistare un posto in Champions con un Ronaldo in queste condizioni

All. Pirlo 5,5 – Viene punito da un errore individuale, vero, ma la sua squadra continua a lasciare punti per strada. Se la Juventus a fine stagione non figurerà tra le prime quattro il rischio di un nuovo cambio in panchina sarebbe sempre più concreto.

Fonte immagine in evidenza: Sky Sport