Dove trovarci

Fiorentina, Lucci incontra la società: tanti nomi sul piatto

Dal primo luglio è ufficialmente partito il mercato estivo in vista della prossima stagione e la Fiorentina è sicuramente una di quelle società di Serie A che dovrà ritoccare maggiormente la rosa visti gli scarsi risultati ottenuti lo scorso anno e soprattutto dopo la bufera scoppiata prima con Gattuso e poi con il mancato rinnovo di Ribery.

A venire in “soccorso” di questa turbolenta situazione ci ha pensato Alessandro Lucci, noto procuratore italiano, che, in un incontro al centro sportivo “Davide Astori” con il direttore sportivo viola Daniele Pradè, avrà sicuramente messo sul tavolo alcuni dei nomi più altisonanti della sua “scuderia”, compreso qualche nuovo possibile gioiellino.

OPERAZIONE TERZINO DESTRO

Uno dei ruoli che maggiormente andrebbero rinforzati nella rosa del neo tecnico Vincenzo Italiano è sicuramente quello del terzino destro, ruolo fondamentale nel sistema di gioco dell’ex allenatore dello Spezia.

Nell’attuale rosa della Fiorentina gli unici due arruolabili in questo ruolo sono: Venuti, che da quinto la scorsa stagione ha avuto non poche difficoltà, e Lirola, tornato dal prestito al Marsiglia ma che, molto probabilmente,  lascerà Firenze prima dell’inizio del prossimo campionato.

Va da sé che Lucci abbia proposto due nomi per questo specifico ruolo: Alessandro Florenzi e Davide Zappacosta. I due calciatori azzurri, però, hanno una situazione contrattuale molto diversa l’una dall’altra. Il neo campione d’Europa, dopo le meritate vacanze, rientrerà a Roma dal prestito di un anno al Psg e, solo dopo aver parlato con Mourinho, si saprà qualcosa in più sul suo futuro.

Zappacosta, invece, è in scadenza con il Chelsea nel 2022 e dopo il prestito al Genoa, accetterebbe ben volentieri il trasferimento alla Fiorentina. In entrambi i casi, l’esborso economico per Commisso sarebbe molto esiguo paragonato alle qualità dei due calciatori.

IL NOME NUOVO

Il nome che potrebbe far saltare il banco è quello di Jorge Carrascal, 23enne colombiano in forza al River Plate entrato da poco a far parte della “squadra” di Lucci.

Soprannominato dalla stampa colombiana il “Neymar colombiano”, Carrascal è il classico numero 10: centrocampista offensivo, destro raffinatissimo con propensione più all’assist per i compagni che alla gloria personale. Di contro al suo grande talento, però, il giovane colombiano deve fare i conti con un fisico piuttosto fragile che ne ha frenato l’ascesa nel calcio europeo.

Jorge Carrascal

Jorge Carrascal, centrocampista offensivo del River Plate (fonte immagine Twitter @RiverPlate)

Su di lui pende una clausola rescissoria da 20 milioni di euro ma, probabilmente, l’affare potrebbe chiudersi intorno ai 15/16 milioni. Un’operazione in stile Vlahovic che potrebbe portare a Firenze uno dei giovani calciatori più interessanti di tutto il Sud America.

OCCHIO ALLE SORPRESE

Detto dei nomi più caldi, occhio ad alcuni nomi a sorpresa che Lucci potrebbe proporre alla dirigenza viola. Nella lista dei papabili non è utopia inserire il nome di Giulio Maggiore, fiore all’occhiello del centrocampo spezzino di Italiano, che potrebbe fare pressione per riaverlo anche quest’anno. L’operazione però è resa molto complicata dal blocco del mercato imposto dalla Fifa allo Spezia che, quindi, difficilmente si priverà di uno dei suoi migliori calciatori senza avere prima in mano un degno sostituto.

Giulio Maggiore

Giulio Maggiore in azione offensiva contro il Milan (Fonte immagine: Twitter @acspezia)

Più “esotico”, invece, è il nome di Gianluca Scamacca, rientrato al Sassuolo dopo l’ottima stagione al Genoa, finito già nel mirino delle grandi di Serie A. Operazione che, però, potrebbe decollare solo nel caso in cui Vlahovic dovesse decidere di lasciare la Fiorentina in questa sessione di mercato.

(Fonte immagine in evidenza: Twitter @acffiorentina)

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Calciomercato