Connect with us

Flash News

Flash News di mercato

Pubblicato

:

Il mercato invernale è quasi iniziato. Quello della prossima estate è solo apparentemente lontano. Tra Serie A e il resto dell’Europa molti club si stanno già muovendo per entrambe le sessioni. Qui trovate le tre piste più interessanti emerse nelle ultime ore a cavallo tra le prossime due finestre di mercato.

USCITE PESANTI…

Secondo indiscrezioni riportate dall’Equipe, l’autorevole testata francese, il Paris Saint-Germain sarebbe in una situazione a dir poco critica dal punto di vista del fair play finanziario. Il club campione di Francia ha investito moltissimo nel mercato nelle ultime stagioni e la UEFA non ha più intenzione di fare sconti. A pesare di più nel bilancio non possono esserci che Neymar e Mbappè. La coppia d’oro, costata circa 400 milioni di euro, non ha portato i parigini a fare il definitivo salto di qualità al di fuori della Ligue 1. I due campioni sono pertanto i due principali indiziati a lasciare la capitale per risanare il bilancio, sempre secondo quanto scrive l’Equipe. La replica del Paris non ha tardato ad arrivare, con una pesante smentita arrivata attraverso un comunicato sul proprio sito. Stando a quanto si legge tra le pagine della rivista transalpina però, la cessione di uno dei due potrebbe dipendere molto dall’entità della sanzione – data ormai quasi per ovvia – che toccherà al club. Mbappè, ad oggi, garantirebbe introiti molto più elevati del collega verdeoro, ma O’Ney, proprio in questi giorni, ha manifestato la sua volontà di giocare in Premier League. Il Manchester United è alla finestra, pronto a cogliere l’occasione in entrambi i casi. È chiaro però che qualora queste voci si rivelassero vere, la fila delle pretendenti si arricchirebbe di tutte le squadre più forti e ricche d’Europa e non solo.

…E NUOVI ARRIVI

Verrebbe da definirle porte girevoli quelle del centro sportivo del Paris Saint-Germain. E verrebbe anche da dire che gli sceicchi sembrano non aver imparato la lezione. Nonostante le continue minacce del FFP e le appena citate voci sulla necessità di cedere giocatori per rientrare delle spese ecco l’ultima bomba di mercato. Il De Telegraaf, giornale olandese, riporta con forza la notizia dell’imminente passaggio di Frankie De Jong dall’Ajax al club di Thomas Tuchel. L’operazione per il centrocampista classe ’97, ritenuto da molti uno dei talenti più luminosi dei lanceri, potrebbe chiudersi già a gennaio. Nelle casse del club di biancorosso andrebbero 75 milioni di euro e il giocatore rimarrebbe in Eredivisie fino alla fine della stagione. I francesi batterebbero così la concorrenza spietata del Manchester City e soprattutto del Barcellona, dato per molti come sua destinazione certa. La notizia di questo trasferimento circola ormai da qualche giorno. Dopo la partita di Nations League tra Francia e Olanda, Kylian Mbappè ha rilasciato un’intervista nella quale ha usato parole al miele per l’avversario orange. Il campione del mondo si è detto impressionato per le qualità di Frankie e lo ha praticamente invitato a vestire i colori del suo club. “Al PSG sarebbe il benvenuto.” Se l’operazione dovesse concludersi, De Jong libererebbe Adrien Rabiot che sta rifiutando le proposte di rinnovo di Al-Khelaifi. Questa eventualità aprirebbe scenari interessanti anche per molti club di Serie A che da tempo sono sulle tracce del centrocampista.

ROMA – GENOVA, ROTTA DA SEGUIRE

La tratta Roma-Genova potrebbe diventare molto calda non solo nella prossima sessione di mercato invernale ma anche nella successiva. Protagoniste delle operazioni, potrebbero essere la Lazio e il Genoa. Il grifone ha dimostrato infatti un certo interesse per Alessandro Murgia, che attualmente sta trovando poco spazio. Simone Inzaghi infatti gli preferisce sia Berisha che Cataldi, relegandolo così in fondo alle sue gerarchie. La Lazio sarebbe più che favorevole alla partenza in prestito del centrocampista e il Genoa rappresenterebbe una destinazione gradita. La piazza rossoblu potrebbe offrire al giovane calciatore un ambiente tranquillo dove trovare continuità e crescere, specialmente con l’arrivo di Prandelli. Fin qui le trattative sono rimaste in fase embrionale e ci sono stati solo i primi contatti. È emerso però che il nodo cruciale dell’operazione potrebbe essere legato alla formula. Lotito e Tare preferirebbero un prestito secco, mentre il Genoa gradirebbe l’inserimento del diritto di riscatto. I biancocelesti non sono convinti della possibilità di privarsi definitivamente del ragazzo e per questo motivo è stata abbozzata una trattativa più ampia. Il club capitolino ha mostrato infatti interesse per Davide Biraschi e Christian Kouamè in vista del prossimo giugno. Non è ancora chiaro se le operazioni si intrecceranno ma la Lazio e il Genoa godono di buoni rapporti e non è da escludere che questo doppio intrigo diventi qualcosa di più concreto.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Addio storico al Man United: lascia dopo 16 anni il medico sociale

Pubblicato

:

Oggi in casa Manchester United si è consumato un addio storico all’interno dello staff.

Lascia, infatti, il club, il medico sociale, Steve McNally, uno dei pilastri del club di Manchester. Dopo le sue iniziali esperienze con il Liverpool e con le nazionali giovanili inglesi (dal 1998 al 2002), è approdato ai Red Devils nel 2006, sostituendo Mike Stone. 

È il medico che ha curato, con grande successo, i problemi alla schiena del capitano storico Rio Ferdinand e la colite ulcerosa di Darren Fletcher. Non a caso ha avuto la stima, e parole di elogio, da parte degli stessi calciatori del Manchester United, ma soprattutto, di Sir Alex Ferguson.

A comunicare la decisione della separazione dopo 16 anni è stato proprio lo United sui propri canali ufficiali.

Continua a leggere

Flash News

Avellino, D’Agostino Jr: “Porte chiuse contro l’Andria? No comment”

Pubblicato

:

Avellino

Giovanni D’Agostino, amministratore unico dell’Us Avellino, ha presenziato all’evento di Natale tenutosi nello store ufficiale del club.

Intervistato dai numerosi giornalisti presenti, ha commentato la decisione della Corte D’Appello Federale sulla gara contro l’Andria:

Dovrei rispondere con un no comment. Abbiamo fatto di tutto, anche con l’avvocato Chiacchio, ci abbiamo provato con il ricorso che sapevamo avesse poche speranze. Non sono nessuno per oppormi a questa cosa, che va accettata. Dovremo essere bravi nel futuro prossimo a evitare queste situazioni. Ci ritroveremo a giocare a porte chiuse e stiamo pensando per gli abbonati un voucher o comunque qualcosa che possa essere legato al periodo natalizio. Stiamo valutando con l’ufficio marketing per un pensiero a chi non potrà essere allo stadio”.

L’amministratore unico ha poi parlato del momento di forma della squadra, che sembra aver trovato continuità dopo i tre risultati utili consecutivi:

“I 7 punti nelle ultime 3 partite sicuramente ci aiutano a ritrovare l’entusiasmo, che alla fine non si è mai perso nella nostra tifoseria. Fanno parte del gioco anche i momenti che abbiamo vissuto nell’ultimo periodo quando c’è amore incondizionato. È normale che ci sia amarezza quando le cose non vanno bene. L’ultima fase ricrea entusiasmo, ma occhio a ciò che occorre per il prossimo futuro, ovvero continuare a lavorare. Vivremo il prossimo match senza i tifosi e con la mente si torna al periodo covid. Saremo lì in silenzio, ma sono fiducioso che i calciatori troveranno le giuste motivazioni”. 

Continua a leggere

Flash News

Il Napoli continua la preparazione: oggi Demme e Lobotka in piscina

Pubblicato

:

Napoli

Oggi pomeriggio, Luciano Spalletti ed i suoi calciatori si sono riuniti al Winter Football Sries by Regnum per la consueta sessione d’allenamento.

A giornata conclusa, il Napoli, sui propri social, ha rilasciato un report in cui ha parlato degli esercizi svolti dalla squadra nella sessione in questione ed ha aggiornato sulle condizioni fisiche dei calciatori che si stanno rimettendo in sesto dopo l’infortunio:

“La squadra dopo una prima fase di attivazione e situazioni di possesso palla ha svolto lavoro aerobico. Rrahmani ha svolto lavoro personalizzato in campo. Demme e Lobotka lavoro in piscina. Sirigu lavoro personalizzato in campo. Juan Jesus ha svolto l’intera seduta in gruppo“.

Continua a leggere

Flash News

Gosens: “Il mio idolo è Alaba, adesso mi piace molto Kimmich”

Pubblicato

:

Gosens

L’Inter ha lanciato una Q&A sui propri canali social con protagonista l’esterno tedesco Robin Gosens. L’ex Atalanta e Heracles Almelo ha parlato dei suoi idoli calcistici e della scelta particolare di indossare il numero 8 sulla maglia.

Di seguito un estratto delle parole di Gosens:

Alaba è sempre stato il mio idolo da quando sono diventato calciatore. Ammiro come posso ricoprire senza difficoltà molti ruoli diversi. Adesso, invece, mi piace molto Kimmich. La sua mentalità e la sua disciplina sono qualcosa di incredibile e da seguire. Il numero 8 lo indosso da sempre: l’ho avuto in Olanda e a Bergamo e ho deciso di non cambiarlo neanche qui a Milano.”

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969