Connect with us
Galliani: "Si rischia il collasso, la stagione va finita"

Flash News

Galliani: “Si rischia il collasso, la stagione va finita”

Pubblicato

:

L’opinione di Adriano Galliani, ad del Monza, è chiara:

“La stagione va portata a termine, ovviamente in sicurezza, altrimenti tutti il sistema rischia di collassare”.

Intervistato da Tuttosport, l’amministratore delegato ex Milan, ha parlato della situazione in chiave soprattutto economica, cercando di evidenziare i rischi che tutte le serie potrebbero avere. Il Monza di Silvio Berlusconi infatti, che vede Galliani in società da settembre 2018, sta guidando il Girone A della Serie C con 61 punti, ma la crisi economica sarebbe comunque trasversale.

“In Serie D non ci sono ricavi, in Serie C quasi. La C perde 120 milioni l’anno che sono messi da 60 imprenditori con una media di due milioni di euro ciascuno. Ho un timore: la crisi economica che colpirà in maniera forte il nostro Paese impedirà a questi 60 signori di mettere i soldi anche l’anno prossimo. Ma Serie C e Serie D svolgono un compito sociale, tolgono i ragazzi dalle strade e bisogna trovare qualche sistema per far sì che questo compito venga loro riconosciuto. Occorre valutare quale soluzione farà meno male al calcio. Ci sono differenze abissali fra il primo club per monte stipendi e l’ultimo. Si parla di cassa integrazione per i calciatori che guadagnano meno di 50mila euro, ma al Monza non ce ne sono”.

Galliani quindi, tocca con mano pragmatica la situazione e con l’occhio da imprenditore ha messo in evidenza i sostanziali problemi a cui le squadre come quella che lui stesso guida insieme a Berlusconi, potrebbero andare incontro.

Fonte immagine in evidenza: profilo Twitter Sky Sport.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calciomercato

Tare: “Sono tranquillo e fiducioso per il rinnovo di Milinkovic-Savic”

Pubblicato

:

Tare

Ai microfoni di Sport Mediaset nel pre-partita di Juventus-Lazio ha parlato il DS dei biancocelesti Igli Tare. Il dirigente della Lazio ha fatto il punto su uno dei temi principali, ovvero il rinnovo di Milinkovic-Savic. Il centrocampista serbo ha il contratto in scadenza nel 2024 e le big europee sono pronte al grande assalto in estate. Queste sono state le parole di Tare in merito:

“Io so come stanno le cose e sono fiducioso per la questione di Milinkovic-Savic. Al momento opportuno si faranno le valutazioni del caso e sapendo come si sta evolvendo la vicenda posso affermare che non c’è nessun tormentone”.

Continua a leggere

Calciomercato

Agente Shomurodov: “Roma insensibile alle molte offerte”

Pubblicato

:

Shomurodov

L’agente di Eldor Shomurodov, German Tkachenko, ha rilasciato un’intervista a Calcio Napoli 24, nella quale ha parlato della situazione del suo assistito. L’attaccante uzbeko, infatti, è appena approdato in prestito allo Spezia dove terminerà la stagione in corso. Queste le parole dell’agente:

“La Roma è stata insensibile alla molteplici offerte arrivate anche quest’estate. Ci aspettavamo uno svolgimento delle cose differente ma ora ci siamo stancati e abbiamo preso la decisione giusta scegliendo lo Spezia. C’erano offerte anche dall’estero ma questa è la piazza che per valori può darci quello che cerchiamo. Fisicamente Eldor è pronto e spera di dare il suo contributo già contro il Napoli. Adesso è arrivato il momento di giocare il più possibile”.

Continua a leggere

Champions League

Il Napoli comunica la lista UEFA: esclusi Zerbin e Demme

Pubblicato

:

Napoli

Il Napoli ha comunicato sul suo sito ufficiale la lista UEFA per la fase ad eliminazione diretta della Champions League. La squadra di Spalletti sarà impegnata tra circa due settimane nel delicato match contro l’Eintracht Francoforte negli ottavi di finale. Ci sono diverse variazioni rispetto alla lista della fase a gironi, dovute anche al mercato. Zanoli e Sirigu, visto il loro addio, sono stati rimpiazzati da Bereszynski e Gollini, mentre Demme e Zerbin sono rimasti fuori. Queste le scelte di Spalletti per gli impegni in Champions League del Napoli:

Portieri: Meret, Gollini, Idasiak
Difensori: Kim Min-Jae, Juan Jesus, Mario Rui, Rrahmani, Olivera, Di Lorenzo, Ostigard, Bereszynski.
Centrocampisti: Elmas, Zielinski, Lobotka, Gaetano, Ndombele, Anguissa.
Attaccanti: Osimhen, Lozano, Simeone, Politano, Kvaratskhelia, Raspadori.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Rui Costa sul trasferimento di Enzo Fernandez: “Non ha mostrato alcuna voglia di restare”

Pubblicato

:

Rui Costa

Il presidente del Benfica Rui Costa ha rilasciato un’intervista sul portale Bwin Portugal. L’argomento principale dell’intervista è stato il passaggio dell’ex centrocampista dei lusitani Enzo Fernandez al Chelsea.

Ha parlato in primis di come lui ha reagito al volere di Enzo Fernandez di trasferirsi. Rui Costa voleva evitare ciò, ma il ragazzo è stato inamovibile nella sua scelta:

“Si è fatto tutto perché non accadesse. Sono triste per aver perso il giocatore, ma ho la coscienza pulita di aver fatto il meglio per il Benfica. Enzo non ha mostrato alcuna voglia di restare. Temevamo che qualcuno superasse la clausola, abbiamo provato a offrirgli un aumento, ma la proposta che il Chelsea ha fatto ad Enzo per noi era irrealizzabile”.

Il numero 1 del Benfica ha poi proseguito:

 “Dal momento in cui ha capito che avrebbero pagato la clausola, Enzo è stato intransigente. Abbiamo insistito, ma non ha mostrato alcuna disponibilità a proseguire al Benfica. Ho proposto al Chelsea di farlo restare fino all’estate per poi averlo ad un prezzo inferiore. Il giocatore, anche così, non ha voluto continuare al Benfica. Ed è qui che tutto è cambiato. Un giocatore che, anche con la possibilità di non perdere un euro e con un contratto sicuro con il Chelsea, non vuole restare, non potrebbe mai continuare a giocare al Benfica. Enzo Fernandez non sarebbe più potuto entrare negli spogliatoi“.

Ancora triste per il trasferimento del classe 2001, ma Rui Costa ora pensa al futuro del club. Sia per le prestazioni in campo, che fuori, per la sua crescita:

“Speravo che volesse lottare con noi per il titolo. Quando ho capito che non voleva, non volevo nemmeno che indossasse di nuovo la maglia del Benfica. Al Benfica, e questo vale anche per le giovanili, ci sono solo giocatori orgogliosi di vestire la maglia del Benfica. L’impegno è non battersi il petto quando torna utile. L’impegno è ciò che abbiamo fatto ad Arouca”.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969