Nelle ultime ore si sta parlando sempre più intensivamente del ritorno di Umberto Gandini nella dirigenza del Milan. Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport l’attuale amministratore delegato romanista avrebbe accelerato le pratiche per risolvere il suo contratto con i capitolini e ritornare a pieno titolo nel club rossonero. Se così fosse Gandini si occuperà dei rapporti con la Uefa, ancora in attesa delle motivazioni del Tas di Losanna per tornare a discutere le sanzioni relative alle violazione del Far Play Finanziario.

COLPO GROSSO

Con il probabile ritorno di Gandini il Milan farebbe un acquisto in ambito societario da dieci in pagella, confermando la serietà del suo progetto, e come esso tenda al futuro con molta organizzazione e uomini di grande caratura. Infatti Gandini è già un volto conosciuto all’interno dell’ambiente milanista, visto come sempre lui negli anni precedenti fosse il delegato Uefa per i rossoneri, sempre presente nelle urne di Nyon per rappresentare il Diavolo. Scontato quindi dire quanta esperienza e personalità possa portare all’interno di un club che prova a rinascere definitivamente.
Inoltre il dirigente andrebbe a formare una coppia formidabile con Ivan Gazidis, neo-amministratore delegato del Milan, strappato all’Arsenal, che ha dimostrato ampiamente di avere una grande competenza nel settore.
Dopo Gattuso, Leonardo, Maldini, Scaroni e Gazidis potrebbe arrivare un altro tassello fondamentale per riportare il Milan nelle zone in cui merita di essere.