Connect with us
Gasperini nel post partita: "È mancata la giusta risposta agonistica"

Flash News

Gasperini nel post partita: “È mancata la giusta risposta agonistica”

Pubblicato

:

Dove vedere Sassuolo-Atalanta

L’allenatore della Dea Gasperini ha parlato nel post partita della sconfitta in amichevole per 0-1 contro l’AZ.

Il tecnico dei bergamaschi ha analizzato la sconfitta asserendo che non tutto è da buttare:

Il risultato è stato un po’ bugiardo ma ci è mancato qualcosa. La squadra in queste settimana ha lavorato bene, ma stasera non c’era la risposta agonistica giusta”.

Poi l’allenatore ha parlato dell’imminente mercato di gennaio:

“Non ci sono regali. Il regalo è recuperare uno spirito buono, avere una bella compattezza. Si parla un po’ troppo di risultati e obiettivi, ma questa squadra non può dare obiettivi, deve giocare le sue partite”.

Su Zappacosta:

“Stasera l’ho voluto schierare dall’inizio ma ha bisogno di giocare, non è ancora pronto“.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash News

Inter-Atalanta, Zappacosta predica calma: “Dobbiamo voltare pagina e pensare al Bologna”

Pubblicato

:

Zappacosta Atalanta-Napoli

L’Atalanta è uscita con le ossa rotte dalla seconda partita in quattro giorniSan Siro, venendo spazzata via da un’Inter in formato seconda stella. Per gli orobici avrà ora inizio un vero e proprio tour de force tra campionato e coppe, che si aprirà questa domenica contro il Bologna, un vero e proprio scontro diretto in ottica qualificazione Champions. Nel match di ieri sera tuttavia, hanno fatto discutere alcuni di episodi arbitrali commentati anche da Davide Zappacosta, intervistato da DAZN nel postpartita.

LE PAROLE DI ZAPPACOSTA

SBANDAMENTO – “L’Atalanta ha iniziato molto bene la propria gara, indirizzata in seguito da un paio di episodi. L’Inter è molto forte, ma certe situazioni possono farti sbandare. In ogni caso, la nostra indole è quella di non mollare mai, e dopo il primo tempo volevamo raddrizzare la partita. Il risultato è un po’ ampio e fa male, ma dobbiamo subito voltare pagina e pensare al Bologna”.

SCONTRO DIRETTO – “Non è mai facile parlare di episodi arbitrali, a volte ti favoriscono mentre altre volte te li trovi contro. Dobbiamo accettare le decisioni e andare avanti, mantenendo il nostro equilibrio. Restiamo consapevoli delle nostre qualità, e lavoreremo al meglio per la partita di domenica”.

Per l’Atalanta, come già detto, si profila un calendario estremamente esigente: dopo il Bologna, seguiranno i match contro JuventusFiorentina Napoli, inframmezzati dal doppio confronto di Europa League con lo Sporting Lisbona.

Continua a leggere

Flash News

Il futuro di Chiesa rimane in bilico: la Juve pensa a Raspadori

Pubblicato

:

chiesa di biagio

Federico Chiesa, dopo un inizio di stagione promettente, ha visto lentamente diminuire il proprio minutaggio, anche a causa di diversi problemi fisici, tra cui gli strascichi dell’infortunio al ginocchio, che non sembrano dare pace all’ex Fiorentina. La permanenza nel club bianconero non è più così scontata e a fine stagione un addio non sembra più improbabile.

LA SITUAZIONE CONTRATTUALE

Chiesa è arrivato a Torino dalla Fiorentina nel 2020. Il contratto con la Juve è in scadenza nel 2025 e il rinnovo sembra un’ipotesi molto lontana. L’esterno d’attacco guadagna 5 milioni all’anno, che oggi non corrispondono al suo attuale rendimento. La Juventus non può garantire al giocatore di tornare a lottare per qualcosa di importante, almeno nel breve periodo, e lo stesso Chiesa non sta dando garanzie dal punto di vista dei numeri e delle prestazioni. Se non dovesse arrivare l’accordo per il rinnovo, e per evitare che la Juve lo perda a zero nel 2025, le due strade potrebbero separarsi a fine stagione.

CHI AL POSTO DI CHIESA ?

Secondo La Gazzetta dello Sport, uno dei nomi papabili per sostituire Chiesa è quello di Giacomo Raspadori, attualmente al Napoli. Anche l’attaccante non sta attraversando un momento facile in azzurro. Quest’anno tre allenatori su tre non lo hanno messo al centro del progetto e la permanenza al Napoli non è scontata. Raspadori ha caratteristiche completamente diverse da quelle di Chiesa ma potrebbe essere un ottimo partner d’attacco di Vlahovic. Vedremo se nei prossimi mesi ci saranno passi concreti da parte dei bianconeri che sembrerebbero esser pronti per una rivoluzione estiva.

Continua a leggere

Flash News

Il Genoa blinda Frendrup: accordo per il rinnovo fino al 2028

Pubblicato

:

Genoa Bologna Zirkzee Frendrup Badelj

Sono pochi in questo momento gli ambienti a trasudare più serenità di quello del Genoa, protagonista di un campionato di alto profilo, e capace di creare una pressoché totale identificazione con il proprio pubblico. Osservando la classifica, oltre che le partite, si tende quasi a dimenticare che i rossoblù sono una neopromossa, e le ambizioni della proprietà americana fanno sognare i tifosi.

Il club ha infatti tutta l’intenzione di blindare contrattualmente uno dei propri gioielli più luminosi, ossia Morten Frendrup. Il ventiduenne danese si sta infatti consacrando come una delle mezzali più interessanti del nostro campionato, in cui ha già messo a segno un gol e fornito 4 assist, oltre a una quantità indefinibile di palloni strappati agli avversari (tutte doti di cui si è accorto Cristiano Giuntoli).

Secondo quanto riporta Sky Sport dunque, Frendrup ha messo la firma su un nuovo contratto che lo legherà al Genoa fino al 2028; manca dunque solo l’annuncio ufficiale da parte del club calcistico più antico d’Italia, che del resto non intende limitarsi unicamente a quest’operazione.

A far da contraltare al giovane Frendrup c’è infatti il suo anziano socio di centrocampo Milan Badelj, il cui contratto scadrà al termine di questa stagione. Il Genoa tuttavia non intende privarsene a cuor leggero, e sarebbero dunque partite le trattative per un’estensione annuale.

 

Continua a leggere

Flash News

Dimarco: “Dobbiamo fare pochi calcoli. Sul rigore di Lautaro Inzaghi mi ha detto questo”

Pubblicato

:

Dimarco

C’è gloria anche per Federico Dimarco nell’ennesima dimostrazione di forza di un’Inter straripante. Quella contro l’Atalanta è infatti la terza vittoria consecutiva per 4-0, dopo quelle ai danni di SalernitanaLecce, e testimonia un momento di condizione fisica e mentale quasi surreale per una squadra che, oltre a uno scudetto sempre più vicino, potrà mettere nel mirino anche la Champions League, sfuggita di poco l’anno scorso. Nel postpartita, Dimarco ha dunque rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di DAZN.

LE PAROLE DI DIMARCO

NIENTE CALCOLI – “Noi pensiamo a preparare una partita alla volta, non si sa mai quando potremmo approcciare male una gara. Meglio fare pochi calcoli, visto che c’è un bel clima, stiamo andando bene e dobbiamo continuare così. Quest’Inter è davvero bella da veder giocare”.

INZAGHI E LAUTARO – “In occasione del mio gol, quando Lautaro è andato sul dischetto, Inzaghi mi ha detto di partire laterale, e la palla mi è arrivata proprio lì. Sui rigori ho sempre fiducia nei miei compagni, ma quando il mister parla occorre ascoltarlo, poiché accade sempre qualcosa”.

DOPO ISTANBUL – “Stiamo bene e ci divertiamo; di fatto, è stato dopo la finale di Champions della scorsa stagione che ci siamo resi conto di essere così squadra”.

Le parole di Dimarco confermano dunque l’impressione generale di un gruppo sereno e perfettamente consapevole della propria forza, che si identifica al meglio nella figura del proprio allenatore, giunto alla definitiva maturazione nella sua terza stagione nerazzurra.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969