Dove trovarci

Calcio e dintorni

Genoa: nuova bandiera, nuovo inizio

Genoa: nuova bandiera, nuovo inizio

In occasione di un’iniziativa promossa dal Genoa con protagonista il tecnico Alexander Blessin, Sky Sport ha realizzato un’intervista in cui ha raccolto le parole dell’allenatore tedesco alla vigilia della nuova stagione, che vedrà il Grifone impegnato in Serie B. L’obiettivo è quello di tornare subito nel massimo campionato italiano, lasciato la scorsa stagione.

“LA BANDIERA SI CAMBIA DOPO LE INTEMPERIE”

Bisogna partire proprio dal 21 maggio 2022 – ultima giornata dello scorso campionato di Serie A – per capire il senso del gesto che ha compiuto Blessin a Boccadasse, una delle zone più caratteristiche e simboliche di Genova.

Quel giorno il Genoa, già retrocesso, sfidava il Bologna al Ferraris e salutava ufficialmente la Serie A. La Gradinata Nord, sulle note di “Guasto D’Amore” – coro ideato dal cantante genovese Bresh – ha esposto uno striscione raffigurante uno scoglio, anzi “Lo Scoglio” di Boccadasse: quello che da oltre 50 anni ospita la bandiera rossoblù.

Il vessillo viene apposto e cambiato ogni volta che risulta danneggiato dal tempo, dalle calamità o da atti vandalici; lo hanno dichiarato gli stessi pescatori genovesi che se ne prendono cura da mezzo secolo a Sky:

La bandiera si cambia quando le intemperie ce la rovinano o quando inizia un nuovo campionato“.

L’ultimo inconveniente è capitato pochi giorni fa, quando la bandiera è scomparsa. La società allora ne ha approfittato per rimetterla al suo posto: la spedizione composta da Blessin e dagli abitanti di Boccadasse ha permesso ai colori rossoblù di sventolare di nuovo in mezzo al mare, il tutto ripreso e pubblicato sui canali social del Genoa.

Un gesto che può essere visto come un modo per ringraziare i tifosi per la vicinanza dimostrata nonostante la retrocessione (la quota abbonamenti è al momento a ben 16mila), ma anche come simbolo di rinascita: dopo la tempesta dello scorso anno, un nuovo inizio.

“DAREMO TUTTO PER TORNARE IN A. E SE CI RIUSCIAMO…”

Dopo aver riposizionato la bandiera del Genoa, Alexander Blessin ha concesso ai microfoni di Sky Sport un’ampia intervista in cui ha toccato vari argomenti, a cominciare dalle sensazioni che la squadra gli ha trasmesso durante la preparazione:

Ho visto la squadra molto bene. La preparazione è andata bene, sono contento per il lavoro svolto sia in ritiro in Austria che in questi giorni al Signorini di Pegli“.

Poi, il tecnico si è detto “assolutamente soddisfatto” del calciomercato condotto dal ds Spors, che ha portato in rossoblù – tra gli altri – un bomber esperto della categoria come Massimo Coda, autore di una tripletta in amichevole con la Lazio.

Basta questo per considerare il Genoa favorito in Serie B? Ecco la risposta dell’allenatore:

Io penso che l’obiettivo del Genoa sia molto chiaro: andare direttamente in Serie A. Di sicuro, per ora, è stato più difficile issare la bandiera“; una delle tante battute che rivelano il suo grande senso di appartenenza nonostante sia stato catapultato in una realtà completamente nuova da pochi mesi, come testimonia un’altra frase confidata:

Tutta la mia famiglia cantava allo stadio ‘Gente Di Mare’“.

Blessin ha poi voluto concludere la chiacchierata appellandosi direttamente ai tifosi, per ringraziarli dell’appoggio dimostrato dalla campagna abbonamenti per la prossima stagione:

Daremo tutto quello che abbiamo per raggiungere il nostro obiettivo, ovvero la promozione diretta. Voglio avere una squadra di cui i tifosi possano dire ‘questa è la nostra squadra‘. E possano essere orgogliosi della città e del club” .

Infine, la promessa:

Se il Genoa torna in Serie A raggiungerò lo scoglio a nuoto, lo prometto qui davanti alla telecamera“.

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Calcio e dintorni