Connect with us
Genoa-Frosinone, Gilardino: "Mihajlovic doveva venire alla partita"

Flash News

Genoa-Frosinone, Gilardino: “Mihajlovic doveva venire alla partita”

Pubblicato

:

Dove vedere Bari-Genoa

Il tecnico del Genoa Alberto Gilardino è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del big match di domenica sera al Ferraris tra il Grifone e il Frosinone del suo ex compagno di Nazionale Fabio Grosso, primatista in classifica. Tanti i temi toccati, dall’importanza della partita – l’ultima in casa del 2022 – fino al ricordo di Sinisa Mihajlovic. Ecco le parole dell’allenatore del Genoa.

“SETTIMANA IMPORTANTE”

La squadra ha risposto fin dal primo giorno in cui sono arrivato sia a livello fisico che mentale. In questa settimana, la prima completa, abbiamo potuto lavorare sia a livello fisico che tattico e abbiamo avuto modo per prepararci nel modo migliore. È stato un aspetto importante“.

“UN PIACERE RIABBRACCIARE FABIO”

Mi fa piacere riabbracciare Fabio. Incontriamo una squadra che ha avuto modo di lavorare insieme per la maggior parte dei giocatori con un allenatore ed è preparata a livello di individualità, con singoli molto importanti. Giocatori che sanno saltare l’uomo, centrocampisti d’inserimento che sanno giocare a calcio e interpretare quel ruolo. Giocano molto sulle catene terzino-mezzala-esterno. Sappiamo che tipo di squadra andiamo ad affrontare, ma c’è grande rispetto da parte nostra“.

“MANCINI HA FATTO UN REGALO A LIPANI”

Sia Lipani che Boci sono fissi con noi già da due settimane, da quando sono arrivato e li ho portati dalla Primavera. So le qualità di entrambi, quindi sono felice per Luca. Mancini gli ha fatto un grandissimo regalo: deve mantenere questo profilo di ragazzo, di dedizione al lavoro, di volersi migliorare“.

“BADELJ VIENE IN PANCHINA”

Milan è rientrato mercoledì in gruppo, ma le sensazioni sono buone. Lo tengo in considerazione sicuramente, verrà in panchina, ha carisma ed esperienza e ci ho giocato anche insieme. Lo conosco molto bene“.

“MIHAJLOVIC DOVEVA VENIRE IN TRIBUNA”

Ieri è stata una giornata molto particolare, anche perché abbiamo un giocatore come Vogliacco, suo genero. Ho avuto Sinisa come allenatore e, avendo saputo che negli ultimi giorni sarebbe dovuto venire a vedere l’allenamento di oggi e domani forse essere in tribuna, mi stringo alla sua famiglia e faccio le mie più sentite condoglianze. Un abbraccio veramente di cuore

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Eterno Miura: a 55 anni torna a giocare in Europa!

Pubblicato

:

Miura

Ha del clamoroso la notizia che è uscita pochi minuti fa attraverso il sito online di Sky Sport. L’attaccante giapponese Kazuyoshi Miura, all’età di 55 anni, ha firmato un nuovo contratto con l’Oliveirense, una squadra che milita nella seconda divisione portoghese. Il nipponico arriva in Portogallo in prestito per sei mesi.

Il trasferimento, in realtà, era nell’aria da diversi giorni; ma oggi è finalmente arrivata l’ufficialità anche da parte della nuova squadra, che ha voluto pubblicizzare il tutto attraverso i propri profili social.

Per il classe ’67 si tratta di un ritorno in Europa, visto che ha già militato nelle fila del Genoa e della Dinamo Zagabria. Dopo una carriera in giro per il mondo adesso, dunque, per il Kazu inizia una nuova avventura.

Continua a leggere

Flash News

Stop agli aumenti di capitale in casa Juventus fino al 2025: la notizia!

Pubblicato

:

Juventus

Come riportato da Calcio&Finanza, nel futuro prossimo della Juventus non sono in programma aumenti di capitale. Ad annunciarlo è lo stesso club bianconero che, all’interno del verbale dell’assemblea dei soci risalente allo scorso 18 gennaio, sottolinea come fino al 2025 non sia prevista l’implementazione di aumenti di capitale. La conferma è arrivata dal club dopo una domanda di un socio, alla quale la Juventus ha così risposto: “La domanda non è pertinente agli argomenti all’ordine del giorno ed è inoltre posta a candidati che non hanno ancora assunto il ruolo di amministratori nel Consiglio di Amministrazione della Società. La Società segnala in ogni caso che il Piano Triennale per gli esercizi 2022/23 2024/25, approvato dalla Società nel giugno 2022, non prevede l’implementazione di aumenti di capitale”.

Inoltre, in merito alle due indagini in corso riguardo le plusvalenze e la manovra stipendi, la Juventus ha dichiarato:

“La Società sottolinea di rimanere convinta, anche tenuto conto degli approfondimenti di natura legale e contabile svolti dalla Società sulla base di pareri rilasciati da esperti indipendenti, di aver operato nel rispetto delle leggi e delle norme che disciplinano la redazione delle relazioni finanziarie, in conformità agli applicabili principi contabili e relativi criteri di applicazione e in linea con la prassi internazionale della football industry”.

Continua a leggere

Flash News

Nainggolan si presenta: “Qui per De Rossi. Cagliari? Mai sentito nessuno”

Pubblicato

:

Nainggolan

È da poco iniziata l’avventura di Radja Nainggolan con la maglia della SPAL. Il centrocampista belga, svincolatosi dall’Anversa, ritrova il suo ex compagno, Daniele De Rossi, ai tempi della Roma. Di seguito, riportiamo la conferenza stampa di presentazione.

IL RAPPORTO CON DE ROSSI –Daniele, un mese e mezzo fa, ha iniziato a stuzzicarmi per farmi venire qui alla SPAL: voleva che gli dessi una grossa mano. Erano solamente discorsi e mai avrei pensato di trovarmi, oggi, qui. Questa cosa mi è rimasta in testa ed è per questo che ho scelto Ferrara. Sono molto felice di lavorare nuovamente con De Rossi: a lui piace ispirarsi e praticare il gioco di Spalletti“.

DISPONIBILITÀ PER LA SQUADRA –Io sono nato pronto, ma decide il mister quando impiegarmi. Il nostro obiettivo è arrivare ai playoff e diminuire il gap di 9 punti, che ci separa da quella zona.

PERSONALITÀ –Io non ho mai messo paura a nessuno, e posso non piacere. Ho la mia personalità, ma non sono mai stato uno spacca spogliatoio

CALCIOMERCATO –Non ho mai sentito nessuno per ciò che concerne un mio ritorno a Cagliari. A Ferrara c’è tranquillità e io sono certo di fare bene. Siamo un gruppo coeso e aiuterò i giovani a crescere.

SERIE B –Il livello del campionato si è abbassato rispetto a quando militavo nel Piacenza. Ora è un torneo più giovane, ma c’è tanto agonismo. 

GLI ULTIMI ANNI DI CARRIERA – “Sono qua perchè ho vissuto momenti in cui ero stufo: si è data troppa importanza a certe cose. Io credo che posso fare quello che esegue una persona normale fuori dal campo.” 

Continua a leggere

Flash News

PSG, Renato Sanches desidera giocare di più: “Non sono contento”

Pubblicato

:

PSG, Renato Sanches non è contento della sua stagione tra i parigini

La scorsa estate, in seguito a un lungo corteggiamento del Milan, Renato Sanches ha preferito sposare il progetto del PSG. Ma, adesso, dopo alcuni mesi trascorsi all’ombra della Torre Eiffel e molte panchine collezionate, il centrocampista lusitano non sembra essere molto felice. Infatti, il classe ’97, in un’intervista concessa a L’Equipe, ha manifestato il proprio disappunto in merito al poco spazio riservatogli dal tecnico dei parigini, Galtier. Sanches, fino ad adesso, ha collezionato, tra Ligue 1 e Champions League, 16 presenze totali, di cui in solo due occasioni è partito titolare. Queste le sue dichiarazioni.

Devo solo acquisire un po’ di fiducia e giocare di più. Sto tornando da un infortunio, sono consapevole che è difficile, ed è frustrante perché è complicato giocare bene dopo un problema fisico. Mi sento bene, ho solo bisogno di giocare maggiormente. L’allenatore fa le scelte e io non sono contento: è normale desiderare giocare di più. Però, rispetto la decisione del tecnico. È lui che adopera le decisioni: io sono qui per dare il massimo“.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969