Connect with us
Gentile sulla situazione della Juve: “Adesso il quarto posto è il vero scudetto”

Flash News

Gentile sulla situazione della Juve: “Adesso il quarto posto è il vero scudetto”

Pubblicato

:

Juventus

Claudio Gentile, ex difensore bianconero e della nazionale campione del mondo nel 1982, ha commentato ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, la situazione delle ultime ore legata alla penalizzazione della Juventus.

“Di solito esce più forte da queste situazioni e mi auguro davvero che sia così anche stavolta”. Questa l’apertura dell’intervista di Gentile rilasciata alla Gazzetta dello Sport.

Come può ripartire la Juventus dopo un colpo del genere e una penalizzazione in classifica di ben 15 punti?
“Non conosco personalmente il carattere di Bonucci e degli altri giocatori della Juventus… Vedremo come reagiranno fin dalla partita di domani contro l’Atalanta. Però, conosco benissimo la storia, lo spirito e il dna della Juventus, da sempre abituata a uscire più compatta e rafforzata da queste “botte” pesantissime. Sarà dura, ma spero e mi aspetto una grande reazione da parte di tutti. Allenatore, giocatori e staff. E spero che la reazione sia immediata”.

Fosse in Massimiliano Allegri da dove inizierebbe “l’operazione ripartenza” post pena- lizzazione dei bianconeri?

“Non ha bisogno dei miei consigli, Massimiliano. Parliamo di un allenatore esperto e vincente. Diciamo che io una cosa la fa- rei: attaccherei la classifica aggiornata con la penalizzazione di quindici punti all’interno dello spogliatoio, in modo che tutti i giocatori la possano vedere bene ogni giorno…”.

Non è un rischio guardare la classifica dopo una penalizzazione di questo tipo e non si corre il pericolo di sfiduciare soprattutto i ragazzi più giovani della rosa?

“Vedersi dietro a tante squadre, e non nel posto che si è meritato sul campo a suon di vittorie grazie alla risalita pre Napoli, deve essere una molla per tutti. La nuova classifica deve toccare l’orgoglio dei giocatori, che adesso dovranno dare ancora di più, tanto in allenamento quanto in partita. Più compatti e ancora più isolati da tut- to quello che non riguarda il calcio per tornare nel posto guadagnato sul campo in questi mesi”.

Può essere d’aiuto avere diversi italiani nello spogliatoio?

“Storicamente avere uno zoccolo italiano aiuta sempre. In questo caso anche, ma sarà importante l’apporto di tutti. A partire da quello dei senatori e dei giocatori con maggiore esperienza”.

Dopo la disfatta di Napoli della scorsa settimana, il principale obiettivo della Juventus è diventato la qualificazione alla prossima Champions League: è ancora un traguardo possibile o diventa fantacalcio?

“La stangata rende la corsa in salita, dura. Anzi, direi proprio durissima. Ma non è impossibile. Conosco la forza d’animo della Juventus. Dopo una simile stangata, riuscire a qualificarsi tra le prime quattro varrebbe almeno quanto conquistare lo scudetto in una situazione normale. Adesso il gruppo deve rimboccarsi le maniche e risalire la classifica un passo alla volta, partendo dal big match contro l’Atalanta».

Allegri, ottimista e fatalista di natura, di solito si esalta nella tempesta. Pensa sarà così anche stavolta o questa penalizzazione così pesante metterà a dura prova anche lui ?

“Innanzitutto Max è il primo a pagare le conseguenze di questa spiacevole situazione. Sarà durissima, ma Allegri sarà anche il più motivato di tutti. Gli auguro di realizzare una impresa che, in queste condizioni, sarebbe storica”.

Se pensa ai tanti campioni della storia della Juventus, a Bonucci e compagni quale consiglierebbe di imitare in questo periodo difficile per concentrarsi soltanto sul campo e tentare quella che si preannuncia una missione (quasi) impossibile?

“Più che un nome in particolare, penso che allenatore, giocatori e staff debbano ispirarsi allo spirito vincente della Juventus”.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

La Rassegna Social – Pogba x Dusan, che gol di Rodrygo

Pubblicato

:

rassegna social

Punto d’informazione, di impressioni e passioni condivise, i social network oggi più che mai raccontano le emozioni dei tifosi. Numero Diez vi presenta la rassegna dedicata ai più importanti messaggi della giornata di ieri.

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

UFFICIALE – Schreuder non è più l’allenatore dell’Ajax

Pubblicato

:

Schreuder

Da pochissimi minuti Alfred Schreuder non è più l’allenatore dell’Ajax. Il tecnico, che la scorsa estate aveva preso il posto di Erik ten Hag, è stato infatti sollevato dal suo incarico dal club olandese.

I Lancieri hanno comunicato la risoluzione del contratto:

L’Ajax ha sollevato dall’incarico Alfred Schreuder con effetto immediato. Il contratto dell’allenatore aveva una durata fino al 30 giugno 2024, ma ora viene immediatamente risolto. I tanti punti persi e la mancanza di sviluppo della squadra sono le cause principali di questa decisione. La direzione del club non ha più fiducia in un’ulteriore collaborazione. Anche la collaborazione con il vice allenatore Matthias Kaltenbach è terminata“.

Il pari arrivato in serata con il Volendam – protagonista Lorenzo Lucca con un assist per il gol di Kudus – ha fatto mancare l’aggancio del 3° posto in classifica, così l’Ajax ora è solo 5°. A febbraio i Lancieri saranno impegnati nel play-off di Europa League contro l’Union Berlin.

Continua a leggere

Calciomercato

Definito il futuro di Sebastiano Esposito: domani la chiusura

Pubblicato

:

Esposito

Il Bari è pronto a chiudere un’importante colpo in entrata che riguarda l’attaccante dell’Inter, attualmente in prestito all’Anderlecht, Sebastiano Esposito.

Secondo quanto riportato da Gianluca Di Marzio, il club pugliese è vicino a chiudere la trattativa che porterebbe Esposito a giocare al San Nicola. L’attaccante classe 2002 è in prestito in Belgio, ma spinge da settimane per un ritorno in Italia.

I biancorossi hanno superato la concorrenza della Ternana e nella giornata di domani ci sarà un incontro con il club nerazzurro per definire i dettagli dell’operazione, che chiuderà con la formula del prestito.

Continua a leggere

Flash News

Sospesa la quota della retrocessione della Juventus in Serie B

Pubblicato

:

Juventus

Da oggi non sarà più possibile scommettere la retrocessione della Juventus in Serie B. Scelta drastica dei bookmakers che vogliono tutelarsi in caso di ulteriori penalizzazioni.

La quota che prevede la Juventus retrocedere alla fine del campionato non esiste più, è l’unica che non si potrà più giocare. La motivazione dietro questa insolita scelta è dettata dal nuovo processo sulla manovra stipendi che la Procura Figc sta portando avanti chiedendo 40 giorni di proroga delle indagini. La quota era molto alta e qualora arrivassero ulteriori penalità per la squadra di Allegri l’ipotesi potrebbe non essere poi così improbabile, motivo per cui i bookmakers hanno preferito cautelarsi.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969