Connect with us
Germania verso l'eliminazione: ecco cosa serve per scongiurarla

Flash News

Germania verso l’eliminazione: ecco cosa serve per scongiurarla

Pubblicato

:

Germania

La Germania ora non può più sbagliare. Dopo la clamorosa sconfitta per 2-1 contro il Giappone all’esordio mondiale, la formazione guidata da Hansi Flick non può permettersi un altro passo falso contro la Spagna. Una sconfitta stasera costringerebbe i Campioni del Mondo del 2014 a dire addio anzitempo alla competizione, per la seconda edizione consecutiva. Dal canto suo, però, la Roja giocherà per vincere dopo lo strabiliante 7-0 alla Costa Rica. Se la Spagna questa sera dovesse vincere, si qualificherebbe agli ottavi dei Mondiali con un turno di anticipo.

In caso di vittoria della Spagna, dunque, la Germania sarebbe matematicamente fuori dai Mondiali se il Giappone dovesse fare punti contro la Costa Rica.

Se la Germania dovesse pareggiare contro la Roja, potrebbe ancora conquistare la qualificazione all’ultima giornata, ma solo con una vittoria contro la Costa Rica.

Se la Germania dovesse perdere contro la Spagna e Giappone-Costa Rica finisce in parità, i ragazzi di mister Flick rimarrebbero a 0 punti e sarebbero eliminati perché non potrebbero più raggiungere né Spagna né Costa Rica.

Se la Germania dovesse perdere con la Spagna, ma la Costa Rica batte il Giappone, si potrebbe ancora qualificare. In questo caso, però, dovrebbe battere la Costa Rica all’ultima giornata e sperare in una vittoria della Spagna contro il Giappone.

L’imperativo per la Germania, dunque, è uno solo. Vincere stasera contro la Spagna per sperare in una qualificazione agli ottavi che, ora più che mai, sembrerebbe compromessa.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash News

FLASH – Problema all’inguine per Rrahmani in Napoli-Juventus: dentro Ostigard

Pubblicato

:

Rrahmani

Rrahmani è uscito al 65′ per infortunio, nel match tra Napoli e Juventus. Ostigaard ha preso il suo posto. Al 63′ il calciatore kosovaro si è seduto e ha aspettato che i compagni buttassero fuori il pallone per chiedere un cambio forzato. Rrahmani è comunque uscito in piedi per dare il cambio al suo compagno. Si parla di un infortunio all’inguine. Maggiori informazioni nelle prossime ore.

Continua a leggere

Diez allo stadio

Bianco: “Gli episodi ci hanno condannato, mi dispiace per i tifosi”

Pubblicato

:

Bianco Modena

L’allenatore del Modena Paolo Bianco ha parlato in conferenza stampa al termine della sfida contro la Cremonese di Giovanni Stroppa. Di seguito le sue parole raccolte direttamente dalla sala stampa dello Stadio Braglia.

EPISODI E SCONFITTA DI OGGI“Gli episodi ci condannano, ma la squadra ha fatto una partita straordinaria. Con un uomo in meno Sernicola non doveva essere solo e non bisogno farlo crossare. Mi dispiace molto per la città, per i ragazzi e per i tifosi. Il pareggio ce lo meritavamo. Abbiamo preso un palo e possiamo recriminare. Abbiamo dodici partite e sabato c’è un’altra partita difficilissima. La squadra ha fatto una partita importantissima, avremmo meritato qualcosa di diverso”.

COS’HA DETTO AI RAGAZZI“Io a fine partita non parlo mai, ma oggi ho fatto i complimenti ai ragazzi. Sabato non sarà scontato, però se noi andiamo in campo con l’atteggiamento giusto possiamo vincere”.

Continua a leggere

Champions League

Barcellona in ansia per gli infortuni di de Jong e Pedri: a rischio il ritorno di Champions col Napoli

Pubblicato

:

Giovanni Di Lorenzo, giocatore del Napoli e Pedri, giocatore del Barcellona, Champions League, EURO2024

INFORTUNI DE JONG E PEDRI – In questo momento si stanno giocando Napoli-Juventus e Athletic Bilbao-Barcellona. Due sfide incrociate per Napoli e Barcellona che si affronteranno il 12 marzo nella gara di ritorno valida per gli ottavi di Champions League. Al Maradona è finita in pareggio, con i blaugrana che ora possono contare sul fattore campo in ottica ritorno.

La squadra di Xavi però potrebbe non poter contare su Frenkie de Jong e Pedri, usciti per infortunio nella sfida di stasera contro il Bilbao. L’olandese ha messo male il piede dopo un contrasto aereo con Unai Gomez e ha preso una bruttissima storta alla caviglia destra, mentre lo spagnolo ha accusato un problema al ginocchio che sembra grave. Dal replay si vede benissimo la distorsione subita da de Jong, ma ad oggi non abbiamo ancora gli elementi necessari per determinare l’entità dell’infortunio e i conseguenti tempi di recupero. Per quanto riguarda Pedri, la sua presenza nella gara di ritorno contro il Napoli è già totalmente esclusa.

LA STAGIONE DI DE JONG

Nella gara di andata l’olandese aveva giocato mezz’ala nel centrocampo a tre insieme a un insolito Christensen e Ilkay Gundogan, sfornando un’ottima prestazione. Più in generale, l’ex Ajax è uno dei fedelissimi di Xavi, che lo ha sempre schierato quando in condizione di scendere in campo. Un fatto curioso (e sfortunato) che riguarda de Jong è che in questa stagione è stato già costretto a fermarsi per quasi due mesi a causa di una slogatura della caviglia.

Continua a leggere

Flash News

Di Bello risponde alle critiche per Lazio-Milan: il messaggio social

Pubblicato

:

Lazio-Milan, in foto: Mattia Zaccagni, Alessio Romagnoli, Luca Pellegrini, Olivier Giroud, Matias Vecino, Di Bello, Serie A, Champions League, Europa League, Coppa Italia

A distanza di quarantotto ore dall’anticipo della 27° giornata di Serie A tra Lazio-Milan, le polemiche arbitrali non intendono placarsi. Sono molti infatti gli episodi finiti nell‘occhio del ciclone, tra i quali spiccano giocoforza le espulsioni a carico dei biancocelesti.  Oltre a Luca Pellegrini, per la squadra guidata da Sarri i cartellini rossi sono stati inflitti anche a Marusic e Guendouzi.

A finire al centro del dibattito è stato il direttore di gara Marco Di Bello. La sua direzione è stata giudicata insoddisfacente dal designatore Rocchi e l’AIA ha optato per una sospensione di oltre un mese. Per il fischietto di Brindisi non si tratta del primo stop punitivo in questa stagione. Il rigore non assegnato alla squadra felsinea durante Juventus-Bologna, era costato a Di Bello infatti una pausa di trenta giorni.

Oggi, l’arbitro ha rotto il silenzio e ha pubblicato sui social tre immagini della propria prestazione nel corso della gara tra Lazio e Milan. A corredo di ciò, oltre all’accompagnamento musicale con il brano “Zitti e Buoni” dei Maneskin, nella didascalia Di Bello ha evidenziato le 161 gare dirette in Serie A.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969