Connect with us
Gimnasia la plata, Maradona per l'attacco chiama Osvaldo

Calcio femminile

Gimnasia la plata, Maradona chiama un’ex conoscenza del calcio italiano

Pubblicato

:

Il richiamo di Dio, si sa, sprona e cambia anche i più convinti infedeli. Se la divinità di cui stiamo parlando è poi quella del pallone riconosciuta in Diego Armando Maradona, allora un suo richiamo sarebbe in grado di far ritornare sui campi di gioco anche chi ha detto con fermezza addio al calcio giocato. E in questo senso, il miracolo starebbe avvenendo con una vecchia conoscenza del calcio italiano ovvero Pablo Daniel Osvaldo. L’ex attaccante della Roma, dell’Inter e della Juventus, oltre che della nazionale italiana, ha deciso di ritirarsi nel 2016 all’età di 30 anni perché stanco della frenesia e della monotonia del mondo del pallone ma sopratutto perchè attratto dal mondo della musica. Osvaldo infatti, dopo aver appeso gli scarpini al chiodo, ha imbracciato la sua chitarra, formato una band ed è divenuto un rocker a tempo pieno.

Dopo tre anni di tour e musica, ora sarebbe arrivato una chiamata irrinunciabile. Diego Armando Maradona, ritornato in Argentina sulla panchina del Gimnasia la Plata, starebbe cercando un attaccante per la sua squadra dopo l’infortunio di Lautaro Chavez. Dopo aver accarezzato la suggestione Tevez, el Pibe de oro avrebbe sondato il terreno con Osvaldo, ora svincolato. Nonostante tre anni di inattività, Osvaldo sembrerebbe ancora in forma e pronto a giocare. Chissà quindi che a trentatré anni Osvaldo non possa riattaccare al chiodo la chitarra, riprendere da quest’ultimo gli scarpini e tornare in campo. Tutto questo, ovviamente, per volere e per la chiamata del dio del pallone: Diego Armando Maradona.

[Fonte immagine di copertina: profilo Instagram infodelfutmondial]

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio femminile

OCEAUNZ sarà il pallone adidas dei Mondiali femminili in Oceania: il comunicato

Pubblicato

:

adidas, presentato OCEANUS

Il calcio diventa sempre più tecnologico, e l’era VAR ha portato altre innovazioni, tra cui figura il fuorigioco semiautomatico, la goal line technology, fino all’immagine quasi comica dei palloni caricati come cellulari in Qatar. Adidas ha presentato Oceaunz, il nuovo pallone tecnologico che farà il suo esordio nel mondiale femminile che si giocherà in Oceania.

Qui potrete vedere le immagini che fanno riferimento al nuovo pallone presentato da Adidas.

Di seguito il comunicato:

Adidas ha il piacere di presentare OCEAUNZ, il pallone protagonista della prossima FIFA Women’s World Cup, che si terrà in Australia e Nuova Zelanda (20 luglio-20 agosto 2023) e alla quale prenderà parte anche la Nazionale italiana di calcio del CT Milena Bertolini. Adidas ha celebrato l’evento con uno spettacolo su uno dei litorali più famosi d’Australia: una replica del pallone ufficiale OCEAUNZ, della grandezza di quattro metri di diametro, è stata trasportata via elicottero nei cieli di Sidney, fino all’iconica Bondy Beach prima di venire calata su Mark’s Park, trasformato in un campo da calcio a grandezza naturale.

OCEAUNZ è il nono pallone adidas pensato per un’edizione della Coppa del Mondo femminile, la prima organizzata in due differenti Paesi (Australia e Nuova Zelanda). Presenti alla cerimonia di presentazione alcuni ospiti speciali di adidas e FIFA: le calciatrici Cortnee Vine (nazionale austrialiana) e Claudia Bunge (nazionale neozelandese), i fenomeni olimpionici australiani Jess Fox OAM e Ian Thorpe, il grande campione neozelandese di rugby Dan Carter ONZ e la rugbista due volte medaglia olimpica Sarah Hirini.

Il design biancoperlato di OCEAUNZ è caratterizzato da una decorazione di blu e verde, ispirata al paesaggio australiano, con immagini che richiamano le vaste montagne della Nuova Zelanda e il legame dell’Australia con l’Oceano Indiano. I riferimenti culturali e le iniziali di entrambe le Nazioni ospitanti celebrano l’unione tra Australia e Nuova Zelanda, che si preparano a ospitare questo torneo di grande richiamo. I motivi australiani sono stati creati dal rinomato artista locale Chern’ee Sutton, i neozelandesi dall’artista kiwi Fiona Collis. OCEAUNZ è inoltre decorato con motivi che rappresentano diversi elementi dello sport, come i palloni da calcio e le porte, assicurando che il gioco sia rappresentato nell’aspetto del pallone.

Sulle orme di quanto fatto con Al Rihla e Al Hilm, adidas continuerà a contribuire con l’1% delle vendite nette del pallone ufficiale OCEAUNZ al Global Goal 5 Accelerator di Common Goal, un progetto collettivo per aumentare la partecipazione, la rappresentanza e la leadership femminile nel gioco di base. Il programma si concentra sull’aumento della partecipazione delle ragazze e della percentuale di allenatori e dirigenti donne nei programmi comunitari di calcio per il bene, contribuendo a garantire che ogni ragazza partecipante abbia un modello di atleta femminile nella propria comunità.

Inoltre, sono presentate anche le caratteristiche tecniche:

CTR-CORE – Un nucleo innovativo all’interno del pallone progettato per migliorare l’accuratezza e la consistenza, in modo da supportare un gioco veloce e preciso mantenendo la forma e la tenuta del pallone.

SPEEDSHELL – La pelle in poliuretano (PU) del pallone è caratterizzata da micro e macro-texture e da una nuova forma del pannello a 20 pezzi, che ne migliora l’aerodinamica.

TECNOLOGIA CONNECTED BALL – Un sistema di sospensione al centro del pallone ospita e stabilizza un sensore di movimento IMU (Inertial Measurement Unit) a 500 Hz, che fornisce una visione senza precedenti di ogni elemento del movimento del pallone. Il sensore è alimentato da una batteria ricaricabile, che può essere caricata per induzione“.

 

 

Continua a leggere

Calcio femminile

La Bueno sul suo addio al Sassuolo: “Ora voglio stare bene”

Pubblicato

:

Sassuolo Women

L’ormai ex calciatrice del Sassuolo Rocio Bueno è tornata a parlare dell’esperienza negativa che ha vissuto in Italia, dove non ha trovato lo spazio che sperava, per fare ritorno in Argentina al Racing, club che ne detiene il cartellino.

Proprio il club di Avellaneda, sui suoi canali ufficiali, ha pubblicato un’intervista alla giocatrice per celebrarne il ritorno. Ecco le sue parole:

Torno a casa mia, che è la cosa più importante, sono felice di questa nuova tappa. In Italia forse non provavo quella passione che provo da sempre. Quindi la passione è stata la ragione principale per cui sono tornata. Però a Sassuolo non tutto è andato male perché ho potuto incontrare persone meravigliose. Oggi sono a casa e voglio cambiare tutti quei brutti momenti in momenti belli qui. Ho dato la priorità alla mia salute mentale rispetto ai soldi“.

Continua a leggere

Calcio femminile

Juventus Women, ufficiale la cessione di Asia Bragonzi al Pomigliano

Pubblicato

:

La Juventus Women saluta Asia Bragonzi.

La calciatrice passa in prestito al Pomigliano fino al termine della stagione, come comunicato dal club attraverso i propri canali social.

 

Continua a leggere

Calcio femminile

La Roma femminile disputerà le prossime partite di Women’s Champions League allo Stadio Olimpico

Pubblicato

:

Roma femminile

La Roma femminile è riuscita nell’impresa di qualificarsi alla fase ad eliminazione diretta della Women’s Champions League. Le Giallorosse hanno superato agevolmente le concorrenti del proprio girone, WolfsburgSt. PoltenSlavia Praga, classificandosi seconde, dietro soltanto di un punto rispetto alle tedesche. A guidare la squadra di Alessandro Spugna ci hanno pensato la solita rapace dell’area di rigore, Valentina Giacinti, e un’ispiratissima Manuela Giugliano, che in 6 partite ha collezionato ben 3 gol e 4 assist.

Per celebrare tale risultato, è intervenuto anche il comune di Roma. Infatti il Corriere dello Sport riporta che le lupacchiotte potrebbero giocare le loro prossime sfide della WCL nello Stadio Olimpico. Ecco quanto scritto nella dichiarazione congiunta dei consiglieri: “È un grande motivo di orgoglio quello che ci ha spinto a sottoscrivere e votare la mozione presentata dal consigliere Lorenzo Marinone per chiedere che la As Roma Calcio femminile possa giocare le fasi finali della Women’s Champions League nello stadio Olimpico, nella nostra città”.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969