Connect with us
Buone notizie per Pioli: il tecnico rossonero recupera Giroud contro la Roma

Flash News

Buone notizie per Pioli: il tecnico rossonero recupera un big contro la Roma

Pubblicato

:

Pioli

Buone notizie sul fronte infortuni per il Milan: stando a quanto riportato da calciomercato.com, Olivier Giroud ha svolto la seduta di allenamento odierna in gruppo. Dunque, salvo imprevisti, sarà il perno d’attacco titolare nella sfida dell’Olimpico contro la Roma, in programma sabato alle ore 18:00.

LE PROBABILI FORMAZIONI

ROMA (3-4-2-1): Rui Patricio; Mancini, Kumbulla, Ibanez; Zalewski, Cristante, Matic, Spinazzola; El Shaarawy, Pellegrini; Belotti. All.: Mourinho.

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kalulu, Tomori, Theo Hernandez; Krunic, Tonali; Brahim Diaz, Bennacer, Leao; Giroud. All.: Pioli.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Basket

LeBron James, i principali record della sua carriera

Pubblicato

:

LeBron James

Il record dei 40.000 punti di Lebron James è soltanto la punta dell’iceberg di un giocatore che, a 39 anni (40 a dicembre) fa ancora scuola nell’intera NBA. I suoi Los Angeles Lakers perdono ma LeBron entra, con più forza, nella storia del basket. Quello che impressiona è la costanza in più di vent’anni di carriera. Andiamo a vedere i principali record del Chosen One.

Per capire subito l’entità e la caratura del giocatore, cominciamo proprio dal canestro che lo ha consegnato non alla storia, ma alla leggenda. Infatti, contro i Nuggets, LeBron è diventato l’unico giocatore della storia a segnare 40.000 punti. 

I RECORD DI LEBRON JAMES

Parlavamo di costanza e LeBron è anche l’unico giocatore della storia ad avere almeno 25 punti di media in 19 stagioni consecutive. Nel 2005-2006, poi, entra subito nella storia, a 22 anni, grazie alla vittoria dell’All-Star Game MVP Award. Con i Cleveland Cavaliers quella stagione, fa registrare una media di 31,4 punti a partita e vince il premio nella partita delle stelle diventando il più giovane di sempre a riuscirci. È anche il giocatore più giovane ad aver vinto quattro MVP. Un altro record è l’essere stato il più giovane a segnare 2.000 punti in una stagione, ed essere nominato MVP dell’All-Star Game.

Passando ai record di anzianità, bisogna mettere in conto che LeBron è il più vecchio di sempre ad aver completato una tripla doppia da 30 punti e avere una media di 30 punti in una stagione. Infine ultimo, per darvi solo alcuni highlights di quello che è ed è stato il percorso di LeBron in NBA, è il giocatore più vecchio ad aver messo a segno 25+ punti in 11 partite consecutive.

È l’unico giocatore ad aver vinto il premio MVP delle Finals con tre squadre diverse (Miami Heat, Cleveland Cavaliers e Los Angeles Lakers). Detiene la striscia attiva più lunga di partite consecutive con almeno 10 punti segnati: 1.205, nel 2018 ha superato Michael Jordan, attuale secondo in classifica, che è fermo a 866. Ancora attiva anche la striscia di 280 partite consecutive ai play-off con almeno un punto: 280, di cui 278 con almeno 10 punti segnati. Ai play-off è anche l’unico giocatore ad avere tre triple doppie da almeno 40 punti: nessun altro ne ha più di una.

Nelle Finals 2016 contro GSW è diventato l’unico giocatore a guidare entrambe le squadre per punti, rimbalzi, assist, stoppate e recuperi in una serie intera. E ci sono ancora tantissimi altri record, di minore importanza, che sottolineano l’incredibile carriera di LeBron James.

Continua a leggere

Flash News

Allegri tentenna sul rinnovo: pronti due nomi per sostituirlo

Pubblicato

:

Massimiliano Allegri Juventus Serie A Champions League

Secondo quanto riportato dal quotidiano torinese Tuttosport, ci sono ancora dubbi ed incertezze sul rinnovo di Massimiliano Allegri con la Juventus. L’allenatore livornese, sulla panchina dei bianconeri dall’estate 2021, ha un contratto che lo lega al club  fino al giugno del 2025. E sta prendendo tempo per discutere di esso.

Per ora è ancora in gioco per centrare gli obiettivi fissati ad inizio stagione con la società: l’accesso alla prossima Champions League e la vittoria della Coppa Italia, in cui ha centrato l’accesso alle semifinali.

I vertici societari della Juventus, però, si stanno anche muovendo per cercare un sostituto, nel caso in cui Allegri dovesse lasciare la panchina. Gli allenatori che sono in cima alla lista redatta dalla società ci sono due e abbastanza giovani, ossia Thiago Motta e Raffaele Palladino. 

Thiago Motta sta stupendo con il suo Bologna. La squadra emiliana è la sorpresa di questo campionato essendo essa al quarto posto in classifica ed offrendo in ogni partita prestazioni stupefacenti.

Raffaele Palladino sta facendo un campionato solido col suo Monza. Sta per centrare la seconda salvezza consecutiva con i brianzoli. Ma aspira anche ad altro, visto che è a 1 punto dal 10° posto occupato attualmente dal Torino.

Per quest’ultimo sarebbe un ritorno nella Torino bianconera. L’ex attaccante approdò alla Juventus come calciatore nel giugno del 2002. Dopo aver fatto tutta la trafila nelle giovanili bianconere e dopo aver giocato in prestito alla Salernitana prima ed al Livorno poi, Palladino vestirà la maglia dei bianconeri dal giugno del 2006 al luglio 2008, quando fu venduto al Genoa. 

In 3 stagioni Palladino ha ottenuto una promozione dalla Serie B alla Serie A ed un piazzamento per accedere alla Champions League. 57 partite ha giocato con La Vecchia Signora. In esse ha segnato 10 gol e servito 8 assist.

Continua a leggere

Flash News

Il record della Salernitana: prima in Serie A per legni colpiti

Pubblicato

:

Fabio Liverani, allenatore della Salernitana - Serie A

La Salernitana sta navigando in acque non propriamente limpide. I granata, infatti, faticano a trovare continuità di rendimento, concedono troppo difensivamente e in attacco stentano. Quest’ultimo dato, però, non è solo colpa dei granata (o merito degli avversari, che dir si voglia), ma anche della sfortuna. Una sfortuna che sembra essersi accanita contro la società del presidente Iervolino.

Infatti, la squadra attualmente allenata da Fabio Liverani è la formazione che ha colpito più pali in tutta la stagione di Serie A. E concorre per il reocrd europeo. TuttoSalernitana, infatti, ha analizzato i 10 legni stagionali colpiti dai granata in stagione. Ultimo dei quali, quello di Tchaouna, ad Okoye battuto, durante Udinese-Salernitana di ieri pomeriggio. Una partita in cui i granata non hanno sfigurato e sono usciti con un punto e tante buone notizie. Ma avrebbero potuto persino uscite vittoriosi, se al 70′ il legno non avesse detto no all’attaccante della Salernitana.

Lo speciale record stagionale è conteso con l’Atalanta, altra squadra a cui la Dea bendata, in Serie A, non sorride. Ed è anche un po’ ironico, dato che il simbolo dell’Atalanta è proprio una Dea. Ma evidentemente non è quella giusta. E gli orobici sono in vetta a questa speciale classifica di “sfortune” con la Salernitana.

Continua a leggere

Flash News

Le probabili formazioni di Napoli-Juventus: Alcaraz titolare

Pubblicato

:

Carlos Alcaraz, giocatore della Juventus e della nazionale argentina - Serie A, Coppa Italia

LE PROBABILI FORMAZIONI DI NAPOLI-JUVENTUS – Oggi alle ore 20:45, allo Stadio Diego Armando Maradona di Napoli, andrà in scena il big match, Napoli-Juventus. Questa partita valevole per il 27° turno del campionato di Serie A 2023/24 è una sfida con vista Champions. Le due squadre infatti si giocano un posto per accedere alla competizione europea più importante per i club. Per i partenopei è molto importante vincere la sfida di stasera, dato che il quarto posto dista 8 punti.

QUI NAPOLI

Il Napoli è attualmente in classifica, con 40 punti conquistati (11 vittorie, 7 pareggi ed 8 sconfitte). I campani sono tornati alla vittoria nell’ultima sfida di campionato giocata, avendo battuto 6-1 in trasferta il Sassuolo. Quindi cercheranno la seconda vittoria consecutiva. Calzona ci proverà, confermando molto probabilmente 9/11 della formazione titolare della sfida scorsa.

Cambierà infatti qualcosa in difesa. Infatti centralmente, al fianco del confermatissimo Rrahmani tornerà Juan Jesus, ed a sinistra, al posto di Mario Rui, molto probabilmente ci sarà Mathias Olivera. 

QUI JUVENTUS

La Juventus è attualmente seconda in classifica, avendo conquistato 57 punti in 26 partite finora (17 vittorie, 6 pareggi e 3 sconfitte). Nel turno precedente, nella sfida contro il Frosinone, i bianconeri sono tornati alla vittoria dopo 4 partite in cui hanno ottenuto solo 2 punti (2 pareggi e 2 sconfitte). Quindi La Vecchia Signora vorrà centrare la seconda vittoria consecutiva anche per mantenere solida la seconda posizione in classifica dall’assalto del Milan. 

Rispetto alla sfida contro il Frosinone, nell’11 titolare Max Allegri dovrebbe apportare cambiamenti a centrocampo. Cambiaso sarà spostato centralmente al fianco del confermatissimo Locatelli e della novità Alcaraz. A destra ci dovrebbe essere Weah, a sinistra va verso la conferma Kostic. Confermato il duo d’attacco Vlahovic – Chiesa.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI NAPOLI-JUVENTUS

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Olivera; Anguissa, Lobotka, Traorè; Politano, Osimhen, Kvaratskhelia. Allenatore:Calzona

JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; Gatti, Bremer, Rugani; Cambiaso, Alcaraz, Locatelli, Miretti, Iling-Junior; Vlahovic, Chiesa. Allenatore: Allegri

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969