Connect with us

Flash News

Giuntoli a ruota libera: da Kvaratskhelia al rapporto con ADL

Pubblicato

:

giuntoli

L’inizio stagione del Napoli ha messo in luce la stella Kvaratskhelia. A Cristiano Giuntoli gli onori di aver scovato un talento del genere, anticipando la concorrenza e portandolo in azzurro ad un prezzo contenuto.

Il direttore sportivo del club azzurro ha rilasciato un’intervista al Corriere dello Sport. Oltre a raccontare dei retroscena sull’acquisto del fuoriclasse georgiano, ha affrontato diversi argomenti: dagli allenatori del passato alla rivoluzione dell’ultima campagna acquisti. Di seguito le parole di Giuntoli:

La prima volta che ho visto Khvicha in un video eravamo nel cuore del lockdown. Lui avrà avuto 19 anni, ma era già bravo con i piedi. C’era ancora Rino e ci piacque subito, ricordo che chiamammo Kaladze per saperne di più. Aveva fatto un passaggio al Lokomotiv Mosca, senza stupire, ma al Rubin Kazazn stava andando meglio. Ci chiesero trenta milioni, chiudemmo i contatti ancora prima di iniziare una trattativa. Eravamo dietro a Osimhen, non potevamo puntare tanto su un ragazzo. Però mi rimase in testa. Quando a febbraio scoppiò il confronto in ucraina, lui tornò in Georgia alla Dinamo Batumi. Ci fiondammo lì con un contratto. Abbiamo chiuso per dieci milioni. Siamo stati più rapidi di Juve, Roma e Real Sociedad, perché non era mai uscito dal nostro taccuino. Quando il ragazzo è venuto in Italia per la firma l’ho mandato a Milano da Spalletti: si sono intesi all’istante. Prendere Kvaratskhelia al posto di Insigne era una grande scommessa: oggi posso dire che l’abbiamo vinta. 

Ancelotti è un aggregante straordinario: la sua forza è che non cerca mai alibi. Tutti i calciatori del Napoli lo amavano, ma inconsciamente rifiutavano i cambiamenti tattici che voleva imporre. 

Sarri è un ideologo che sa fare un calcio speciale: parla con il gioco ed è poesia. Gattuso è un trascinatore, più giovane degli altri ma con meno esperienza, ma è molto applicato e generoso. Spalletti? Lo conosco da quando veniva a fare il torneo dei rioni ad Agliana. Lo stimo molto. Fa un calcio liquido in fase di possesso e solido in non possesso. Alterna palleggio e verticalità: è il più completo di tutti. 

La rivoluzione di quest’anno? Era un rischio da correre. Il coronavirus aveva messo in ginocchio le finanze, volevamo riportare il club in un circuito virtuoso. Il divorzio con alcuni calciatori è stata una scelta obbligata. La separazione è stata la conseguenza di una strategia finanziaria di rientro. 

Ronaldo? Volevamo investire su una squadra giovane. Navas? Un’altra storia. Abbiamo ottimi rapporti con i dirigenti del PSG, loro erano interessati a Fabian, che noi dovevamo vendere. Noi potevamo portare a Napoli un portiere di livello da affiancare a Meret, ma non è stato trovato l’accordo sul salario del calciatore. Si riprova a gennaio? No, fiducia a Meret. 

Con Aurelio ho un rapporto di franchezza. Mi ha accettato come un figlio, sento la sua stima. Nei momenti peggiori non mi sono mai mancati la sua stima e il suo rispetto”.

 

 

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calciomercato

Mourinho può sorridere: Cristante è vicino al rinnovo

Pubblicato

:

Da quando siede sulla panchina della Roma, Josè Mourinho ha sempre elogiato l’operato di Bryan Cristante, sia dentro che fuori dal campo. L’obiettivo dell’allenatore portoghese è quindi quello di blindarlo per renderlo un elemento imprescindibile all’interno dell’organico.

Secondo il quotidiano Tuttosport, il matrimonio tra la Roma e l’ex giocatore dell’Atalanta sarà prolungato. Tutto potrebbe avvenire dopo la sosta per le nazionali, con la bozza di rinnovo gradita da Cristante e il suo entourage. La scadenza di contratto passerebbe dal 2024 al 2027, con un ritocco importante sullo stipendio che dovrebbe toccare i 3 milioni di euro annui con l’aggiunta di bonus.

La fumata bianca è prevista per le prossime settimane; Bryan Cristante vuol essere presente e futuro della Roma.

Continua a leggere

Flash News

Italiano pronto a riabbracciare Milenkovic contro l’Atalanta

Pubblicato

:

Milenkovic

Arrivano alcune novità che potrebbero far sorridere i fan della Fiorentina. Dopo l’ultima vittoria interna con l’Hellas Verona, in casa Viola giungono notizie positive in merito al rientro di Nikola Milenkovic. Il difensore serbo, ai box dallo scorso 3 settembre, a causa di un problema riscontrato nella gara contro la Juventus, potrebbe far ritorno in campo contro l’Atalanta, al termine della pausa nazionali.

Nelle scorse giornate, Milenkovic ha svolto lavoro a parte, proseguendo il percorso di recupero dal fastidio muscolare accusato nel match contro Madame. Adesso, come riporta Tuttosport, il prossimo passo è chiaro: velocizzare i tempi per il ritorno in campo. Nel mirino la sfida contro l’Atalanta, in programma domenica prossima. Dunque, fondamentale sarà valutare i riscontri nei prossimi allenamenti del centrale serbo, costretto giocoforza a progredire i carichi di lavoro.

Quindi, riguardo alla presenza contro la Dea, il suo verosimile impiego deriva dalle risposte che il classe ’97  fornirà nelle sedute alla quale la Fiorentina si sottoporrà nelle prossime giornate. Il dato certo, invece, è rappresentato dall’assenza di Dodò per i prossimi impegni in campionato

Continua a leggere

Calciomercato

Napoli, l’agente di Demme: “La priorità è che giochi”

Pubblicato

:

Demme

Marco Busiello, procuratore di Diego Demme, ha parlato ai microfoni di CalcioNapoli24 per discutere della situazione del suo assistito, appena tornato convocabile da Luciano Spalletti dopo i problemi fisici. Ecco i passi salienti del suo intervento.

PIENAMENTE COINVOLTO

Diego sta bene, è tornato in gruppo e il problema è alle spalle. Non è stato facile perchè questo problema accusato in allenamento lo ha tenuto fuori per 2 mesi. Detto ciò, è molto contento per i risultati di squadra ed è pienamente coinvolto nel Napoli. Con Spalletti il rapporto è molto chiaro e schietto, di reciproca stima. Chiaramente ogni giocatore vorrebbe giocare di più“.

VALENCIA? GATTUSO LO CONOSCE

Gattuso conosce molto bene Diego ma non c’è stato nulla nell’ultima sessione di mercato. C’è stato qualche club italiano che si è interessato ma dopo l’infortunio tutto si è fermato e non abbiamo approfondito. Per gennaio non ci poniamo il problema, faremo delle valutazioni ma la priorità è che Diego torni a giocare“.

Continua a leggere

Flash News

Guai per la Lazio! Si ferma Immobile: il comunicato

Pubblicato

:

La Lazio dovrà far a meno di Ciro Immobile. L’attaccante della Nazionale sembrava aver recuperato dai suoi guai muscolare, ma un comunicato dei biancocelesti lascia spiazzati i tifosi.

IL COMUNICATO

Queste le poche righe rilasciare qualche minuto fa sul sito ufficiale della Lazio che informano sulle condizioni di Immobile.

“Lo staff medico della S.S. Lazio comunica che il calciatore Ciro Immobile è stato sottoposto, in data odierna, in Paideia International Hospital ad esami clinici e strumentali. Il calciatore ha già iniziato le cure specifiche del caso e verrà sottoposto a monitoraggio clinico quotidiano. Ulteriori esami strumentali verranno ripetuti nei prossimi giorni per quantificare i tempi di recupero”.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969