Connect with us
Guida al sabato calcistico

Generico

Guida al sabato calcistico

Pubblicato

:

Dopo la sosta delle nazionali, tornano finalmente i match più sentiti dai tifosi: le gare di campionato. Dopo i primi anticipi del venerdì, ecco una breve analisi delle 5 partite più attese di questo sabato. Dagli incroci di Serie A agli appuntamenti più importanti all’estero, qui l’elenco degli impegni da non perdere:

ROMA-SPAL

Alle ore 15.00, torna il campionato italiano e le prime squadre a tornare in campo sono proprio Roma e SPAL. I giallorossi sono alle prese con un’infermeria piena e una classifica che va migliorata. Gli spallini sono reduci da 4 sconfitte consecutive, dopo un avvio che aveva fatto sognare i tifosi ferraresi. Visto lo stato di forma delle due squadre, con i padroni di casa in netta ripresa e gli avversari in crisi di risultati, l’esito della partita potrebbe sembrare scontato. Come detto da Di Francesco però, sarebbe un errore sottovalutare gli uomini di Semplici, che all’ultima giornata hanno saputo mettere in difficoltà l’Inter. Inoltre la Roma è ancora in cerca dell’assetto giusto e le assenze di giocatori come Kolarov, De Rossi e Pastore potrebbero farsi sentire. Certo è che per gli estensi questa non sembra la migliore occasione per racimolare punti salvezza. Ci si aspetta una grande partita da parte del ritrovato Edin Dzeko (fresco di doppietta con la sua Bosnia) e l’ennesima buona prestazione di Manuel Lazzari.

JUVENTUS-GENOA

La giornata di Serie A prosegue con la capolista Juventus che ospita il Genoa alle ore 18.00. I bianconeri intendono proseguire nel loro incredibile rullino di vittorie, dieci su dieci tra campionato e Champions. Il nuovo Genoa di Juric proverà a fare il colpaccio guidato dall’uomo più atteso: Krzysztof Piątek. Il bomber polacco non ha intenzione di fermarsi nemmeno di fronte alla Signora e ha lanciato la sfida al compagno di nazionale Wojciech Szczęsny:Le pistole sono pronte”. Sicuramente il pistolero sarà l’osservato speciale nell’aerea juventina, ma sembra difficile pensare che l’attaccante riesca a sbancare lo Stadium da solo. La squadra portata fino a qui da Ballardini non ha brillato per la qualità del gioco e la gara di domani è il banco di prova più difficile che potesse capitare a Juric. Questa Juve sembra una schiacciasassi ma attenzione al Grifone che ha saputo far male in diverse occasioni. Esattamente due anni fa, nel novembre 2016, arrivò l’inaspettato 3-1 firmato dalla doppietta del Cholito Simeone. L’incontro avrà un sapore speciale anche per via dei numerosi ex in campo: da Romulo e Criscito all’ultimo arrivato a Torino, Mattia Perin.

UDINESE-NAPOLI

L’ultima gara di Serie A in programma si gioca a Udine, alle 20.30, dove arriva il Napoli. I partenopei devono riprendere l’inseguimento alla Juventus e giocheranno sapendo già il risultato dei diretti avversari. La partita non va assolutamente sottovalutata dagli azzurri. L’Udinese viene da 3 sconfitte consecutive, ma due di queste sono arrivate contro Lazio e Juventus. La squadra pare aver appreso le idee di Julio Velazquez, la vera sorpresa di questa squadra. Il tecnico spagnolo ha saputo dare un’identità forte ai suoi uomini e potrebbe mettere in difficoltà Hamsik e compagni. D’altra parta il Napoli si sta confermando come una squadra solida e bene organizzata, ma dovrà fare a meno del suo uomo copertina, Lorenzo Insigne. Dopo l’avvio da sogno condito da 6 goal, Lorenzino dovrà lasciare spazio alla coppia Milik-Mertens. Sicuramente l’assenza di Insigne potrebbe essere un fattore chiave nell’incontro, ma gli uomini di Ancelotti restano i favoriti sulla carta. Sul fronte opposto l’uomo da tenere d’occhio potrebbe essere ancora una volta Rodrigo De Paul, l’altra rivelazione di questa Udinese, una vera e propria mina vagante.

CHELSEA-MANCHESTER UNITED

Uscendo dal confine italiano, il primo big-match, probabilmente quello più atteso, va in scena alle 13.30, in Inghilterra. A Stanford Bridge per la precisione, si affrontano Blues Red Devils. Chelsea-Manchester United è diventato ormai uno dei grandi classici della Premier League ed è una sfida dalle mille sfaccettature. Lo scontro più interessante è quello che coinvolge i tecnici delle due squadre e la loro situazione attuale. Da una parte Maurizio Sarri è sempre più amato da giocatori, fan e giornalisti (sorte che spettò anche a Conte). Dall’altra Josè Mourinho, grande ex, si trova in uno dei momenti più difficili della sua carriera, tanto che una sconfitta potrebbe costaregli la panchina. Il Chelsea, sotto la guida dell’allenatore toscano, sta interpretando alla perfezione la sua filosofia di gioco, l’ormai noto Sarrismo e condivide il primo posto con City e Liverpool. Lo United al contrario fatica a trovare schemi e soprattutto risultati, navigando a metà classifica. Eden Hazard e Paul Pogba (nella foto) sono due degli uomini da cui ci aspetta di più, probabilmente i più talentuosi delle due compagini. I presupposti fanno pendere il pronostico dalla parte del Chelsea ma, come si suol dire, il calcio è strano…

BARCELLONA-SEVILLA

 

L’altro grande scontro, nonché ultimo di giornata, è quello tra le due squadre in vetta alla Liga, Barcellona e Sevilla. Gli andalusi andranno a far visita ai Blaugrana alle 20.45 con un punto di vantaggio sugli avversari. Sorprendentemente infatti, a guidare la classifica del massimo campionato spagnolo è il Sevilla e non il Barcellona. Nelle ultime 4 partite in campionato, i catalani hanno conquistato solo 3 punti, perdendo il vantaggio acquisito nelle prime giornate. Al contrario, la squadra guidata dallo scatenato André Silva, lontanissimo parente di quello visto in rossonero, ha raccolto vittorie molto importanti. Su tutte ha impressionato il 3-0 rifilato al Real Madrid. Sarà difficile per il Sevilla imporsi in casa del Barcellona e un pareggio potrebbe non bastare per resistere agli assalti delle inseguitrici, in particolare dell’Atletico Madrid. A Messi e compagni invece non è più permesso sbagliare per via dei già citati risultati negativi. Sarà la Pulce l’hombre del partido? Il fattore campo in questo caso potrebbe influire molto sull’esito finale, ma il risultato è più che mai in bilico.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Generico

Zaniolo scrive una lettera ai tifosi: “Mi metto a completa disposizione della Roma”

Pubblicato

:

Il trend topic del periodo, in casa Roma, si chiama ovviamente Nicolò Zaniolo. L’ex Primavera dell’Inter ha chiesto la cessione e dopo una serie di note vicissitudini è in collisione con il club capitolino che lo ha escluso dal progetto tecnico. Per porre rimedio ad una situazione apparentemente irreparabile, Zaniolo ha scritto una lettera alla redazione dell’ANSA.

LE LETTERA

“Sono state dette e scritte molte cose che mi riguardano in queste ultime settimane e parecchie non sono veritiere. Sono arrivato a Roma da sconosciuto e Roma e i romanisti mi hanno accolto come uno di loro. Mi hanno trasmesso fiducia, coraggio e affetto nei momenti terribili e bui degli infortuni. A Tirana, con quel gol, sentivo di aver ricambiato tutto ciò che avevo ricevuto, contribuendo a regalare una gioia indimenticabile a tutti i romanisti.

A 23 anni ho vissuto esperienze che molti miei colleghi non vivono in un’intera carriera: cadere, rialzarsi, cadere di nuovo, rialzarsi ancora, vincere. In questi ultimi mesi ho attraversato un periodo delicato, in cui risultava difficile capire quale sarebbe stato il mio futuro professionale. Mi sono però sempre impegnato sul campo e in allenamento con la massima professionalità”, ha aggiunto il giocatore.

Zaniolo è stato anche vittima di minacce da parte di presunti tifosi: “Per la prima volta in questi giorni ho avuto paura, per me e per la mia famiglia, e mi sono sentito abbandonato. Non mi era mai successo e mi sono spaventato molto. Il futuro è nelle nostre mani: io tendo la mia e mi metto a completa disposizione della famiglia della Roma“.

 

Continua a leggere

Generico

Corvino: “Cessioni? A Lecce rimane chi lo considera un onore”

Pubblicato

:

Janitzek

Nella mattinata di oggi, ha parlato, in conferenza stampa, il responsabile dell’area tecnica del Lecce Pantaleo Corvino. Tra le dichiarazioni rilasciate spicca il calciomercato, tra entrate e uscite. Il dirigente sportivo dei salentini, inoltre, ha commentato la “complicata” finestra invernale dei club di Serie A.

Le parole di Corvino

SERIE A –Questa è l’occasione di fare il punto della situazione. La sessione invernale, inutile negarlo, è la più complicata: in 30 giorni bisogna riparare per continuare a far bene nel campionato di A che si sta dimostrando ricco di insidie. Basti pensare che il Milan campione d’Italia è in crisi, l’Udinese non ha vinto per dieci gare di fila. Quindici punti in altrettante partite da matricola nella prima parte di stagione: c’era tanto scetticismo attorno a noi. Un punto a partita in media: aspettative sicuramente al di là di ciò che si pronosticava. Oggi, a fine mercato, abbiamo venti punti in venti gare: la nostra media è rimasta intatta. I numeri parlano chiaro: abbiamo un esterno che ha fatto già sei gol e due prime punte che, in totale, ne hanno segnati sette. Fossero giocatori di altre squadre, si avrebbe una risonanza differente“.

MERCATO LECCE – “Abbiamo mantenuto l’ossatura di questa squadra: molti calciatori sono finiti nel mirino di diversi club, ma da parte nostra abbiamo deciso di tenere il meglio. Questo è un aspetto assolutamente positivo. Tra le criticità, sicuramente, vi è il fatto di dover tenere conto di coloro che giocano poco: i cinque partenti ci hanno chiesto, a tempo debito, di trovare spazio altrove e abbiamo così deciso di accontentarli. Non volevamo tarpare le ali a nessuno. A Lecce rimane chi lo considera un onore“.

ACQUISTI –Mancava un centrocampista offensivo e abbiamo immediatamente preso Maleh al primo giorno di mercato, ci mancava un’alternativa a un terzino destro e abbiamo investito su Cassandro. Negli ultimi giorni di mercato abbiamo inoltre preso Romagnoli e Ceccaroni. Abbiamo fatto del nostro meglio: forse potevamo fare di più o di meno, ma adesso bisogna avere fiducia nei confronti di una squadra che, lo ripeto, ha fatto 20 punti in altrettante partite. Competiamo con squadre che da anni conoscono le difficoltà della A“.

HJULMAND E STREFEZZA –Hjulmand è in scadenza nel 2025 perché abbiamo diritto unilaterale di prolungare. Stesso discorso per Strefezza“.

FALCONE –Noi siamo leali con tutti: per rendere questo club sostenibile bisogna fare i conti con l’indice di liquidità. Non solo noi, ma anche altre società. Spendere due milioni federalmente non era possibile“.

TUIA –Ho fatto una premessa: era necessario che ci fosse anche una richiesta a tempo debito da parte di altre società interessate. Tuia ha manifestato la volontà di andare via nella giornata di sabato. Se abbiamo un’emergenza in quel reparto e ci viene chiesto di andare via, dobbiamo avere il tempo di rimediare. Nella vita c’è sempre chi è burattino e chi burattinaio“.

Continua a leggere

Generico

Novità in casa Adidas: presentata Predator Accuracy

Pubblicato

:

Aria di novità in casa Adidas. Ad Herzogenaurach, borgo tedesco situato nel land bavarese, l’azienda sportiva ha presentato Predator Accuracy, la new entry della prestigiosa gamma Predator.

CARATTERISTICHE TECNICHE

La nuova scarpa si rifà alle caratteristiche e al design che ha reso noti i vecchi modelli della linea Predator, promossa e sponsorizzata dai grandi campioni del presente e del passato. Come si evince da un comunicato stampa ufficiale, Predator Accuracy gode dei seguenti benefici e delle seguenti implementazioni tecniche:

  • nella parte mediana, la scarpa vanta una HIGH-DEFINITION GRIP TECHNOLOGY, con elementi di gomma dalle linee minimal posizionati strategicamente nel punto di calcio per garantire la presa sul pallone, mantenendo al contempo la morbidezza e la flessibilità della tomaia.
  • Per realizzare il modello Predator Accuracy, adidas ha riproposto la tecnologia HYBRIDTOUCH, un materiale sagomato in microfibra rivestita che assicura una vestibilità più morbida e confortevole.
  • La suola è dotata di una struttura FACETFRAME che garantisce stabilità, massima configurazione dei tacchetti è stata ottimizzata per l’uso su terreni compatti.
  • A completare il design di Predator Accuracy, la struttura senza lacci sulla linguetta è realizzata con materiale PRIMEKNIT che consente una calzata semplice e comoda e avvolge al meglio il piede durante il gioco.

MODELLI E PREZZI

Predator Accuracy sarà disponibile in nero con dettagli rosa e le inconfondibili tre strisce adidas in bianco. Calciatori del calibro di Gabriel Jesus e Alessia Russo indosseranno per il resto della stagione le Predator Accuracy, che saranno disponibili in tutto il mondo a partire da mercoledì 8 febbraio su adidas.it e presso i rivenditori autorizzati a un prezzo di €300.

page1image21748480

 

page1image21745984page1image21741760

 

Continua a leggere

Calciomercato

Carnevali a sorpresa: “Il Bornemouth voleva Traoré prima di Zaniolo”

Pubblicato

:

Carnevali

È terminata con una cessione eccellente la sessione di calciomercato invernale del Sassuolo. I neroverdi hanno ceduto Hamed Junior Traoré al Bournemouth per una cifra molto vicina ai 30 milioni di euro. Per gli emiliani si tratta dell’ennesimo eccellente colpo in uscita che dimostra ancora una volta l’abilità di Giovanni Carnevali e della dirigenza. Proprio l’amministratore delegato del Sassuolo è intervenuto ai microfoni di Sky Sport e ne ha parlato.

BILANCIO SUL CALCIOMERCATO – “Abbiamo ceduto Traore, un altro giocatore che approda in Premier. Questa operazione ci ha permesso di fare altri acquisti come Bajrami a titolo definitivo e Zortea in prestito con diritto di riscatto. Traore aveva il contratto in scadenza nel 2024, la trattativa con il Bornemouth era partita da alcune settimane e abbiamo ottenuto quello che volevamo, mentre nei giorni precedenti gli inglesi non ci stavano accontentando. Non so se avrebbe rinnovato con noi. Il Bournemouth lo voleva prima di Zaniolo, abbiamo detto no, e per questo magari si sono rifatti sotto per il giocatore della Roma. Poi sono tornati a bussare alla nostra porta. Non abbiamo avuto richieste importanti per i nostri giocatori da parte dei club italiani, stiamo vendendo in Premier ma mi auguro che presto si possa tornare a fare operazioni importanti anche in Italia”.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969