Dove trovarci

Haaland spiega il rifiuto alla Juventus

Passato dal Molde al Salisburgo nel gennaio del 2019 per circa 5 milioni di euro, Erling Braut Haaland con la maglia dei tori austriaci si è messo in mostra soprattutto nella gara d’esordio in Champions League. Una tripletta rifilata in meno di 45′ a un inerme Genk, poi affondato per 6-2 in quella gara. La prima per il giovane attaccante norvegese nella massima competizione europea, dove Haaland questa sera sfiderà invece i campioni in carica del Liverpool ad Anfield.

Una sfida che non spaventa il classe 2000 nato a Leeds (il suo passaporto è però solo norvegese), il quale è entusiasta di aver scelto di unirsi al Salisburgo lo scorso gennaio. Come riportato direttamente dal giocatore alla BBC, a essersi interessata a lui era stata anche la Juventus ma Haaland non ha mai avuto dubbi:

“Pensavo fosse troppo presto per andarci. Il Salisburgo era la squadra perfetta per me anche perché volevo capire quale ruolo avrei ricoperto in un nuovo club. Qui ci sono più possibilità di giocare”.

Un rifiuto dunque del quale il talento norvegese al momento non si pente. Da quanto è arrivato a Salisburgo d’altronde ha già collezionato 18 gol e 5 assist in 15 partite. Numeri che fanno ben sperare, soprattutto alla luce dell’ottimo esordio in Champions League.

Fonte immagine in evidenza: profilo Instagram ufficiale Erling Haaland

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Calcio Internazionale