Dove trovarci

Hakimi: “Mi ha cercato il Napoli, ma l’Inter…”

“Scudetto? Ne parliamo con rispetto, sapendo di non aver ancora vinto. Domani contro il Napoli sarà importante. Conte un fratello maggiore, per età ed esperienza, con lui sono cresciuto molto. Questa squadra farà parlare di sé anche in Europa” Achraf Hakimi a La Repubblica

Achraf Hakimi - Profilo giocatore 20/21 | Transfermarkt

(Fonte: transfermarkt)

Achraf Hakimi in questa intervista ha dato un ampia visione della sua mentalità di calciatore e di come essa si incastri alla grande nel contesto Inter. Il feeling con Conte è ottimo tanto da reputarlo come un fratello maggiore, come testimoniato dal bacio affettuoso dell’ultima partita col Cagliari.

PRAGMATISMO E DEDIZIONE

Sottolineando nell’intervista come la partita non sia un film e che in essa conti solo fare gol e non prenderne si può vedere la totale abnegazione alla causa. Lui è uno dei pupilli di Conte, il classico esterno tutta fascia che però sa dire la sua anche in zona offensiva. In campionato per l’esterno marocchino il bottino è 6 gol e 6 assist ed è proprio lui a confermare che questo è solo l’inizio e che la prossima tappa è tornare a far bene anche in Europa. Europa dove è già stato protagonista con il Real, ai tempi del suo modello Marcelo e al fianco del suo amico e rivale Theo Hernández. Il focus è, poi, stato il big match con il Napoli del weekend, al quale Hakimi era accostato, e dove non si è sbilanciato. Lo Scudetto rimane un obbiettivo ma è grazie a partite come queste che può diventare realtà.

“Mi cercavano (il Napoli, ndr) perché sono giovane e a Dortmund ho lavorato bene ma la squadra che mi attirava di più era l’Inter, un progetto di crescita”

EFFETTO CONTE

Non c’è dubbio che il tecnico italiano abbia perfezionato ulteriormente le abilità del giocatore classe ’98. La rocciosa difesa a tre gli permette di avere molta libertà offensiva per liberare le sue percussioni in velocità. Al tempo stesso, però, gli viene richiesto un sacrificio non da poco anche in fase di ripiegamento, mai del tutto affinata ai tempi di Real e Dortmund. Ora l’Inter ha in mano un esterno dal grande talento, un potenziale big mondiale, dal rendimento costante e dalla semplicità di un ragazzo che può far sognare gli interisti di tornare a trionfare in Italia e potersi ben proporre in Europa.

fonte immagine in evidenza: goal.com

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Flash News