Connect with us
Hamsik: "Se in futuro il Napoli mi dovesse chiamare per fare il dirigente.."

Flash News

Hamsik: “Se in futuro il Napoli mi dovesse chiamare per fare il dirigente..”

Pubblicato

:

Hamsik

Marek Hamsik, storico capitano del Napoli, attualmente è un calciatore del Trabzonspor, con il quale ha da poco vinto il campionato turco. Il centrocampista classe ’87 lasciò gli azzurri nel febbraio 2019 per andare al Dalian Pro, in cui ha militato un anno e mezzo. Dopo l’esperienza in Cina è passato al Goteborg, in Svezia, per poi andare in Turchia.

Lo slovacco ha rilasciato un’intervista al Corriere dello Sport, in cui ha parlato del rapporto viscerale che avrà per sempre con i partenopei:

Napoli è stato e resta un amore grande, che ho vissuto appieno per dodici anni. Conservo amicizie, pure nella squadra ovviamente, anche se la mia riservatezza e la mia scarsa vena da comunicatore mi frenano. Ma sento quando è possibile De Laurentiis, dal quale ho ricevuto testimonianze di affetto vero che non sono mai svanite dal giorno dell’addio. Ho contatti con Maurizio Micheli, il capo dell’area scouting che mi portò in Italia a Brescia ed al quale devo tanto”

Il rimpianto di Hamsik è non aver salutato nel modo più adeguato il pubblico di Napoli, quando, in accordo con la società, decise di andarsene.

Accadde tutto così in fretta, c’era il campionato in corso. Ma non è mai troppo tardi per rivedersi, magari organizziamo una partita di addio al San Paolo, lo facciamo con DeLa. Oppure se vogliono che quando chiudo passi a fare il dirigente, io alzo la mano e dico: eccomi qua. Non ho dimenticato nulla, mi tengo tutto: le Coppe Italia, la Supercoppa, le emozioni, i ricordi”.

Marekiaro ricorda con rammarico lo scudetto perso nell’anno dei 91 punti, quando la corazzata di Sarri contese il titolo alla Juventus fino alle ultime giornate.

Lo scudetto sarebbe stato giusto, ci siamo andati molto vicini. Come quest’anno, in una stagione diversa dalla nostra: stavolta se lo contendevano in tre, allora eravamo noi e la Juventus. Il ciclo De Laurentiis conferma che il Napoli ha avuto sempre un ruolo da protagonista. Quest’anno Spalletti è riuscito ad inseguirlo sino a cinque giornate dalla fine, vuol dire che esistono le condizioni e verranno ricreate”.

Infine Hamsik ha svelato anche interessanti retroscena di mercato. Nonostante le prestigiose offerte, ha sempre scelto di rimanere al Napoli.

“Nel 2011 Allegri mi voleva portare al Milan. Mi voleva anche alla Juventus. Adesso posso rivendicare con orgoglio che la sua stima mi ha fatto enormemente piacere. Non ho mai parlato direttamente con lui ma sapeva che sarebbe stato contento se avessi giocato con lui. Mazzarri mi voleva portare all’Inter? Non posso smentire”

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash News

Palladino polemico sull’arbitraggio: “Partita condizionata dagli errori”

Pubblicato

:

Palladino Monza-Milan

Monza-Roma, 27esima giornata di Serie A, si è conclusa sul punteggio di 1-4. Al termine del match, Raffaele Palladino è intervenuto ai microfoni di DAZN per commentare l’amara sconfitta contro i giallorossi. Così il tecnico del club brianzolo.

LE PAROLE DI PALLADINO

SCONFITTA CONTRO LA ROMA“Complimenti alla Roma, abbiamo affrontato una squadra forte, hanno fatto una grande partita ma il risultato è bugiardo per quello che abbiamo messo in campo. Abbiamo messo in difficoltà la Roma, avendo occasioni nitide per passare in vantaggio. Poi se non fai gol contro queste squadre, ti puniscono al primo mezzo errore che fai però sono soddisfatto della prova dei ragazzi, sia nel primo che nel secondo tempo. Non posso rimproverare nulla ai ragazzi, questa partita ci deve dare grande orgoglio. Il risultato è troppo ampio, però dobbiamo continuare così, questa partita ci farà crescere”.

DE ROSSI“Ringrazio Daniele che è un grandissimo ragazzo, faccio i complimenti alla Roma che ha scelto bene. Lui ha liberato questa squadra e ha tanta qualità, ha giocatori formidabili e si vedono le sue idee. Non sono contento per il risultato ma per Daniele che se lo merita”.

ARBITRAGGIO“Non parlo mai degli arbitri ma ci sono stati degli errori che hanno condizionato tanto la partita, c’era un fallo su Colpani sul primo gol, poi è stato fischiato un fallo di Bondo su Cristante che non c’è mai enel quarto c’era un fallo su Pessina non fischiato dall’arbitro che stava per fischiare e non ho capito perché non ha fischiato. Il rammarico è aver preso troppi gol dopo una partita ben giocata, la prestazione è stata fatta”.

COLPANI“Nessun problema, mi dispiace sempre sostituire a fine primo tempo ma avevo bisogno di cambiare sistema di gioco e mi serviva un quinto. Andrea aveva speso molto giocando bene, è stato solo un cambio tattico, non una scelta tecnica”.

MALDINI“Deve continuare così, mi piace tantissimo, è un bravissimo ragazzo che si allena a duemila. É un ragazzo introverso e come tutti quelli di talento va coccolato per essere stimolato. L’occasione dall’inizio arriverà, stasera quando è entrato ha dato qualità. Non guardo tanto a chi gioca dall’inizio, ma chi subentra e oggi chi è entrato ha dato ottimi risposte”.

Continua a leggere

Flash News

De Rossi dopo Monza-Roma: “Vedo miglioramento, ma non è abbastanza”

Pubblicato

:

de rossi

DE ROSSI ROMA – Monza-Roma, match valevole per la 27esima giornata di Serie A, si è conclusa sul risultato di 4-1 per i giallorossi, che centrano la terza vittoria consecutiva. Al termine della sfida, Daniele De Rossi è intervenuto ai microfoni di DAZN per commentare la vittoria contro i brianzoli. Queste le sue dichiarazioni.

VITTORIA CONTRO IL MONZA – “Questo gruppo era già coeso, per due anni hanno raggiunto una finale europea. Io gestisco gli esseri umani prima dei calciatori. Sono contentissimo di stare in mezzo a loro. L’importanza è dei singoli, anche di chi non sta sul giornale. Celik gioca pochissimo, ma si allena al meglio. Oggi è entrato alla grande“.

PELLEGRINI – “Ho cercato di dare quella che sia la mia idea di calcio, credo in questo tipo di gioco, ma per farlo dobbiamo stare molto bene fisicamente: ho lavorato su questo punto di vista. Tanto sforzo fisico e fatica senza palla. Lorenzo lo ha capito”.

ASSETTO DI GIOCO – “Cerco di mettere una squadra offensiva: ho giocatori che possono segnare in ogni momento. Le qualità dei giocatori devono essere rispettate e sfruttate. Dobbiamo migliorare, vedo qualche miglioramento, ma non è abbastanza”.

DYBALA “Gli piace lavorare, è un esempio, come tutti gli altri. Anche quando non ha defaticante viene e segue l’allenamento. Il suo talento è qualcosa di diverso”.

Continua a leggere

Flash News

Pellegrini dopo la vittoria: “Ci siamo divertiti, De Rossi mi sta sorprendendo”

Pubblicato

:

Dove vedere Roma-Napoli in tv e streaming

La Roma ha superato il Monza di Raffaele Palladino con un ampio 4-1. Il gol di Pellegrini ha aperto le danze, arrivato poco dopo una rete annullata a Cristante. I gol di Lukaku, Dybala e Paredes hanno completato il quadro, rendendo vano il gol di Andrea Carboni. Al termine del match, Pellegrini ha parlato ai microfoni di DAZN. Ecco le sue parole:

LA VITTORIA – “Ci siamo divertiti. Era una partita difficile e con tante insidie, noi abbiamo fatto il nostro gioco. Il nostro percorso prosegue bene. Lavoriamo tutti i giorni anche sotto l’aspetto della coesione, che è fondamentale. Quando non si hanno più energie, ci si aiuta un po’ per inerzia. Bisogna lavorare ancora tanto, ma siamo contenti perché oggi abbiamo vinto una grande partita”.

DE ROSSI –Mi sono sempre aspettato che De Rossi diventasse un grande allenatore, mi sta sorprendendo sotto tutti i punti di vista. In questo momento i risultati stanno arrivano, siamo felici, ma non abbiamo ancora fatto niente. Ragioniamo su cosa può diventare la Roma trovando continuità. Europa? È sempre difficile. Il Brighton è molto forte, ma lasceremo tutto sul campo”.

Continua a leggere

Flash News

Barone elogia Bonaventura: “Siamo contenti di lui, ci auguriamo che rinnovi”

Pubblicato

:

Fiorentina

Allo Stadio Olimpico Grande Torino va in scena Torino-Fiorentina, match valevole per la 27esima giornata di Serie A. Nel corso del prepartita, Joe Barone ha gettato luce sulla questione relativa al rinnovo contrattuale di Giacomo Bonaventura, in scadenza il prossimo 30 giugno. Così il direttore generale viola ai microfoni di Sky Sport.

BONAVENTURA – “Rinnovo? Lui è un professionista, siamo super contenti del suo percorso con noi. Sono tanti anni che è con noi, è tornato in Nazionale. Poi ci sono tanti altri e bassi nel mercato. Nel contratto ha un rinnovo particolare: al 70% ha un rinnovo automatico. Ci auguriamo che ci arrivi, siamo contenti del suo comportamento”.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969